sabato 20 marzo 2010

MAGAZINE N. NONPERVENUTO



Nuova Pettinatura di Lady Gaga: pubblicità per la Coca-Cola Light o Arte?

il 17 marzo Lady Gaga è arrivata in Australia e già all’aeroporto, prima che la stella del pop mettesse piede su un qualsiasi palco, i paparazzi hanno notato una nuova trovata dell'eclettica cantante. Ms Gaga portava proprio sulla testa 2 lattine di coca cola light.Secondo l'artista non è per niente una mossa pubblicitaria ma trattasi di semplice ... arte!
Abbiamo già visto questa pettinatura stravagante in un video: Telephone. Ricordate? Quel video nel quale Gaga viene portata in carcere, uccide il fidanzato di Beyoncé e scappa dalla polizia.
Il manager della cantante ha raccontato che negli anni 70 la mamma di Lady Gaga usava le lattine proprio in questo modo per fare i bigodini ai capelli.Ecco da dove ha preso spunto per la sua arte. E' una tradizione famigliare =)


---------------------------------------------------------------------------------------------------
notizie dal web

Sierra Leone, frana in una miniera d'oro, almeno 200 morti
Almeno 200 persone hanno perso la vita a causa di una frana avvenuta all'interno di una miniera d'oro abusiva in Sierra Leone: lo ha annunciato il ministero delle Risorse Minerarie del Paese dell'Africa occidentale. Continua a leggere questa

Il disastro è avvenuto nella parte meridionale del Paese a circa 290 chilometri dalla capitale, Freetown.
-------------------------------------------------------------------------------

Sierra Leone, disastro minerario,correzione un quasi disastro minerario, correzione n,2 , nessun disastro

(ANSA) - FREETOWN,19 MAR -Giallo su un disastro in una miniera d'oro in Serra Leone.Vengono annunciati 200 morti, poi il ministro delle Risorse Minerarie smentisce. Il ministro Alpha Saahid Bakar Kanu avrebbe visitato il luogo del presunto disastro nell'interno del paese bollando come scellerate le informazioni sul disastro: 'Neppure una capra si e' fatta male'.La miniera era 'non ufficiale' e si trova nel Sud del paese, a circa 290 chilometri dalla capitale Freetown.

per info piu' esaustive --->

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2010/03/19/visualizza_new.html_1734929879.html
-------------------------------------------------------------------------------------
Google dal 10 aprile fuori dalla Cina

“Nei prossimi giorni Google dovrebbe rilasciare i dettagli relativi alla propria decisione di sospendere le proprie attività in Cina.”

A giorni Google potrebbe ufficializzare le proprie decisioni in merito alle proprie attività sul territorio cinese. Secondo varie fonti online, basate su informazioni non ufficiali, Google avrebbe fissato per il 10 di aprile il giorno nel quale sospendere le attività legate a Google.cn, invece verrebbero mantenute attive alcune divisione legate alla pubblicità e a servizi non legate al motore di ricerca.

L'annuncio ufficiale dovrebbe essere diffuso il giorno 22 marzo e in tale data anche i dipendenti della filiale cinese sapranno il proprio destino, anche se pare siano già previste varie opzioni di ricollocazione. C'è da scommettere che nell'annuncio ufficiale Google non eviterà ulteriori stoccate al governo cinese, infatti ormai le strade della diplomazia sono giunte a un vicolo cieco.

Salvo colpi di scena dell'ultimo minuto Google manterrà fede alle proprie promesse e pur di non accettare la censura degli organi di stato cinesi è disposta a rinunciare a Google.cn. E' una rinuncia non da poco considerando la vastità del mercato cinese e le possibilità di crescita in tale Paese, anche se l'annuncio ufficiale permetterà di capire quali saranno le attività mantenute in Cina e quali invece verranno sospese.

Oltre alle problematiche relative alla censura imposta dal governo cinese, Google sostiene che vi siano state anche violazioni dei propri sistemi informatici - account email - e c'è anche stato il duro intervento del Segretario di Stato USA Hillary Clinton.
-------------------------------------------------------------------------------------

videogiochi
Command Conquer 4 Tiberian Twilight

Command & Conquer 4 è la conclusione della saga Tiberium che ha avuto origine ben 15 anni fa. Le caratteristiche peculiari di questo gioco strategico per pc saranno le modalità di gioco multiplayer e in cooperazione.
data di uscita:19 Mar 2010 prezzo €49.90

Ogni unità nemica che ucciderete sul campo di battaglia in Command & Conquer 4: Tiberian Twilight comporterà un aumento dei vostri punti esperienza.

In Tiberian Twilight le modalità di gioco a singolo giocatore e in multiplayer saranno radicalmente differenti grazie anche alla componente del gioco di ruolo che verrà inserita.

Potrete scegliere tra 3 differenti modalità di gioco: quella offensiva (in cui avrete a disposizione potenti mezzi come ad esempio carri armati), difensiva (e gestirete elementi difensivi come le torrette) oppure di supporto (in cui dominerete i cieli e giocherete in modalità cooperativa).







Command & Conquer 4: Tiberian Twilight è un Strategico sviluppato da Electronic Arts pubblicato da Electronic Arts distribuito da Electronic Arts
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
VARIE ED EVENTUALI



Occhialini 3D monouso e non sotto i 6 anni


È la decisione presa dal ministro della Salute Ferruccio Fazio in merito al rischio di un aumento della trasmissione di infezioni batteriche e virali derivanti dall’utilizzo di occhiali 3D multiuso, e per salvaguardare la salute dei più piccoli.

La circolare – inviata agli esercenti della sale cinematografiche, ai Dipartimenti di prevenzione delle Asl e al Comando dei Carabinieri per la tutela della Salute (Nas) – sottolinea anche che il Consiglio Superiore di Sanità ha rilevato che in soggetti in tenera età in seguito all’utilizzo di occhiali 3D può insorgere qualche disturbo di ordine funzionale (nausea, vertigine ed emicrania), senza che però si verifichino danni o patologie irreversibili.

I disturbi sono generalmente legati al fatto che nei bambini più piccoli la visione binoculare non è ancora presente o non ancora del tutto sviluppata, oppure perché possono sussistere difetti della vista. Questi disturbi possono riguardare anche gli adulti se lo spettacolo osservato in visione stereoscopica si prolunga per un tempo eccessivo senza interruzione.

In particolare si suggerisce che per la visione di spettacoli cinematografici stereoscopici sia garantita agli spettatori l’informazione che l’utilizzo di occhiali 3 D è controindicato per i bambini al di sotto dei sei anni d’età e che l’utilizzo degli occhialini negli adulti vada limitato nel tempo, per una durata complessiva non superiore a quella di un singolo spettacolo, compreso l’intervallo.

------------------------------------------------------------------------------------
singoli

Alizée "Les Collines (Never leave you "

the rest

------------------------------------------------------------------------------------
dal passato ..... ( from the past )

Le immagini di qst intervallo erano accompagnate dalle note della PASSACAGLIA dalla Suite n. 7 per clavicembalo di George Frideric Haendel

i brani dei vari intervalli rai erano Toccata di Paradisi,Sarabanda di Couperin e Passacaglia di HAendel.

Domenico Paradisi – Toccata in La

Couperin F.- Sarabanda

--------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------------------
filmato promozionale in tedesco publicizzante la VERSILIA di quel tempo

----------------------------------------------------------------------------------------
Papa chiede scusa a vittime irlandesi di abusi sessuali

Papa Benedetto XVI ha chiesto scusa oggi alle vittime degli abusi sessuali compiuti dai sacerdoti in Irlanda e ha annunciato un'inchiesta formale del Vaticano sulle diocesi e i seminari colpiti dallo scandalo. Continua a leggere questa notizia

Forum: Papa Benedetto XVI
"Avete sofferto tremendamente e io ne sono veramente dispiaciuto... Esprimo apertamente la vergogna e il rimorso che tutti proviamo", ha scritto in una lettera pastorale senza precedenti sul tema degli abusi sessuali dei preti sui minori.

La lettera, indirizzata ai vescovi, ai sacerdoti, alle vittime degli abusi e a tutti i cattolici d'Irlanda, non contiene alcun riferimento specifico a scandali simili che hanno colpito la chiesa in altri paesi, soprattutto in Germania, dove il Papa è nato.

Non lancia neppure un appello ad una radicale ristrutturazione della chiesa in Irlanda, né dice che i vescovi implicati nello scandalo debbano dare le dimissioni.

Il Papa ha annunciato l'intenzione di "indire una visita apostolica di alcune diocesi, congregazioni religiose e seminari" in Irlanda.

La "visita apostolica" è un'inchiesta in cui gli ispettori incontrano i vescovi, i direttori di seminari e conventi e i responsabili della chiesa locale per discutere delle questioni già affrontate in passato, suggerire dei cambiamenti e decidere eventuali azioni disciplinari,

Il Papa ha detto che i particolare dell'inchiesta "saranno resi noti a tempo debito".

CREDIBILITA' MINATA

Benedetto XVI si è focalizzato sui vescovi irlandesi per le critiche che sono state loro rivolte su come hanno affrontato i casi di abusi su minori in passato.

"Si deve ammettere che furono commessi gravi errori di giudizio e che si sono verificate mancanze di governo. Tutto questo ha seriamente minato la vostra credibilità ed efficacia", ha scritto il Papa.

La lettera, il primo documento papale dedicato esclusivamente alla pedofilia, fa seguito a un duro rapporto del governo sui frequenti abusi sui bambini compiuti da sacerdoti nell'arcidiocesi di Dublino.

Il Rapporto Murphy, pubblicato lo scorso novembre, sostiene che la chiesa in Irlanda abbia nascosto "in modo ossessivo" gli abusi compiuti nella zona di Dublino tra il 1975 e il 2004 e adottato la politica del "non chiedere, non dire".

Le vittime irlandesi degli abusi sono rimasti delusi dalla lettera di scuse del Papa, come ha detto un'associazione che le rappresenta.

"La lettera del Papa non risponde alle preoccupazioni delle vittime", ha detto Maeve Lewis, la direttrice del gruppo One in Four. La missiva, ha detto a Reuters, si concentra troppo sui sacerdoti di basso rango, senza riconoscere le responsabilità del Vaticano.

Nelle ultime settimane il Vaticano ha cercato di limitare i danni, mentre una lunga sequenza di scandali di pedofilia ha colpito la chiesa anche in Germania, Austria e Paesi Bassi.

Particolarmente delicata è la situazione in Germania, paese natale del Papa, che è stato vescovo di Monaco tra il 1977 e il 1981.

Con un'opinione pubblica scandalizzata e che invoca chiarezza, il vicepresidente del Parlamento, Wolfang Thierse, ha chiesto a Benedetto XVI di presentare le sue scuse a nome dei responsabili.

La scorsa settimana lo ha fatto il capo della chiesa cattolica tedesca, quando è giunto a Roma per una visita di routine che si è trasformata in un vertice d'emergenza.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

----------------------------------------------------------------------------------------------------