venerdì 24 dicembre 2010

Un natale difficile....

Era un Natale difficile: le renne avevano la dissenteria e Babbo Natale aveva dovuto pulire tutta la stalla, metà degli Gnomi era a letto con l'influenza e gli Elfi erano in sciopero per solidarietà con i tacchini. Poi si era rotta la slitta e Babbo Natale si era appena maciullato un dito per aggiustarla, quando all'improvviso entra un Angelo e dice: Auguri! Dove metto l'abete?! ...
Fu così che nacque la tradizione dell'Angelo in cima all'albero di Natale!

---------------------------------------------------------------------------------------
Il mestiere del beccamorto

Nel medioevo, la vita media degli uomini era di 40-45 anni e l'assistenza sanitaria inesistente. Quando un uomo moriva, per certificarne la morte veniva chiamato il "medico condotto", il quale, per verificare l'effettivo decesso, usava infliggere dolore al deceduto. Il modo piu' comune utilizzato in quel tempo era un potente morso inflitto alle dita dei piedi (quasi sempre l'alluce). Nel dialetto del popolino, il medico assunse così il nome di "beccamorto". Questa pratica diede origine ad un vero e proprio mestiere. La tradizione prevedeva che tale mestiere fosse tramandato dal padre al primo figlio maschio. Verso la fine del medioevo accadde pero' qualcosa che cambió il futuro dei beccamorti. Uno dei beccamorti più famosi non riuscì a concepire un figlio maschio, la moglie partorì 4 figlie femmine. Il beccamorto, per evitare l'estinzione del mestiere, domandó alla Chiesa la dispensa per poter tramandare la professione alla propria figlia femmina la quale, dopo aver ricevuto la benedizione, inizió il suo lavoro di beccamorto. Il caso volle che il suo primo morto fosse un uomo al quale un carro aveva tranciato entrambe le gambe; la ragazza era indecisa su dove infliggere il morso, e alla fine, prese una decisione...

Nacquero così le pompe funebri.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------
conferme

una bimba cammina lungo il bordo di una strada di campagna con una mucca al guinzaglio. un tizio la vede e le rivolge la parola: che bella bimba, ma dove stai andando? - porto la mucca dal toro per farla montare. - peró questa è una cosa che dovrebbe fare tuo padre. - no, no. la deve fare proprio il toro.
--------------------------------------------------------------------------------------------------

L'elenco dei SE Ovvero: il Relativismo spiegato al popolo

Le situazioni della vita non offrono a tutti le stesse opportunitá: ad esempio la stessa frase, pronunciata da persone diverse, non assume quasi mai il medesimo significato.

Carpe diem
* Se lo dice R.Williams ne "L'attimo fuggente" é un professore moderno che illustra agli alunni la giusta via per crescere;
* Se lo dice un anziano é un uomo con tanta esperienza che ha capito che nella vita bisogna saper cogliere le occasioni al volo;
* Se lo dico io sono un porco arrapato che si farebbe qualunque donna gli capiti a tiro;

Vedi il lato positivo delle cose
* Se lo dice un maestro yoga é una persona illuminata che ha percorso correttamente il sentiero della vita;
* Se lo dice un'amica di mia moglie é una persona positiva con la quale fa piacere parlare;
* Se lo dico io sono un superficiale;

Una collega sente una battuta spinta e sessista
* Se la sente in TV da Ceccherini lo trova "un toscanaccio simpatico";
* Se la sente dal capo ride per mezz'ora come un'oca;
* Se la sente da me mi denuncia per molestie;

Sugar brown
* Se la cita Mick Jagger é un grande del rock!
* Se ne parla un negoziante é una persona onesta che vende prodotti del "commercio equo e solidale";
* Se ne parlo io sono certamente un drogato di merda;

Posso aiutarla signora?
* Se lo dice un Sacerdote a una fedele é un sant'uomo che si prodiga per i parrocchiani;
* Se lo dice un poliziotto a una donna in difficoltá con l'auto é un bravo agente che fa il suo dovere;
* Se lo dico io a una vicina carica di buste della spesa sono l'ennesimo maniaco che attacca bottone con una scusa banale;

Speriamo in bene...
* Se lo dice una Suora é una pia donna che ripone piena fiducia in Dio;
* Se lo dice un anziano é una brava persona che, avendone viste tante, non vorrebbe piú veder altri soffrire;
* Se lo dico io sono un imbranato che non sa risolversi da solo i problemi piú semplici;

Che splendido tramonto
* Se lo dice un letterato é un poeta;
* Se lo dice il marito di un'amica di mia moglie é una persona sensibile;
* Se lo dico io sono uno che "non ha un cazzo a cui pensare";

Ci sono cose peggiori...
* Se lo dice un amico o un parente é una persona che ti infonde coraggio;
* Se lo dice un medico vuol dire che la malattia non é grave;
* Se lo dico io sono uno stronzo che se ne frega dei problemi altrui;

Vietato fumare
* Se lo dice Sirchia é un ministro responsabile che ha fatto un ottima legge;
* Se l'avesse detto Berlusconi sarebbe stato "un Fascista che limita la libertá dei cittadini. Si vede che non ha interessi nel mercato del tabacco";
* Se lo dico io sono un rompicoglioni che deve solo aprire la finestra;
---------------------------------------------------------------------------------------------------
etilometro

Un poliziotto con la moto insegue una Porsche cabrio, guidata da una
bionda mozzafiato che sbaglia tutte le curve.
Il poliziotto accelera, la supera, e le fa cenno di fermarsi. Il poliziotto scende e si avvicina alla macchina.
- Signora, ma le sembra questo il modo di guidare?
- Ohh mi scusi! Sono così sbadata... è la quarta volta che mi fermano,
sa?!? Io sono una ballerina di Canale 5, ho fatto anche i provini per il
Grande Fratello...
- Ok, ok, non mi interessa... mi dia la patente!
- Ohh la patente, si... allora... eccola qui...
- No, signorina, quella è la carta d'identità . La patente è rosa, ed è
obbligatorio averla, per guidare...
- Uffiii... non faccia così! Che rabbia! Dove l'ho messa?
La bionda rovescia tutta la borsetta sul sedile e comincia cercare...
- Eccola! E' questa, vero? Sa, è la quarta volta che mi fermano,
stamattina, e...
- Si, si, ok. Mi dia la patente, grazie.
Il poliziotto apre la patente, e dice:
- Venusia?!? Lei si chiama Venusia?
- Siiiii mi ha riconosciuto? Sono la ballerina di Canale 5, ho fatto
il Gioco dell'Oca e la Velina...
- Ok, ok, mi da il libretto per favore?
- Ohhh mio dio, il libretto... il libretto... eccolo, è questo qui?
- No, signorina Venusia, quello è un depliant di moda, il libretto è blu,
e contiene i dati della macchina che guida...
- Accidenti che nervi, dove l'ho messo?!? E' la quarta volta che mi
fermano stamattina, sa? E' questo qui il libretto?
- Si, è quello... me lo dia...
Il poliziotto prende patente e libretto e si allontana per fare il controllo
alla radio.
- Pronto Centrale? Ho fermato una bionda, mezza rintontita, con la
Porsche, che si chiama... Venusia...
Dalla centrale pronta la risposta:
- Venusia? Hai fermato Venusia? La ballerina? Quella di Canale 5?
- Si, proprio lei, la conoscete? Passo.
- Sei il quarto che la ferma stamattina! Quella è fuori di testa! E' troppo stupida!
- Si, beh... me ne sono accorto... e allora?
- Allora devi andare da lei, ti avvicini al finestrino e poi lo tiri fuori!
- Centrale! Ma siete matti? Quella mi denuncia!
- Vai tranquillo, fidati, vai da lei e tiralo fuori... fidati...
Il poliziotto ci pensa su. Non passa nessuno, la signorina è in auto che
aspetta.
- Ok, centrale, ci provo, ma se mi denuncia...
- Ma cosa dici?!? E' troppo stupida! Vai, vai!
Il poliziotto si avvicina alla macchina... guarda la ragazza che gli dice:
- Perchè mi guarda così? Ci sono dei problemi?
Allora il poliziotto, dopo aver sospirato, si slaccia i pantaloni e lo tira fuori. La ragazza sorpresa:
- Oohhh non ci posso credere! Un'altra volta l'etilometro...