domenica 1 settembre 2013

e fattela una cantata ( Agosto 2013 )

E FATTELA UNA CANTATA ***** E FATTELA UNA CANTATA ! ***** E FATTELA UNA CANTATA !

 rubrica che fornisce il necessario per farsi una cantata in proprio , fare una bella cantata liberatoria ogni tanto distende il sistema nervoso , in questo caso poi esegue anche un test veloce sulla vista, sulle capacita di lettura , sull 'udito ( se qualcuno dall' appartamento di fronte vi bussa urlandovi " e basta !!! " vuol dire che siete o sordo o mezzo umbriaco ) il test si puo' eseguire anche in 2 o piu' persone in tal caso fornisce ulteriori test quali la capacita' di   sincronizzazione col prossimo , etc etc - 

rubrica a cura di I.O. 

n.b. si consiglia di stoppare il player che esegue la canzone in automatico in qualche post di questa pagina che così vi concentrerete meglio, questo se avete aperto l'intera pagina del blog, sennò continuate pure e fate finta che sto consiglio non ci sia ********************************************************************************************************************************** 

la canzone di sta mandata è " Dicitencello vuje " famosa canzone Napoletana interpretata da moltissimi artisti Italiani e Internazionali ,.......  sorpresi e compiaciuti è! ... bella sfida davvero,ne siete all'altezza? ,, io penso che se vi ci impegnate dovrete cavarvela e comunque all'ultim'ora almeno avrete tentato che è già qualcosa oltre che passato una parte del vostro tempo a fare qualcosa che vi ha messo in moto una parte del cervello che non usate spesso ( non che le altri parti le sfruttate a pieno è )
ma partiamo che senno viene notte ....

per prima cosa ascoltatela nella versione di Alan Sorrenti e Aurelio Fierro , fatelo almeno una cinquantina di volte ( cadauno e per ognuno dei 2 cantanti )



..... quindi cantatela assieme ai tre tenori ( quelli in video sotto non che dovete trovare 3 tenori ) seguendo bene il testo in video etc etc che magari capite meglio come interpretarla

 

.... poi, se ancora non l'avete assimilato, imparate il testo a memoria ( DURI! )

 Dicitencello vuje (1930 - Fusco, Falvo) ( testo rintracciato sul web )

 Dicitancell a sta' cumpagna vost'a,
c'hagg perduto o suonn e a fantasia,
c'ha pens sempe
ch'è tutta a vita mia
io c' ho vulisse dicere
ma nun ch'o saccia di
a vojo bene
a vojo bene assai
dicitancello vuje
ch'è nun a scordo maiii
è na passiona
chiu forte e n'a' catena
ch'a ma turmenta l'anima
e nun me fa campa'...
...
dicitancelle ch'è na' rose e maggio...
c'assai chiu bella de na jurnata e soleeee
avoccasoie chiu' fresca dei fioriii
io c'ha vulesse sentere
ch'è'n'ammurata e meeeeee
a vojo bene
a vojo bene assai
dicituncello vuje
che nun a scordo mai
è n'a passione
chiu' forte e na catena
ch'a ma turmenta l'anima
e nun me fa campa'..
ooaoaoaoaao
ooooooooaaaaaaaaaa
oaoaoaoaoaoaoaoaoaoaaaaaa
uhh
soutto'o giardino
suspirame a turnare...
io te cerco gamba all'aria
te vojo fa campa'...
io te vojo fa campa!
uuuuuuuuu
oaoaoaoaoaoaoa
ooooooooaaaaaaaaoooooooooaaaaaaaa
aaaa
oaoaoaoao.....

*************************************************************************************************** 
imparato ^ no! , non vi si stampa in mente !!!, eeeeeehh ! ma che duri di menta! e applicatevi meglio no'!

..... bene ora la sapete davvero  ascoltate alcune delle altre versione fatte durante gli anni cantandola assieme ai vari cantante dei vari video e vedendo un po di farvi uno stile personale che non scopiazzi nessuno ( che senno sembrate più che degli imitatori dei pagliacci ma di quelli che più che far ridere fanno piangere, piangere si  ma dalla vergogna )



giunti a 'sto punto se proprio non siete negati  provate a cantarla ma nella versione Karaoke senza aiuti di nessun genere e nella versione originale che trovate sotto , .... che dite ?,così è più difficile......  ma ormai per voi è una passeggiata no?

 

quando vi sentirete pronti registrate un video e pubblicatelo online  , mi raccomando che il video e sopratutto l'audio sia almeno presentabile e senza troppi rumori di fondo ,, insomma quando lo fate almeno non scoreggiate a tutta birra come fate di solito e che cavolo!!! ... un minimo di creanza
*************************************************************************************************************************************************** 
 un po di storia ...... 

 Musicata da Rodolfo Falvo (musica). su splendidi versi di Enzo Fusco (testo), “Dicitencello vuje” (1930) è un vero e proprio “classico” della canzone napoletana che ha trovato, negli anni, innumerevoli interpreti non soltanto italiani (Amalia Rodriguez l’ha incisa in coppia con Roberto Murolo, Dean Martin ne ha dato con “Just say I love her” una versione in lingua inglese).

 Negli anni ‘70, il brano è ritornato in auge grazie all'interpretazione di Alan Sorrenti, che ha lasciato perplessi - per il ricorso al consueto falsetto - i tradizionalisti, ma ha avvicinato il pubblico giovane a un universo musicale presumibilmente ad essi sconosciuto, il brano nella versione di Alan ebbe molto successo e spesso e volentieri si vedevano e sentivano ragazzi cantarla o intonarla . la canzone Napoletana ritrovava nuova vita grazie ad Alan

 la reinterpretazione di Alan Sorrenti è del 1974. Il brano originale del 1930

 Dicitencello vuje E' la dichiarazione d'amore di un uomo alla sua amata in modo indiretto. Nel testo integrale, verso la fine della canzone, l'innamorato, passando dal voi ( in napoletano non esiste il lei) al tu, confessa: " Te voglio bene, te voglio bene assaje. Si' tu chesta catena, ca nun se spezza maje"

memorabilia

 io devo avere ancora il 45 originale e non nascondo che ogni tanto me la canticchio ancora anche se devo confessare le parole originali tutte.tutte non le ho mai imparate,
p.s.
se qualcuno lo vuole comprare lo cerco ma sappiate fin d'ora che in qualunque stato si trovi o ve lo regalo o ve lo vendo ad un prezzo altissimo roba che andate in bancarotta e per mangiare qialcosa dovrete venderlo al migliore offerente, nel caso fatemelo sapere che qualche euro semmai ce lo spendo volentieri
***********************************************************************************************************

alla prossima .....