domenica 27 maggio 2012

POLITICA.   PARAPOLITICA O ANTIPOLITICA SCEGLIETE  VOI

MONTI e le speranze dei giovani


che tecnico !!!! se sapesse almeno cosa dire e fare per davvero sarebbe perfetto ( per far cosa però è ancora da capire )
http://petrolio.blogosfere.it/2012/05/paolo-barnard-criminale-a-monti-ma-anche-molto-altro.html
l'anti MONTI e le sue accuse in diretta tv


MONTI senza che gli sia chiesto difende chi secondo lui ha realmente bisogno

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
rappresentanti della " vecchia " politica danno il buon esempio


e ti pareva !!!
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
LE 10 REGOLE PER IL CONTROLLO SOCIALE di Noam Chomsky

L’elemento principale del controllo sociale è la strategia della distrazione che consiste nel distogliere l’attenzione del pubblico dai problemi importanti e dai cambiamenti decisi dalle élites politiche ed economiche.

1 – La strategia della distrazione. L’elemento principale del controllo sociale è la strategia della distrazione che consiste nel distogliere l’attenzione del pubblico dai problemi importanti e dai cambiamenti decisi dalle élites politiche ed economiche utilizzando la tecnica del diluvio o dell’inondazione di distrazioni continue e di informazioni insignificanti.
La strategia della distrazione è anche indispensabile per evitare l’interesse del pubblico verso le conoscenze essenziali nel campo della scienza, dell’economia, della psicologia, della neurobiologia e della cibernetica. “Sviare l’attenzione del pubblico dai veri problemi sociali, tenerla imprigionata da temi senza vera importanza. Tenere il pubblico occupato, occupato, occupato, senza dargli tempo per pensare, sempre di ritorno verso la fattoria come gli altri animali (citato nel testo “Armi silenziose per guerre tranquille”).

2 – Creare il problema e poi offrire la soluzione. Questo metodo è anche chiamato “problema – reazione – soluzione”. Si crea un problema, una “situazione” che produrrà una determinata reazione nel pubblico in modo che sia questa la ragione delle misure che si desiderano far accettare. Ad esempio: lasciare che dilaghi o si intensifichi la violenza urbana, oppure organizzare attentati sanguinosi per fare in modo che sia il pubblico a pretendere le leggi sulla sicurezza e le politiche a discapito delle libertà. Oppure: creare una crisi economica per far accettare come male necessario la diminuzione dei diritti sociali e lo smantellamento dei servizi pubblici.

3 – La strategia della gradualità. Per far accettare una misura inaccettabile, basta applicarla gradualmente, col contagocce, per un po’ di anni consecutivi. Questo è il modo in cui condizioni socioeconomiche radicalmente nuove (neoliberismo) furono imposte negli anni ‘80 e ‘90: uno Stato al minimo, privatizzazioni, precarietà, flessibilità, disoccupazione di massa, salari che non garantivano più redditi dignitosi, tanti cambiamenti che avrebbero provocato una rivoluzione se fossero stati applicati in una sola volta.

4 – La strategia del differire. Un altro modo per far accettare una decisione impopolare è quella di presentarla come “dolorosa e necessaria” guadagnando in quel momento il consenso della gente per un’applicazione futura. E’ più facile accettare un sacrificio futuro di quello immediato. Per prima cosa, perché lo sforzo non deve essere fatto immediatamente. Secondo, perché la gente, la massa, ha sempre la tendenza a sperare ingenuamente che “tutto andrà meglio domani” e che il sacrificio richiesto potrebbe essere evitato. In questo modo si dà più tempo alla gente di abituarsi all’idea del cambiamento e di accettarlo con rassegnazione quando arriverà il momento.

5 – Rivolgersi alla gente come a dei bambini. La maggior parte della pubblicità diretta al grande pubblico usa discorsi, argomenti, personaggi e una intonazione particolarmente infantile, spesso con voce flebile, come se lo spettatore fosse una creatura di pochi anni o un deficiente. Quanto più si cerca di ingannare lo spettatore, tanto più si tende ad usare un tono infantile. Perché? “Se qualcuno si rivolge ad una persona come se questa avesse 12 anni o meno, allora, a causa della suggestionabilità, questa probabilmente tenderà ad una risposta o ad una reazione priva di senso critico come quella di una persona di 12 anni o meno (vedi “Armi silenziose per guerre tranquille”).

6 – Usare l’aspetto emozionale molto più della riflessione. Sfruttare l’emotività è una tecnica classica per provocare un corto circuito dell’analisi razionale e, infine, del senso critico dell’individuo. Inoltre, l’uso del tono emotivo permette di aprire la porta verso l’inconscio per impiantare o iniettare idee, desideri, paure e timori, compulsioni, o per indurre comportamenti…

7 – Mantenere la gente nell’ignoranza e nella mediocrità. Far si che la gente sia incapace di comprendere le tecniche ed i metodi usati per il suo controllo e la sua schiavitù. “La qualità dell’educazione data alle classi sociali inferiori deve essere la più povera e mediocre possibile, in modo che la distanza creata dall’ignoranza tra le classi inferiori e le classi superiori sia e rimanga impossibile da colmare da parte delle inferiori” (vedi “Armi silenziose per guerre tranquille”).

8 – Stimolare il pubblico ad essere favorevole alla mediocrità. Spingere il pubblico a ritenere che sia di moda essere stupidi, volgari e ignoranti…

9 – Rafforzare il senso di colpa. Far credere all’individuo di essere esclusivamente lui il responsabile della proprie disgrazie a causa di insufficiente intelligenza, capacità o sforzo. In tal modo, anziché ribellarsi contro il sistema economico, l’individuo si auto svaluta e si sente in colpa, cosa che crea a sua volta uno stato di repressione di cui uno degli effetti è l’inibizione ad agire. E senza azione non c’è rivoluzione!

10 – Conoscere la gente meglio di quanto essa si conosca. Negli ultimi 50 anni, i rapidi progressi della scienza hanno creato un crescente divario tra le conoscenze della gente e quelle di cui dispongono e che utilizzano le élites dominanti. Grazie alla biologia, alla neurobiologia e alla psicologia applicata, il “sistema” ha potuto fruire di una conoscenza avanzata dell’essere umano, sia fisicamente che psichicamente. Il sistema è riuscito a conoscere l’individuo comune molto meglio di quanto egli conosca sé stesso. Ciò comporta che, nella maggior parte dei casi, il sistema esercita un più ampio controllo ed un maggior potere sulla gente, ben maggiore di quello che la gente esercita su sé stessa.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
ECCO COME LA POLITICA  RISOLVE I PROBLEMI .....

Legge shock del Ministro Clini: "si ai rifiuti speciali dentro al cemento"


Altro che ecomafie: il Ministro Clini presenta una legge che autorizza l'uso di rifiuti speciali per produrre cemento. Che finisce poi in case e scuole.
Noi ci facevamo su le battutine, riferendo quelli che consideravamo casi estremi e roba da ecomafie.

Come nel post di qualche giorno fa su Crisis, ad esempio, dove raccontavo di una casa a Treviso costruita con cemento misto a rifiuti tossici (e per questo demolita). "I termovalorizzatori siamo noi", ho detto mille volte a mò di boutade.
Ebbene, l'idea evidentemente deve essere piaciuta. Uno spunto davvero geniale per il business, ha pensato il ministro Clini, che presenta ora una legge che consente di usare rifiuti nei cementifici.
Racconta Ecoblog:
Il ministro dell'Ambiente Corrado Clini annuncia attraverso il sito del dicastero che presiede, che:
Vareremo entro fine mese un decreto che prevede l'impiego di combustibili solidi secondari nei processi industriali, in particolare nel settore del cemento, che aiuterà anche molte regioni ad uscire dallo stato di emergenza.
Come recuperare affari? Usando la monnezza e bruciandola nei cementifici, così non si deposita nelle discariche e non si costruiscono nuovi inceneritori. Però i cementifici sono noti per non essere oasi di tutela ambientale. Il punto però è un altro: che diavolo si brucerà sotto la voce CSS? la paura è che nei forni ci finiscano quelle famose ecoballe stipate in ogni dove in Campania.
Tutto ciò è assolutamente surreale. Si legalizza una pratica che finora era appannaggio della malavita organizzata, il riciclaggio di rifiuti speciali nei cementifici. Avremo rifiuti speciali nascosti praticamente ovunque, e senza possibilità di difenderci. Unico lato positivo di questa legge? Si toglie business alla mafia. Facendogli diretta concorrenza.

FONTE: http://petrolio.blogosfere.it/2012/04/legge-clini-ok-ai-rifiuti-speciali-nel-cemento.html
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
intanto in Toscana ......


Arrestate in tutta la Toscana 18 persone di etnia rom e sinti. Recuperati preziosi per oltre centomila euro. L’operazione condotta dalla questura di Pistoia

Così vedono gli zingari il nostro paese. Telefonando all’estero, gli arrestati avrebbero invitato parenti e conoscenti  a raggiungerli nel nostro Paese perché “qui girano i soldi” e perché “tutti rubano”.  Anche per gli uomini della mobile di Pistoia che hanno messo a segno l’operazione, lo stupore è stato grande: udire direttamente quanto sia alto il livello di impunità percepito da certe popolazioni, che a quanto pare, qui si possono permettere qualsiasi tipo di scorribanda.
Perché questo è nei fatti: in Italia non c’è alcuna certezza della pena. I tempi della giustizia, notoriamente lunghissimi, offrono un regime di semi impunità per tutti. Durante l’operazione sono stati recuperati preziosi per migliaia e migliaia di euro. Sono stati ritrovati circa 1,4 chilogrammi di oro (costituito da 82 orologi da taschino e 400 monili) e centinaia di piccole pietre preziose.  La cultura familiare del furto è ciò che è emerso in questa vicenda visto che, per la Polizia, «intere famiglie erano dedite sistematicamente alla realizzazione di furti. Sin dal mattino iniziava la ricerca degli obiettivi da colpire e spesso all’azione partecipavano marito, moglie e figli».
Morale: mentre i nostri ragazzi sorpresi con una pianta di maria sono ancora in galera, i 18 rom saranno presto  scarcerati in attesa di giudizio e con obbligo di… firma !

http://www.nocensura.com/2012/05/intercettazione-choc-agli-zingari.html
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
DISCORSI A BISCHERO .... rubrica a cura di ErTrucido

.... INTANTO LA " VECCHIA VOLPE " VORREBBE TORNARE E TENTA IL COLPO GOBBO



http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/25/proposta-berlusconi-alfano-elezione-diretta-capo-dello-stato/241523/
http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/articoli/1047260/pdl-berlusconi-chiede-il-presidenzialismo%3Cbr%3Evia-dal-governo-per-fare-le-riforme.shtml

ora la domanda era ed è ancora di più " ma non aveva detto proprio il caveliere " largo ai giovani ?? " e allora perchè non si toglie di torno?  !.

 mica per lui come persona o per altri della stessa età.. ma proprio per quanto affermato a più voci e da varie personalità di svariati  partiti, anche in questo non sarebbe ora di far seguire alle parole i fatti ?
qualcuno prima o poi si deve decidere a fare il primo passo, a dare il buon esempio e a togliersi dai posti di potere diventati col tempo ( a tutti " loro  " ) tanto cari o no ?.
e che diammine un po di coraggio no?, tanto al limite e se non bastassero più i soldi ( ma per i primi tempi non ci dovrebbero essere problemi vista la lauta liquidazione ) basterebbe tornare a lavorare ed un politico anche dismesso dal suo incarico con tutti gli intrallazzi che di sicuro ha saputo creare intorno a se di sicuro non andrà fare un lavoro di fatica , che so il muratore , l' operaio in catena di montaggio, il saldatore.... ,  di sicuro qualcuno lo sistemerà tra i colletti bianchi magari anche tra quelli che alla fine fanno solo figura pur non servendo a niente se non a far numero quando occorre..

........ e poi, tra l'altro e al' ultim'ora, ma chi se ne frega ?... forse che quando un artigiano , un' attività privata , un piccolo esercente, un libero professionista viene licenziato o rimane senza lavoro e chiude l'attività qualcuno interviene in suo sostegno ?, lo aiuta ? ... CUCU' , se non si da da fare da sé può schiantare, lo stato scompare anzi se può lo affossa ancor di più e i politici non solo non si pongono il problema ma lo trasformano in percentuale da sempre esistita nel mondo moderno ...................

eppoi è l' ora di finirla con le false promesse e i facili  proclami secondo molti è ora di finirla con questi politici con questa classe politica " tutta ", forse tra loro ce ne sarà anche qualcuno buono ma per esserlo dovrebbe avere la forza di rinnegare i suoi maestri e allontanarsene, dire basta alla politica di ieri e di "stamani " per sposare in pieno la politica " vera "  quella " ALTA " fatta per servire il cittadino e non per vezzeggiarlo o fregarlo.

basta ai politici servi del potere
basta ai falsi imbonitori
basta ai politici " per soldi )
basta ai politici dalle lunghe mani
basta ai politici " da una vita "

e partire con un rinnovamento vero , nuova gente onesta,  magari inesperta ma proprio per questo attenta a non sbagliare e pronti ad ascoltare le ragione di tutti e non il tornaconto di pochi.
aggiungendo a questo l' impossibilità di restare in politica , a qualsiasi livello, per più di uno,  massimo 2 ( e solo in casi di comprovata e assoluti  risultati positivi ed  bravura/onestà/capacità/etc-etc  del lavoro svolto )  mandati con conseguente ritorno del politico, ormai  forse diventato " di mestiere "  al mondo vero, dove i discorsi van seguiti da fatti veri e propri che sennò non si mangia ......
inoltre ad ogni semestre ( se non prima ed il meglio sarebbe giorno per giorno ) va fatta una verifica su tutta la politica , movimenti di denari. appalti, servizi vari etc e alla minima " stranezza "  aperti fascicoli e inchieste tese a trovare le risposte necessarie dopo le quali e se necessario eliminare le persone o i problemi nati senza distinzione di sorta

INOLTRE

" questi " vanno controllati come i ladri e di più perché ogni volta che rubano non rubano ad una o più persone e basta , rubano a tutti noi, ed è facendo così che ci hanno rovinato tutti ..  ( salvo i ricchi e potenti che si son salvati non perché eran belli lindi o innocenti ma perché  facevano , e fanno ancora, parte del tutto )    ....