mercoledì 18 febbraio 2015

notizie curiose dal mondo - Febbraio 2015

GLAMBURGER UN PANINO CHE COSTA 1400 EURO

All’esclusivo ristorante Honky Tok, un ristorante di lusso Londinese, puoi trovare l’hamburger più costoso del mondo, il “Bling burger” o come piace chiamarlo allo chef Chris Large “Glamburger”. Il panino, infatti, vale ben 1.100 sterline ovvero il corrispettivo di circa 1.400 euro.

Potete avventurarvi per le vie di Chelsea a Londra e scoprire che l’ Honki Tonk offre nel suo menù un’interessante e costosissima novità: il Glamburger.

Si tratta di uno dei panini più costosi al mondo ed è rivestito con un hamburger d’elitè, realizzato con prodotti di primissima qualità: una polpetta con venti grammi di prelibato manzo giapponese (le famose vacche accarezzate e rilassate con la musica classica) e 60 grammi di cervo neo-zelandese, poi aragosta canadese aromatizzata con zafferano iraniano e caviale.

Completano il tutto un pò di formaggio al tartufo, bacon inzuppato nello sciroppo d’acero e uova d’anatra ricoperte in foglia d’oro. Inoltre, anche il pane utilizzato per realizzare il Glamburger non è un pane qualsiasi: si tratta di pan brioche, aromatizzato al matcha, il più prestigioso tè verde made in Japan.

Concludono il panino uno spruzzo di champagne e qualche scaglia di tartufo bianco. con una foglia d’oro alimentare e ripieno di ogni prelibatezza. Peccato che tutte questa leccornie non siano gratuite e nemmeno a buon prezzo.

Ad essere proibitivo però non è solo il prezzo, ma anche il contenuto di colesterolo e quello calorico (si parla di oltre duemila calorie a panino). Questo panino non è quindi solo impegnativo per il portafoglio, ma anche per la salute.
Si racconta che lo chef Chris Large abbia ideato e successivamente realizzato questo panino per festeggiare il raggiungimento di un importante e significativo obiettivo: 5.000.0000 di voucher food & drink di Groupon (un record!!!).

Tutto molto bello, se non si scorda il piccolo particolare di dover aprire quasi un mutuo online per riuscire ad andare a mangiare un bel Glamburger tutta la famiglia.

fonte: curiositaeperche.it


*************************************************************************************************

**************************************************************************************************************
le scarpe sportive che diventano una tenda da campeggio



La società australiana Sibling sta ideando delle scarpe che racchiudono una tenda da campeggio  per una persona che può
essere usata praticamente ovunque. Il loro nome è "the Walking Shelter" ovvero "Il rifugio che cammina".
Forse non saranno le scarpe sportive più cool del mondo, ma bisogna ammettere che queste calzature sono piuttosto ingegnose.  Il loro funzionamento consiste nello srotolare il tessuto, racchiuso in una tasca della scarpa, intorno al proprio corpo che farà da supporto per la piccola tenda.

Questo piccolo rifugio non sarà bello esteticamente, ma batte sicuramente la fatica di portarsi dietro uno zaino con una tenda dentro. E' ancora in fase concettuale e ha molti punti deboli, come il fatto che bisogni utilizzare il proprio corpo, testa e spalle, come sostegno e che non ci sia una base isolante dal terreno, importante in caso di pioggia.

siblingnation.net
**********************************************************************************************************
Ibrahim Hamato, il giocatore di ping pong senza braccia che dimostra a tutti che Nulla è impossibile se davvero si vuole



Ibrahim Hamato, un giocatore di ping pong egiziano, è senza braccia ma può mettere in serie difficoltà qualsiasi sfidante, compresi campioni famosi. Da solo è riuscito a sviluppare una tecnica che gli permette di afferrare la racchetta con la bocca, di colpire la pallina e di indirizzarla nella direzione migliore.
Guardare i filmati che lo vedono impegnato in una partita di ping pong ci aiuta a credere che nulla è impossibile nella vita e che la forza di volontà è alla base di tutte le nostre azioni e del raggiungimento dei nostri obiettivi.
Ibrahim ha avuto un grave incidente a soli 10 anni, in cui ha perso le braccia, ma la passione per il tennis da tavolo gli ha permesso di superare ogni ostacolo. A tre anni dall'incidente il desiderio di giocare ancora era più forte della paura e dell'isolamento. Ha dunque provato a posizionare la racchetta al di sotto di una spalla, ma l'esperimento non ha funzionato.
Dopo aver valutato diverse opzioni, ha deciso di provare a sorreggere la racchetta con la bocca. Questo atleta formidabile è stato invitato come ospite d'onore al World Team Table Tennis Championships che si è svolto quest'anno a Tokyo. Proprio in quell'occasione è stato girato un video che lo vede all'opera con alcuni dei migliori giocatori del mondo.
Alcune delle sue azioni al tavolo da ping pong sono davvero spettacolari. Ibrahim Hamato ci spiega che nessun sogno è irraggiungibile se ci impegniamo davvero fino in fondo. La sua figura dovrebbe ispirare altri atleti e giocatori sportivi, ma anche persone comuni, dato che determinazione e perseveranza sono fondamentali in qualsiasi attività. Per Ibrahim il tennis da tavolo rappresenta uno dei maggiori successi raggiunti nella vita.