martedì 12 aprile 2011

vecchie glorie ritornano: riecco il commodore 64 versione 2011


come non bastassero le console , i milioni di computer , gli emulatori software per svariati sistemi e pure i pezzi d'antiquariato originali e funzionanti ora una ditta Americana ha deciso di rimettere in vendita il famosissimo e diffusissimo ( al' epoca ) Commodore 64 il piccolo computer/console game che aprì i fasti dell'epoca informatica alla portata di tutti nel lontano 1983 ( anche se a dir la verità il merito và al suo predecessore il " vic 20 " prodotto sempre dalla commodore )

il nuovo modello pur replicando nel case esterno l' originale al suo interno ha un' elettronica completamente rinnovata e allineata ai tempi.

il "nuovo" C64 monta di base un processore Intel Atom dual-core D525 a 1,8 GHz di clock, chipset grafico NVIDIA Ion 2, 2 Gigabyte di RAM DDR3 - espandibile a 4 GB -

l' attuale commodore 64 monta di base un processore Intel Atom dual core d525 a 1,8 GHZ, un chipset grafico della NVIDIA ion2 e 2 gicabyte di ram espandibili a 4, inoltre ha eliminato il registratore magnetico e il floppy come periferica dati , il nuovo c64 difatti potrà dotarsi a scelta di dvd o blue ray come dupporto ottico .

monta su, come sistema operativo, ubuntu ( una versione del famoso linguaggio open source LInus ) ma la casa dichiara che vi si può caricare ,volendo anche windows 7, incorporato naturalmente c'è l'emulatore che replica in tutto e per tutto l' originale sistema operativo a 8 bit del mitico computer

tutta l' operazione si basa sull' effetto nostalgia che , forse. farà comprare l' articolo ai padri o nonni di oggi che con la scusa del regalo al figliolo o nipote rinverdiranno i tempi della loro gioventù.

certo questi ultimi resteranno frastornati dalla grafica e i suoni ormai obsoleta e con loro magari anche il loro genitori o parenti stretti che siano, perche malgrado i ricordi è indubbio che la tecnologia nel campo di riferimento ha fatto passi da gigante e cio' che un tempo sembrava all' avanguardia , faceva stupore oggi fà solo ridere.





comunque e malgrado le critiche , le più fatte proprio criticando lo sfruttamento inopportuno del sentimento nostalgico o l' inutilitò di un simile prodotto reputato anacronistico visto il arco di emulatori disponibile per ogni tipo di macchina atta allo scopo la Commodore USA noncurante delle stesse va avanti con i suoi progetti di "rinnovo" dello storico marchio e si prepara a rilanciare anche Vic-20 e Amiga e sopratutto per quest' ultima le aspettative si fanno grandi come grande è l 'interesse dei nostalgici che per anni hanno atteso un modello di Amiga al passo coi tempi.


i prezzi del commodore 64 odierno è esagerato in sè, ma come si sa' di fessi in giro ce n'è sempre stati e sempre ce ne sarò poi comunque l' effetto ricordo giochera un ruolo difficilmente quantificabile ma sicuramente molto forte