venerdì 19 marzo 2010

L'uomo più ricco del mondo

Si chiama Carlos Slim ed è messicano l'uomo che ha strappato il titolo a Bill Gates, facendolo retrocedere in seconda posizione.Sul podio, al terzo posto, segue poi il guru della finanza Warren Buffet.
I miliardari italiani, invece, si aggiudicano la 28esima, 59esima e 74esima posizione che appartengono, rispettivamente, a Michele Ferrero (17 miliardi di dollari), Leonardo Del Vecchio (10,5 miliardi) e l'immancabile Silvio Berlusconi (9 miliardi).
"L'economia è in ripresa e dalla classifica si vede: il numero di miliardari è cresciuto nel 2010 a 1.011 dai 793 della rilevazione precedente. E complessivamente la ricchezza totale dei paperoni 2010 sale a 3.600 miliardi di dollari dai 2.400 del 2009". Parola di Steve Forbes, autore della 24esima classifica, annuale, degli uomini più ricchi del pianeta.
Luisa Kroll, una delle curatrici della classifica, evidenzia, poi, la ripresa dell'Asia:"In Cina il numero dei miliardari è superiore a quello di Hong Kong, dove però sono più ricchi", sostiene.

Sotto, nel dettaglio, le prime 10 posizioni occupate dai miliardari a livello planetario....

1 - Carlos Slim 53,5 miliardi di dollari
2 - William Gates 53,0 miliardi di dollari
3 - Warren Buffett - 47,0 miliardi di dollari
4 - Mukesh Ambani - 29,0 miliardi di dollari
5 - Lakshmi Mittal - 28,7 miliardi di dollari
6 - Lawrence Ellison - 28,0 miliardi di dollari
7 - Bernard Arnault - 27,5 miliardi di dollari
8 - Eike Batista - 27,0 miliardi di dollari
9 - Amancio Ortega - 25,0 miliardi di dollari
10 - Karl Albrecht - 23,5 miliardi di dollari

...e nel Bel Paese:

1 Michele Ferrero & famiglia 17 28 Ferrero
2 Leonardo Del Vecchio 10,5 59 Luxottica
3 Silvio Berlusconi & famiglia 9,00 74 Fininvest
4 Giorgio Armani 5,8 144 Giorgio Armani S.p.A.
5 Mario Moretti Polegato 2,4 400 Geox
6 Carlo, Giuliana, Gilberto e Luciano Benetton 2,1 (ciascuno) 463 Edizione Holding, Sintonia
7 Ennio Doris & famiglia 1,9 536 Mediolanum
8 Francesco Gaetano Caltagirone 1,5 655 Caltagirone S.p.a
9 Stefano Pessina 1,4 721 Alliance Boots
10 Silvio Scaglia 1,0 937 Fastweb
( di fianco al nome la fonte dei loro guadagni )

curiosita' controlla quanti di questi ricconi e' stato indagato e quanti no.
----------------------------------------------------------------------------------------


cronaca spicciola

STARE SEDUTI è PIU' RERICOLOSO CHE FUMARE

vediamo perche'

abbiamo chiesto a 200 persone che fumano di fumare per 3 ore e a 200 persone che non fumano di stare seduti dopodiche abbiamo dato loro un piccolo questionario da compilare ecco le risposte

legenda d = domanda , r = risposta

gente che ha fumato

d ) come si sente - r ) normale
d ) vorrebbe fumare un 'altra sigaretta - r ) perche' no!
d ) rifarebbe un test simile - r ) anche subito
gente che è stata seduta

come si sente ? mi fa male l' osso sacro . tutto l' apparato degli ossi che ha a che fare con le chiappe mi duole, quando ni sono alzato a momenti casco che mi si erano addoementate le gambe poi m' è venuto un crampo alla coscia sinistra che m' ha causato un dolore indicibile avrei anche dell' altro ma vi dico solo questo andate in culo voi e i vostri test
d ) vorrebbe stare un' altro po' seduto - r ) ma neanche per idea!
d ) rifarebbe un test simile - r ) neanche per idea

come si vede almeno apparentemente fumare fa' meno male che stare seduti

-------
Lavorare seduti uccide, anche se poi si fa sport

Svolgere un lavoro che costringe a passare la maggior parte della giornata o peggio tutta la giornata seduti alla scrivania accorcia la vita, anche se si svolge un’attività fisica nel tempo libero. E c’è chi arriva a sostenere che si tratta di uno stile di vita pericoloso quanto il fumo di tabacco. Le inquietanti conclusioni arrivano da un articolo pubblicato da ABC Health.

Si stima che il lavoratore sedentario-tipo passi seduto il 75% della sua giornata lavorativa. Numerosi studi hanno stabilito che questo ha effetti devastanti sul metabolismo dei grassi e degli zuccheri, innalzando drasticamente il rischio di diabete e patologie cardiovascolari (oltre ad impattare in modo molto negativo sulla colonna vertebrale e sulla circolazione sanguigna). Ma ora sta emergendo che anche fare esercizio fisico nel tempo rimanente della giornata non necessariamente riesce a limitare i danni della sedentarietà lavorativa.

“Se svolgi dai 30 ai 60 minuti di esercizio fisico intenso al giorno puoi dire di aver messo una x sulla casella dell’attività fisica”, spiega David Dunstan del Baker IDI Heart and Diabetes Institute di Melbourne, “ma poi devi contare anche che per circa 15 ore al giorno, quelle nelle quali non dormi e non fai esercizio fisico, starai seduto”.

Si è stabilito recentemente che stare seduti davanti alla tv per più di 4 ore al giorno fa aumentare dell’80% il rischio di morte cardiovascolare: immaginate se le ore seduti (davanti a un computer alla scrivania di un ufficio, per esempio) sono 7 o 8 ogni giorno.

Una soluzione? Evitare di stare seduti il più possibile, alzarsi ogni tanto e muovere i muscoli di gambe, braccia e torso, telefonare solo in piedi, non usare mai l’ascensore e sempre le scale sul posto di lavoro, andare a parlare di persona ai colleghi invece di comunicare con loro per via telefonica o telematica, fare una breve passeggiata ogni ora.
Fonte: Johnson C. Sitting at work: a health hazard. ABC Health 25/02/2010.
-------------------------------------------------------------------------------------
ISOLA DEI FAMOSI : MALRICO "mi volevano ma io gli ho detto no! "
a cura di I.O.

questo è quanto afferma Malrico un arzillo ottantenne di 50 anni piu' giovane di suo nonno alto quanto basta ,secco secco pero' con una pancia gonfia che pare scoppiare da un momento all' altro e 2 orecchie rosse che paiono 2 peperoni rossi ma ecco cosa ha riferito al nostro corrispondente

legenda - N = NOI , M = MALRICO

N - allora ci dica quando l' avrebbero contattato quelli dell 'isola
M - ma quale isola a me mi voleva SIMONA VENTURA in persona mica bruscolini!
N - ok , allora quando l' avrebbe contattata la VENTURA ?
M - e che sara stato ? mmmhhnn una trentina di giorni fa piu' o meno
N - e ci dica cosa gli ha detto
M - subito. allora ero li che me magnavo una popo de zuppa quando mi viene in mente di accendere la tivu', come l' accendo compare la VENTURA che rivolta verso di me fa , l' isola cerca uno come te ! eppoi un' altra caterba di discorsi che non ricordo piu anche perche' ho levato subito l' audio che mi dava fastidio , ci ho pensato un po' poi mi sono avvicinato al televisore e ho gridato in un' orecchio della VENTURA che in quel momento era in primo piano " NO! NO ! E NO!, hai voglia a cercarmi, anche se mi trovi io all' isola non ci vengo poi con una mossa che LA VENTURA non sospettava neanche ho staccatom il contatore della corrente a tutta la casa e me ne sono andato a letto
n - ma davvero e ci dica se la chiamassero di nuovo che cosa gli risponderebbe ?
M . ma io gli ho detto no, e adesso resta no ( cantando )
N - allontanandoci con passo felpato " ok abbiamo capito, noi ora si va che siamo in ritardo con la tabella lavorativai semmai si torna tanti cari saluti e se la rivede ci saluti la VENTURA , quindi, appena fuori dalla casa, corriamo velocenmnente verso l'auto e ci dileguiamo in men che non si dica , mica perche ' abbiamo intervistato l' ennesimo fuori di testa è che mentre io lo intervistavo il gianni gli svuotava il frigo di tutte le provviste e gia che c'era gli portava via anche il tv di 50 pollici che tanto l' accenderlo gli faceva solo che male
pero in fondo in fondo che benefattori siamo !
---------------------------------------------------------------------------------------------------
IL LIBRO DEI FATTI( PARTE PRIMA ) ( mai che partisse in orario )

Il libro dei fatti incredibili ma veri di Charles Berlitz

(Titolo originale: World of Strange Phenomena)

Sotto le onde del tempo e dello spazio strani pesci nuotano!

PREFAZIONE

Il fascino che il mistero esercita sulla mente umana è stato il motivo dell'estensione della nostra conoscenza del mondo che ci circonda e dello sviluppo della scienza moderna. Il nostro incessante desiderio di risolvere i misteri dello spazio ci ha spinto verso l'esplorazione del nostro sistema solare, delle stelle e dei pianeti del nostro e poi degli altri universi.

Nel corso degli ultimi cinquecento anni abbiamo pressoché esaurito la nostra esplorazione geografica del mondo. Abbiamo cartografato o fotografato la maggior parte della superficie della terra e, a partire dagli anni quaranta, siamo stati in grado di registrare la posizione approssimativa delle montagne, dei golfi, delle pianure e degli abissi del fondo marino. Cacciatori e zoologi hanno alternativamente sterminato o catalogato la maggior parte della vita animale terrestre, anche se le profondità del mare possono avere in serbo per noi ancora qualche sorpresa. L'uomo moderno e quello antico sono stati studiati e classificati in modo esauriente. Perfino popolazioni remote e non civilizzate sono diventate familiari a chiunque per mezzo della televisione che, soltanto tre secoli fa, sarebbe stata considerata una sconvolgente manifestazione di magia.

In un mondo di computer, robot, missili, viaggi spaziali, ingegneria genetica e di primi passi verso la creazione artificiale della vita, ci si chiede se rimangano ancora molti misteri da chiarire, oppure se, considerando i pericoli dell'era atomica e lo sviluppo della guerra su basi scientifiche, ci rimarrà tempo per scoprire nuovi segreti dell'universo... prima che l'umanità rimanga distrutta. Ma certamente molti dubbi rimangono avvolti dal mistero.

Ancora oggi i misteri dello spazio, del tempo, della coincidenza, delle manifestazioni paranormali e delle eccezioni alle leggi naturali rimangono elusivi. A mano a mano che le nostre ricerche sull'ignoto sono progredite, la scienza e il Paranormale, in precedenza separati, hanno cominciato a fondersi. Attualmente noi classifichiamo un intero spettro di potenzialità paranormali.

Il potere della mente umana, innanzi tutto, si sta dimostrando molto più grande di quanto si pensasse in passato.

Alcune manifestazioni della mente, che oggi vengono studiate in modo estensivo, comprendono la telepatia, il teletrasporto della materia, la telecinesi e la capacità di vedere quello che sta accadendo in luoghi lontani e in altre epoche.

I fantasmi sono fenomeni paranormali che hanno sorpassato i confini della finzione narrativa e stanno facendosi strada in seri studi scientifici. Che cosa sono i fantasmi? Gli indiani dell'Amazzonia e gli indigeni della Nuova Guinea non hanno difficoltà ad accettare la realtà visiva degli spettri quando vedono film di persone della loro tribù che sono defunte. È difficile spiegar loro che la macchina da presa ha riprodotto scene avvenute in passato. Per loro è molto più semplice credere che la macchina abbia catturato lo spirito del dipartito. Da parte nostra, possiamo spiegare il funzionamento della macchina, ma come possiamo dare una spiegazione alla moltitudine di luoghi infestati da fantasmi - case, castelli, campi di battaglia e navi - di cui così spesso si ha notizia? Esistono forse residui di personalità o di eventi che possono essere catturati e ricostruiti?

Il trasferimento del pensiero attraverso la telepatia è sul punto di diventare una teoria accettata. Si presume che gli animali, all'interno di una muta o di un branco, si servano di questa abilità per scambiarsi segnali di allarme e per cacciare, ed è probabile che anche gli esseri umani abbiano fatto impiego di questa facoltà, prima di civilizzarsi. Ancor oggi, rivestiti dalla nostra vernice di civilizzazione, esperimentiamo spesso momenti di conoscenza istintiva i quali paiono indicare che noi possediamo un certo grado di poteri telepatici. La facoltà di precognizione, tuttavia, è ancora un mistero: un mistero che può essere collegato ai segreti ultimi dello spazio e del tempo.

E se tutte le profezie sul futuro non fossero altro che congetture indovinate? Giulio Verne, quando scrisse di un viaggio sulla luna a bordo di un razzo centoncinquant'anni prima che un evento del genere si verificasse, immaginò e quindi descrisse con precisione la lunghezza e la forma del razzo. Il razzo del suo romanzo sbagliò l'orario d'arrivo del razzo reale di soli quattordici minuti.

Può darsi che la predizione di Verne sia stata soltanto una congettura azzeccata, ma, per quanto riguarda le profezie derivate da un'autentica precognizione, è estremamente difficile dubitare di Nostradamus che, vissuto nel sedicesimo secolo, predisse con precisione la durata dell'impero britannico, non ancora esistente, particolari della rivoluzione francese duecento anni prima che scoppiasse, delle due guerre mondiali dell'epoca contemporanea, con particolari d'incursioni aeree e di un Führer tedesco dal nome lievemente alterato di "Hister". Nostradamus predisse terremoti sulla costa occidentale del Nuovo Mondo e anche alcuni dei più recenti eventi in Libia e in Iran.

Noi non abbiamo nessuna spiegazione accettabile dell'accuratezza di profezie dettagliate compiute nel remoto passato. Il tempo, così come noi lo comprendiamo, è una via dal passato al futuro attraverso il presente. Ma forse è una via a due sensi, secondo la teoria di chi crede che anche il tempo, come lo spazio, possa avere un andamento circolare.

Forse il più stupefacente esempio di profezia proviene dall'India antica, da descrizioni contenute nel Mahabarata e in altri libri scritti migliaia di anni fa. Questi libri descrissero proiettili che sarebbero stati scagliati con la forza e il calore di "diecimila soli" disintegrando l'esercito nemico, spazzando via in un vortice elefanti da guerra, carri e uomini, distruggendo città, avvelenando scorte di viveri e obbligando perfino i soldati vincitori a proteggersi lavando nei fiumi i loro corpi, i loro abiti e il loro equipaggiamento per evitare i letali effetti ritardati. Queste bombe, le cui esplosioni producevano grandi nubi "a forma di ombrello" che si dilatavano dal nucleo, erano chiamate "fulmini di ferro".

Per una strana coincidenza, quando vengono poste a confronto le misurazioni antiche e le coordinate moderne, i risultati indicano che il Fulmine di Ferro era un proiettile all'incirca della stessa forma e delle stesse dimensioni della bomba atomica sganciata su Hiroshima che segnò l'inizio della fine della seconda guerra mondiale.

Fino al 1945, quando esplose la prima bomba atomica, le descrizioni offerte dal Mahabarata erano considerate nient'altro che sogni e parti della più sbrigliata fantasia. E oggi, che abbiamo cominciato a prendere sul serio il Mahabarata, dobbiamo prendere in considerazione la possibilità che queste predizioni non fossero visioni del futuro, ma del passato e che i testi si riferissero a fatti realmente avvenuti, forse oltre diecimila anni fa, nel corso di civiltà che oggi non esistono più.

Forse gli episodi più inesplicabili e misteriosi che avvengono nel mondo contemporaneo hanno luogo - a quanto si afferma - nei cieli notturni al di sopra della nostra terra. Soltanto negli Stati Uniti, si calcola che oltre venti milioni di persone abbiano sostenuto di aver visto oggetti volanti non identificati (gli UFO), e metà della popolazione complessiva crede che siano una realtà.

Anche se oggetti volanti nel cielo sono stati avvistati fin dall'antichità e sono stati interpretati casualmente come moniti divini, segni, prove e presagi, gli avvistamenti di UFO si sono imposti all'attenzione generale delle nazioni del mondo soltanto dal 1947, quando il pilota Kenneth Arnold incontrò e inseguì un gruppo di oggetti sconosciuti che vorticavano sopra le Cascade Mountains, nei dintorni di Washington, e che, egli osservò, assomigliavano a "piatti volanti". È degno di nota che questi visitatori inattesi all'epoca siano stati avvistati al di sopra degli Stati Uniti del sud ovest, specie in Arizona, in periodi che coincidevano con esperimenti governativi riguardanti le forze elementari dell'universo, come se gli occupanti degli aeromobili, quale che fosse la loro provenienza, la terra e lo spazio, fossero particolarmente interessati a essi.

Attualmente gli avvistamenti di UFO vengono annunciati dai mass-media su scala mondiale. Se ne ha notizia da tutte le parti del mondo, e sono regolari gli avvistamenti di UFO nel cielo dei Triangolo delle Bermude che, a motivo delle sue anomalie magnetiche e delle sue improvvise aberrazioni climatiche, è stato considerato da taluni come un cancello d'ingresso cosmico per visitatori provenienti dallo spazio.

Agli UFO sono state attribuite forme diverse, anche se di solito vengono descritti come rotondi. Sono stati osservati e fotografati da aerei, navi mercantili e da guerra. Essi ronzano intorno agli aerei e in qualche modo ostacolano la rilevazione da parte dei radar. Sembra, inoltre, che siano capaci di raggiungere velocità inconcepibili e sono in grado di scomparire all'improvviso.

Supponendo che esistano, perché volano nei cieli della Terra? Vengono forse per approvvigionarsi di nuovi materiali, o di acqua, a scopi di esplorazione o di conquista, oppure, più altruisticamente, sono venuti per metterci in guardia sul fatto che stiamo per far esplodere il nostro pianeta? (Se quest'ultima ipotesi fosse esatta, un approccio così benigno è stato ben di rado evidente nella storia delle invasioni umane.)

L'umanità si sta avvicinando alla maturità e si sta preparando ad affrontare misteri che non solo riguardano l'esplorazione della Terra, ma anche del sistema solare, delle stelle (e dei pianeti?), delle galassie e degli universi al di là del nostro, e lo studio delle entità che potremmo incontrarvi nonché di quelle che, nel nostro spazio aereo, sembra che ci stiano studiando.

I grandi misteri della nostra epoca, quelli che ci toccano più nel profondo, non hanno a che vedere, come in passato, con le parti ignote della nostra terra, ma con quelle del cosmo, del nostro sistema planetario, della nostra galassia e dell'universo che si spalanca al di là di essa. I misteri attuali riguardano anche la mente umana, le sue facoltà di comunicazione e anche i suoi poteri fisici, di cui stiamo cominciando solo ora a essere consapevoli. Stiamo cominciando a essere più seri nello studio di cose come la preveggenza, la coincidenza, i sogni, la reincarnazione, i ricordi ereditati dagli antenati, le manifestazioni paranormali e gli UFO. Quella che una volta era considerata magia è oggi oggetto di ricerche scientifiche.

Da lungo tempo abbiamo affrontato lo studio della vita e dei modi per prolungarla, ma oggi stiamo sviluppando forme funzionali di vita inventata, ovvero la robotica, e fra breve potremo essere in grado di creare la vita stessa, impresa in cui si cimentarono invano i maghi dei secoli passati. Oggi siamo in grado di controllare o distruggere vaste zone della terra. Neppure i maghi dell’antichità presero in considerazione l'idea della distruzione dell'intero pianeta per opera dell'uomo.

Per proteggere quanto abbiamo e per progredire ancora, ci rimane un potente scudo: il potenziale, in larga misura non ancora utilizzato, della mente umana e le sue facoltà positive nella ricerca della chiarezza dei misteri che tuttora ci circondano.

La reincarnazione di un assassinato

Il dottor Ian Stevenson è il principale esperto mondiale in fatto di reincarnazione, uno specialista nelle indagini su casi di bambini che sembrano ricordare vite precedenti. Particolarmente impressionanti sono quei casi in cui il bambino nasce con delle voglie apparentemente ereditate dalla sua esistenza passata. Una delle vicende più drammatiche studiate dal dottor Stevenson è quella di Ravi Shankar, nato a Kanauj, nello stato indiano dell'Uttar Pradesh, nel 1951.

Fin dalla prima infanzia, Ravi sostenne di essere in realtà figlio di un uomo di nome Jageshwar, un barbiere che abitava in una regione vicina. Affermava inoltre di essere stato assassinato. L'attuale suo padre non credeva una sola parola di tutto questo e comincio a picchiarlo per fargli smettere di dire assurdità del genere. Le percosse non ebbero l'effetto di sopprimere i ricordi di Ravi, e più gli anni passavano più egli diventava ossessionato dalle reminiscenze della sua esistenza passata. Per di più sviluppò la strana allucinazione che gli assassini che lo uccisero nella sua vita precedente stessero ancora attentando alla sua incolumità. Anche se l'intera storia appariva fantastica, Ravi era nato, in effetti, segnato da una strana riga: un segno ininterrotto, lungo cinque centimetri, sotto il mento che faceva pensare a una ferita da arma da taglio.

Alla fine i ricordi e l’ossessione di Ravi furono fatti risalire a un assassinio che era avvenuto in quella regione sei mesi prima della sua nascita. Il 19 luglio 1951 il giovane figlio di Jageshwar Prasad, un barbiere del posto, era stato assassinato e decapitato da due uomini. Essi, che erano parenti del barbiere, volevano ereditare la sua proprietà. Gli assassini furono arrestati, ma poi vennero rilasciati per un cavillo giuridico.

Quando Jageshwar Prasad venne a conoscenza di quanto Ravi andava sostenendo, decise di far visita alla sua famiglia per controllare di persona le sue affermazioni. Il barbiere conversò a lungo con Ravi, che gradatamente giunse a riconoscerlo come il padre della sua vita precedente. Ravi gli fornì perfino informazioni dettagliate sul suo assassinio, informazioni note soltanto a Jageshwar e alla polizia. E ancor oggi Ravi reca sotto il mento quel curioso segno che è quanto rimane a testimonianza del suo assassinio avvenuto a conclusione della sua vita passata.

prossimamente la seconda parte
------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------
musica pop
Alicia Keys & Beyonce Put it in a Love Song live al Madison Square Garden!

----------------------------------------------------------------------
impara l' inglese con 'sta' canzone

1984 – U2 Pride (In the Name of Love

U2 - Pride (In The Name Of Love)
Caricato da vodka33. - Guarda altri video musicali in HD!
U2, anno 1984, dall’album The Unforgettable Fire, Pride è la seconda traccia. Scritta in onore di Martin Luther King, non toccò mai la vetta delle classifiche sia americane sia inglesi.

Forse questa è una delle canzoni più conosciute del gruppo, la più famosa, una delle migliori, pluripremiata nelcorso negli anni , ha ottenuto dalla rivista Rolling Stones il riconoscimento come una delle 500 canzoni migliori di tutti i tempi!



1984 – U2 Pride (In the Name of Love)

One man come in the name of love
One man come and go
One man come, he to justify
One man to overthrow

In the name of love
What more in the name of love
In the name of love
What more in the name of love

One man caught on a barbed wire fence
One man he resist
One man washed on an empty beach.
One man betrayed with a kiss

In the name of love
What more in the name of love
In the name of love
What more in the name of love

(nobody like you…)

Early morning, april 4
Shot rings out in the memphis sky
Free at last, they took your life
They could not take your pride

In the name of love
What more in the name of love
n the name of love
What more in the name of love
In the name of love
What more in the name of love…

1984 – U2 Pride (In the Name of Love) Canzone Video Testo Lyrics Traduzione
U2 Orgoglio (In nome dell’amore)

Un uomo viene in nome dell’amore
Un uomo viene e va
Un uomo viene, per giustificarsi
Un uomo per rovesciare

In nome dell’amore
Cos’altro in nome dell’amore
Nel nome dell’amore
Cos’altro in nome dell’amore

Un uomo catturato in un recinto di filo spinato
Un uomo resiste
Un uomo pulito in una spiaggia deserta
Un uomo tradito con un bacio

In nome dell’amore
Cos’altro in nome dell’amore
Nel nome dell’amore
Cos’altro in nome dell’amore

(nessuno come te…)

Prime ore del mattino, 4 aprile
Uno sparo risuona forte nel cielo di Memphis
Libero alla fine, hanno preso la tua vita
Non hanno potuto prendere il tuo orgoglio

Nel nome dell’amore
Cos’altro in nome dell’amore
Nel nome dell’amore
Cos’altro in nome dell’amore
Nel nome dell’amore
Cos’altro in nome dell’amore