martedì 28 giugno 2011

PARETI D'ARTE ------------ PARETI D'ARTE ------------ PARETI D'ARTE ------------ PARETI D'ARTE ------------

la " PARETE MONET "

la proposta " d'arte in parete" del post è stata pensata per un' ambiente ben preciso e magari non tanto diffuso oltre che poco frequentato, questo ambiente è lo spazio adiacente ad un ascensore e piu precisamente il post tratta il come rendere interessante la parete pre ascensore o corrispondente tromba delle scale meglio se situata in villa rinascimentale ( rinascimentale sì ma con svariati ammodernamenti costati un sacco di palanche mica bruscolini ) fino a poco prima non considerata o usata solo come mero passaggio forzato

in questi ambienti, spesso spogli e inaccoglienti, viene passato poco piu' del tempo necessario a che l'ascensore arrivi in loco ed in quei pochi momenti la persona in loco perlopiù passa il tempo guardando la porta dell'ascensore stesso, schiacciando e rischiacciando il tasto di chiamata e magari rigando o grattando muri annoiandosi a dismisura ) che alcuni fanno degli sbadigli che se non si vedono non ci si crede etcsi possa farli )

cosa fare ?

per prima cosa è utile posizionare una serie di seggiole in loco magari con un piccolo mobiletto bar fornito di tutto comprso piccoli apetitaizer questo per rendere l'ambiente già piu' benvoluto a chi è li' solo di passaggio e non pensa nemmeno lontanamente di passare piu del tempo minimo necessario nell' ambiente stesso, e utile poi mettere una musica soffusa con possibiltò di scelta genere da parte della persona presente in loco, poi non resta che rendere interessante la o le pareti situati nel luogo con qualcosa che attiri l'attenzione e faccia dimenticare i minuti persi nell' aspettare l'arrivo dell' ascensore

la proposta vera e propria

trattasi dii una serie di quadri del grande pittore MOnet ed esattamente la serie di quadri . rigorosamente originali, raffiguranti tutti la cattedrale di Rouen , come si sa' questi quadri rappresentano il solito soggetto ripreso pero' in diverse ore della giornata e con effetti ambientali e giochi di luci ogni volta differenti, oltre questo potrete mettere un block notes o agenda digitale nei paraggi e indire una specie di concorso tipo quello della settimana enigmistica nomata " trova le differenze " , ogni partecipante potra' , sempre che lo voglia , annotare le differenze da lui riscontrate tra i vari quadri con la possibilita' una volta trovatele tutte di vincere anche qualcosa ( ma questa è solo una proposta accessoria ) a tal proposito potrete anche posizionare una specie di salvadanaio elettronico in cui ogni partecipante dovra' inserire una cifra predecisa , a fine gara poi l 'intera somma andrebbe a chi, tra i partecipanti, avra' notato piu' differenze di tutti


n.b.
la serie poi potrebbe continuare visto che Monet dipinse almeno una cinquantina quadri aventi lo stesso soggetto ovvero la cattedrale di Rouen in Francia, oppure si potrebbero alternare i vari quadri ogni tot tempo prescelto

negli spazi restanti poi potremo mettere dei " prossimamante qui ! " ovvero una piccola anteprima di quanto sara' presente nella parete una volta che i dipinti presenti saranno cambiati , come prima piccola proposta onde non scombussolare piu' di tanto l' uttente ormai abituato allo stile di Monet consigliamo di mettere delle riproduzioni di quadri dello stesso autore ad esempio questi:





_________________________________________________________________________

alcuni cenni sulle opere proposte

la cattedrale di Rouen ( varie versioni )

breve post tratto da studenti.it

– CATTEDRALE DI ROUEN – 1894 Parigi Musee d’Orsay

parole chiave:
una continua elaborazione dell’opera
effetti atmosferici e cromatici
una rinnovata attenzione al soggetto

La ripetizione del soggetto permette all’artista una continua rielaborazione. Con la pittura in serie gli effetti di luce cambiavano continuamente e Monet decise di registrare la successione dei mutamenti in una serie di tele per ogni effetto specifico. Pitturando una tela fino a che l’effetto di luce cambiava, ottenne l’istantaneità. Otteneva quindi l’impressione di un aspetto della natura. Studiava attentamente l’impatto della luce ai vari orari del giorno sulla pietra della cattedrale. Le coordinate sono le piccole abitazioni e volo delle rondini che suggerisce l’altezza della torre. Il monumento era un tessuto di colori creato dalla luce radente al mattino. L’inquadratura ravvicinata riduce l’immagine a una visione parziale. Monet utilizzò una tecnica rapida di pennellare rapprese, di tocchi, di virgole; le ombre tese tramite toni neutri, e sovrapposizione di colori puri. La stratificazione dei colori invece restituisce le vibrazioni date dalla pietra scolpita. Le forme sono quindi definite dall’incidenza della luce. In Monet si nota un grande interesse per la luce e il colore, si nota una rinnovata attenzione al soggetto e al contenuto, in questo caso la cattedrale conferisce al dipinto un’intensità mistica, la veduta diventa quindi anche il simbolo di una realtà interiore.

- La Cattedrale di Rouen in pieno sole, 1894, 100 x 66, National Gallery of Art di Washington
- La Cattedrale di Rouen in pieno sole, 1894, 107 x 73, Musée d'Orsay Parigi
- La Cattedrale di Rouen con effetto di luce mattutina, 1894, 106 x 73 cm. Musée d'Orsay Parigi
La Cattedrale di Rouen al primo sole, 1894, 91 x 63 cm. Musée d'Orsay Parigi
- La Cattedrale di Rouen in pieno sole, 1894, 107 x 73 cm, Musée d'Orsay Parigi
- La Cattedrale di Rouen con tempo grigio, 1894, 100 x 65, Musée d'Orsay Parigi
- etc etc che ve le cercate da soli....

"Autoritratto di Monet"
è un dipinto che l' artista fece all' età si 67 anni , realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1917, misura 70 x 55 cm. ed è custodito nel Museo d'Orsay a Parigi.

"Promenade (la passeggiata)" o "Donna con parasole e bambino (sulla scogliera)"
è un dipinto realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1873, misura 100 x 81 cm. ed è custodito nella National Gallery of Art Washington.come modelli per l' opera Monet usò il figlio Jean e la moglie Camille

"Grenouillère"
è un quadro realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1869, misura 74.6 x 99.7 cm. ed è custodito a New York, Metropolitan Museum.

"Bordighera"
è un dipinto realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1884, misura 64 x 81 cm. ed è custodito al Art Institute of Chicago.
_________________________________________________________________
link utili

_______________________________________________________________________
altre ed eventuali

la cattedrale di Rouer dal vero






la Cattedrale gotica di Rouen è stato di tutto il mondo edificio più alto dal 1876 al 1880. La Cattedrale Normanna contiene la tomba di Riccardo Cuor di Leone
__________________________________________________________________________
materiale youtube

______________________________________________________________________
memorabilia

io di MOnet ho un sacco di scartoffie che piano piano sto' smaltendo praticamento uso i suo materiale per accendere il camino l'Inverno e devo dire che fà davvero impressione il come, detto materiale, pigli fuoco istantaneamente creando mille sfumature nella fiamma di combustione e contemporaneamente proiettando magnifiche ombre nel' ambiente circostante; si vede che è bello secco!!, peccato che prima o poi lo finirò e allora dovro' di nuovo farne rifornimento...aiaiaiaiaih!!!