sabato 8 maggio 2010

________________MERENDA ALLA TOSCANA

focaccia, Torta di ceci o "cecina" e pizza con spuma bionda in bottiglia di vetro fresca di frigo ( stappata al momento )


le ricette :

- per la focaccia

500 gr di farina bianca, 25 gr di lievito di birra, un bicchiere d'olio extravergine d'oliva, acqua e sale

impastare la farina con il lievito, il sale e l'acqua necessaria per preparare un normale impasto. lasciarlo lievitare per almeno tre ore coperto da un canovaccio. poi stenderlo uniformemente in una teglia rettangolare, unta con un poco d'olio, all'altezza di circa due cm schiacciando con le dita e formando piccole fossette. cospargere di sale a piacere e olio
fare lievitare ulteriormente quindi mettere in forno caldo (200°) per circa venti minuti.

Per la pizza

dosi per 4 persone

250g di farina 00 e una stessa quantità di farina "Manitoba" o americana che la trovi in un supermercato qualunque.

20 g di lievito di birra,
un pizzico di sale,
acqua tiepida (circa 250g);
un cucchiaio d' olio
pizzico di zucchero
olio d' oliva per condire la salsa

pelati
mozzarella ( per la margherita )
capperi e acciughe ( per la napoletana )
origano

impastare il tutto e far lievitare 1h e mezzo circa, anche di piu' dipende dalla temperatura della stanza; fare le palline delle future pizze (in questo caso ti verranno 4 palline ) e falle lievitare mezz'ora;
una volta lievitate le palline stenderle col mattarello quindi porvi su' il pomodoro e gli ingredienti scelti, ( per la margherita la mozzarella va' messa quasi a fine cottura )

mettere in forno a temperatura abbastanza altoa e cuocere una 10 di minuti

- per la cecina

farina di ceci gr. 250
acqua q.b. ( all' incirca 3 volte la dose d'acqua )
olio extravergine d'oliva
sale
pepe

porre la farina di ceci in una terrina , diluirla con l' acqua ( aggiungendo quest' ultima poco a poco onde evitare la formazioni di grumi ) e una dose generosa di olio di oliva aggiungere il sale e mescolare energicamente con la frusta onde scogliere eventuali grumi di farina. Lasciare riposare la miscela per un paio d'ore, mescolando di tanto in tanto per evitare la decantazione della farina. Ungere una teglia in rame stagnato con un velo d'olio d'oliva e versare la miscela partendo dal centro della teglia fino a uno spessore di circa 5 mm. "Spezzare" l'olio con un cucchiaio di legno dai bordi verso il centro della teglia e infornare nel forno a legna già ben caldo. Nella primissima fase della cottura è importante girare la teglia in modo da mantenere uniforme lo spessore.
Si serve ben calda, tradizionalmente con una spruzzata di pepe nero macinato sul momento

per la spuma bionda
comprarla e metterla in frigo, stapparla al momento di berla

le ricette ci sono state sottobanco da un' informatore che le ha " rubate " all' osteria Ulisse di Seravezza




______________________________________________________________________________________________
plus