martedì 13 ottobre 2015

e fattela una cantata" capitolo n° 44

E FATTELA UNA CANTATA ***** E FATTELA UNA CANTATA ! ***** E FATTELA UNA CANTATA !

 rubrica che fornisce il necessario per farsi una cantata in proprio , fare una bella cantata liberatoria ogni tanto distende il sistema nervoso , in questo caso poi esegue anche un test veloce sulla vista, sulle capacita di lettura , sull 'udito ( se qualcuno dall' appartamento di fronte vi bussa urlandovi " e basta !!! " vuol dire che siete o sordo o mezzo umbriaco ) il test si puo' eseguire anche in 2 o piu' persone in tal caso fornisce ulteriori test quali la capacita' di   sincronizzazione col prossimo , etc etc - 


rubrica a cura di I.O. 


n.b. si consiglia , se presente, di stoppare il player che esegue la canzone in automatico in qualche post di questa pagina che così vi concentrerete meglio, questo se avete aperto l'intera pagina del blog, sennò continuate pure e fate finta che sto consiglio non ci sia 

********************************************************************************************************************************** 

la canzone di stavolta è ... " GEORDIE " DI FABRIZIO DE ANDRE'




per prima cosa e come al solito, imparate a memoria il testo della canzone ( per intero e non a sprazzi )

TESTO DELLA CANZONE

GEORDIE /Fabrizio De Andrè  dall'album "Nuvole Barocche " (1969)

Uomo 
Mentre attraversavo London Bridge 
un giorno senza sole 
vidi una donna pianger d'amore, 
piangeva per il suo Geordie. 

Donna 
Impiccheranno Geordie con una corda d'oro, 
è un privilegio raro. 
Rubò sei cervi nel parco del re 
vendendoli per denaro. 

Uomo 
Sellate il suo cavallo dalla bianca criniera 
sellatele il suo pony 
cavalcherà fino a Londra stasera 
ad implorare per Geordie 

Donna 
Geordie non rubò mai neppure per me 
un frutto o un fiore raro. 
Rubò sei cervi nel parco del re 
vendendoli per denaro. 

Insieme 
Salvate le sue labbra, salvate il suo sorriso, 
non ha vent'anni ancora 
cadrà l'inverno anche sopra il suo viso, 

Uomo 
potrete impiccarlo allora 

Né il cuore degli inglesi né lo scettro del re 
Geordie potran salvare, 
anche se piangeran con te 
la legge non può cambiare. 

Insieme 
Così lo impiccheranno con una corda d'oro, 
è un privilegio raro. 
Rubò sei cervi nel parco del re 

pioi provate un centinaio di volte a cantarla seguendo cantato originale che trovate anche nel video sotto

provate altre duecento volte nella versione live 

ora potete eseguirla da soli cantando sopra la base karaoke che troverete poco sotto



riprovate con la versione karaoke 2



bene se siete entusiasti della vostra versione potete anche registrarla e pubblicarla sul web per poi condividerla con chi vi pare ma mi raccomando non con noi

*******************************
altro . varie ed eventuali

Geordie è un'antica ballata britannica nata intorno al XVI secolo. La canzone di Fabrizio De André prende spunto da questa antica ballata britannica. 


La trama è più o meno la stessa, un giovane di nome Geordie viene condannato all' impiccagione, con il mero privilegio di essere impiccato con una corda doro, per aver rubato alcuni cervi dalla riserva imperiale.
La giovane sposa/fidanzata di Geordie andrà a supplicare il re, affinche risparmiasse la vita del suo amato.

In alcune versione la storia ha un lieto fine, ma De André nella canzone lascia intendere che "Né il cuore degli inglesi né lo scettro del re Geordie potran salvare" [...] "Così lo impiccheranno con una corda d'oro". 

Molta gente del popolo si poneva al servizio del potere, per poter mangiare, e sempre . Ma, tra i poveri c'era anche chi si metteva contro la legge del potente, rischiava la vita. La povera gente non poteva più andare a cacciare liberamente nelle foreste, per sfamarsi e sfamare le loro famiglie, perché nel frattempo una classe dominante ha importato la "nobile arte" della caccia come "sport" di élite, chiudendo le foreste ai poveracci e organizzando il proprio divertimento,infatti, l'allevamento e la caccia servivano alle tavole dei re e dei ricchi. 

testo della versione originale

English version from an original Scottish ballad. Versione inglese da un originale scozzese

Characters: Geordie: a noble poacher, his wife, a judge, a narrator
Personaggi: Geordie: un nobile cacciatore di frodo; sua moglie, un giudice e un narratore.

 Geordie

 1 - As I walked out over London Bridge One misty morning early 
      Mentre attraversavo London Bridge in un’alba nebbiosa

    overheard a fair pretty maid Was lamenting for her Geordie.
   sentii una bella popolanaChe si lamentava per il suo Geordie

2 - “Ah my Geordie will be hanged in a golden chain ‘Tis not the            chain of many, 
      Ah, il mio Geordie sarà impiccato con una catena d’oro usata           per pochi. 
     
He was born of king’s royal breed And lost to a virtuous lady. 
     Nacque da sangue reale E sposò una donna virtuosa .

3 - Go bridle me my milk white steed Go bridle me my pony 
     Sellatemi il destriero bianco latte Sellatemi il mio pony
     
I will ride to London’s court To plead for the life of Geordie. 
     Cavalcherò fino alla corte di LondraAd implorare per la vita di        Geordie.
    
4 - Ah my Geordie never stole nor cow nor calf  He never hurt
    any, 
    Geordie mai rubò nè vacche nè vitelli Non ha mai fatto del male      a nessuno.
    
Stole sixteen of the King’s royal deer  And sold them in                   Bohenny. 
    Rubò sedici cervi del re E li vendette a Bohenny
5 - Two pretty babies have I born  The third lies in my body; 
      Ho partorito due figli sono incinta del terzo
      
I’d freely part with them everyone  If you’d spare the life of            Geordie. 
      Mi separerei da ciascuno di loroSe voi salvaste la vita di                  Geordie.

The judge looked over his left shoulder He said “Fair maid I’m sorry” 
Il giudice non la degnò di uno sguardoe disse: “Gentile signora mi spiace”

He said “Fair maid you must be gone For I cannot pardon Geordie. 
Disse:“Gentile signora dovete andarvene”” Poiché non posso perdonare Geordie”

7 - “Ah my Geordie will be hanged in a golden chain ‘Tis not the chain of many 
Il mio Geordie sarà impiccato con una catena d’oro usata per pochi.

Stole sixteen of the King’s royal deer And he sold them in Bohenny.” 
Rubò sedici cervi del reE li vendette a Bohenny.


Per quanto possa essere interessante inquadrare questa versione della ballata nel suo contesto storico, il periodo delle “enclosures”, nel quale i cacciatori di frodo, pescati in flagrante, venivano fatti impiccare, si vuole insistere qui sul messaggio principale che ci lascia la ballata: l’amore disperato di chi sta per perdere l’amato.
**********************************************************
della canzone ne è stata fatta una versione dance da Gabry ponte, è meglio la versione  di De Andrè ma comunque si lascia ascoltare