giovedì 23 maggio 2013


Don GALLO disse:

50802-1








piccola cernita  dei pensieri espressi in vita da Don Andrea Gallo
Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx.
Io trovo del cristianesimo negli altri, trovo del cristianesimo nelle prostitute, trovo del cristianesimo nei miei carissimi barboni, trovo del cristianesimo nell’ateo.. Cioè la buona novella, chi mi dà una buona notizia è un evangelista. Chi mi dà una cattiva notizia no.. L’aborto no, questo no, questo no, i divorziati no, le coppie eeeh se convivono no, no, no, no, no… e non è buona novella! Non è una buona notizia!
I miei vangeli non sono quattro… Noi seguiamo da anni e anni il vangelo secondo De Andrè, un cammino cioè in direzione ostinata e contraria. E possiamo confermarlo, constatarlo: dai diamanti non nasce niente, dal letame sbocciano i fiori.
Chi riconosce l’appartenenza alla famiglia umana, come fa a non aprire le porte? Poi io, come cristiano, come faccio a non essere accogliente? E io ti accolgo come sei, come persona, perché ancora prima di essere maschio, femmina, omosessuale o straniero, uno è persona, cioè un soggetto di autonomia.
Io vedo che, quando allargo le braccia, i muri cadono. Accoglienza vuol dire costruire dei ponti e non dei muri.
È difficile tener sempre la porta aperta, non è facile. C’è anche la paura, ma noi non rimuoviamo la paura, la affrontiamo. Quante volte in questo ufficio mi han puntato una rivoltella… Ma solo attraverso l’accoglienza, attraverso l’ascolto, attraverso la disponibilità, la generosità, si supera la paura.
A me l’unico titolo che piace è: “prete di strada”. Tanto è vero che quando vado ai dibattiti e si presentano i relatori delle università di Bologna, Genova, Palo Alto, Cambridge… A me piace quando dicono: “don Andrea Gallo dell’università della strada”.
La strada mi arricchisce, continuamente. Lì avvengono gli incontri più significativi, l’incontro della vera sofferenza, l’incontro di chi però ha ancora tanta speranza e allora guarda, attende. Per la strada nascono le alternative, nasce il voler conquistare dei diritti.
L’unico mio rimpianto è che sono stato a volte troppo dolce con tutte le istituzioni, con tutti i poteri.
L’indifferenza è l’ottavo vizio capitale.
I cristiani, se non sono accoglienti, non dicano che sono cristiani. [...] Chiunque incontri è tuo fratello, figlio, figlia; non ci sono fratelli e sorelle di serie B, C e D. Su tutte le difficoltà riguardanti l’immigrazione, dico: diamo prima l’accoglienza e poi le difficoltà le affronteremo.
L’educazione sessuale dovrebbe essere un punto centrale. [...] È un dono di Dio, la sessualità.
La spiritualità – parlo sia ai credenti che ai laici – è un dono della grande madre natura ed è il quoziente dell’intelligenza e dell’emotività.
La verifica di un’autentica fede, della vera religiosità, è se nasce una fraternità, una giustizia, un impegno, una possibilità di solidarietà assistenziale. Il cristiano fa una solidarietà liberatrice e in questo c’è il crisma e la conferma di una fede.
Ricordati, quando apriranno gli archivi vaticani tutti sapranno che Siri non è tornato sconfitto ma perdente.
Facciamo finta che la terra sia un grande translatantico come l’Andrea Doria. Il mare è in burrasca, sta entrando acqua, la nave è in balia delle onde. Mentre la tragedia rischia di compiersi, e tante persone tentano di rimanere aggrappate allo scafo per non affogare, all’ultimo piano c’è chi continua a suonare e danzare, non curanti di quello che sta accadendo ai piani sottostanti. Se non si interviene in tempo, presto o tardi, anche chi sta in alto rischia di finire in mare, bisogna che tutti diano una mano nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi.
Perché bisogna credere in Dio? Te lo spiego con le parole del professore Norberto Bobbio, che ho avuto la fortuna di incontrare nel paese in cui è nato: “don Gallo io non distinguo tra credenti e non credenti. Io distinguo tra coloro che pensano e coloro che non pensano”. Il potere e i poteri sono contro Dio perche temono coloro che pensano.
La Chiesa alla domanda: “quando si commette il peccato mortale?” risponde: “Quando ci sono nel contempo materia grave, piena consapevolezza e deliberato consenso”. Per me il peccato è assenza di amore.
[cit. Cantico dei drogati] Ho licenziato Dio, gettato via un amore, per costruirmi il vuoto nell’anima e nel cuore.
Smisurata preghiera è la sintesi del vangelo di Gesù: “per chi viaggia in direzione ostinata e contraria col suo marchio speciale di speciale disperazione e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi per consegnare alla morte una goccia di splendore, di umanità, di verità”.
“La Chiesa paghi le tasse e sia povera”
fonte : vai

per non dimenticare

Capaci, 23 maggio 1992 la Mafia con un vile attentato uccideva barbaramente dei grandi servitori e uomini dello stato Italiano ricordiamoli

Giovanni Falcone sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti di scorta, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

martedì 21 maggio 2013

Wolverine sra arrivando ! .....

Wolverine: L’immortale uscirà nei cinema il 25 luglio 2013 anche in 3D.


Basato sul celebre arco narrativo a fumetti, in Wolverine: L’immortale troviamo Logan, il guerriero eterno, in Giappone. Lì, l’acciaio dei samurai si scontrerà con gli artigli d’adamantio, mentre Logan affronterà una misteriosa figura dal suo passato, in un’epica battaglia che lo cambierà per sempre. Vulnerabile per la prima volta e spinto ai limiti del suo fisico e delle sue emozioni, dovrà confrontarsi non solo con il letale acciaio dei samurai ma anche con la propria immortalità, più forte di quanto abbiamo visto fino a ora.



Scritto da Christopher McQuarrie e diretto da James Mangold (Cop Land, Quel treno per Yuma), The Wolverine vede nel cast Hugh Jackman, Will Yun Lee, Brian Tee, Hiroyuki Sanada, Hal Yamanouchi, Rila Fukushima, Tao Okamoto e Svetlana Khodchenkova e sarà il sequel di X-Men Origins: Wolverine, uscito nel 2009, e parte della storia si svolgerà in Giappone traendo spunto dalla miniserie scritta da Frank Miller e Chris Claremont nell’82

e ora che il MONNI non c'è più o i che si fa ?

SAD NEWS  ******   LE NOTIZIE TRISTI  ****  SAD NEWS  ******   LE NOTIZIE TRISTI  ****

per chi nion gli era vicino un fulmine a ciel sereno tanto da sembrare uno scherzo dei suoi invece il MONNI se n'è andato per sempre , così senza tanto clamore e pubblicità in un giorno come tanti, aveva 70 anni a tanto ancora da dire e fare ........

è .... come il Monni non c'è n'è più!. 
l'è come il Ceccherini, il Benigni e pochi altri artisti Toscani DOC;  ne nascono pochi sì fatti;  magari non han un successo planetario ma per la TOSCANA più sanguina quella più attaccata alle tradizioni sono come le radici per un albero quanto di più vero e tradizionale ci possa essere senza di loro la TOsCANA è un po meno TOSCANA e senza il MONNI certe parti .. e non si posson più fare, anzi, si posson anche fare ma non renderanno mai come quando le recitava lui . il MONNI era ed è il MONNI .. qualcosa di unico, unico  e irripetibile



LUTTO A FIRENZE, Si è spento Carlo Monni

Fonte: corrierefiorentino.corriere.it
Il Monni si è fermato. Per tutti il Monni era la personificazione vivente della feroce voglia di vivere e del sarcasmo del fiorentinaccio, il poeta del volgare, uguale a se stesso sul palcoscenico, nei film, nelle piazze di Firenze, della sua città, anche se lui veniva da Campi Bisenzio, sempre disposto a intrattenere e declamare. Ma domenica sera, dopo una lunga malattia, Carlo Monni che era ricoverato da una ventina di giorni per un male incurabile, si è arreso.

http://iltirreno.gelocal.it/regione/2013/05/20/news/addio-al-toscanaccio-monni-1.7095039
http://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Monni
http://cinema.fanpage.it/e-morto-carlo-monni/
http://www.andreascanzi.it/?p=774
******************************************************************************************************
aggiornamento  **********      aggiornamento  **********      aggiornamento  **********      aggiornamento  **********      


Benigni: «Con Monni ho iniziato il vero viaggio della mia vita» 

L’attore premio Oscar al funerale del cantastorie: «Una specie di divinità, rassicurante e soffice come un pagliaio»




http://iltirreno.gelocal.it/regione/2013/05/21/news/benigni-con-monni-ho-iniziato-il-vero-viaggio-della-mia-vita-1.7105525

lunedì 20 maggio 2013

uomini e donne 2 razze diverse destinate ad incontrarsi - le differenze maggiori


Punti di vista : differenza uomimi/donne

 A proposito di divergenza sulle visioni del mondo, ecco qua un dolce confronto di punti di vista...

Soprannomi
Se Laura, Susanna, Debora e Maria vanno a cena fuori, si chiameranno l'un l'altra Susanna, Debora, Laura e Maria.
Se Mario, Luca, Carlo e Giorgio vanno a cena fuori, si rivolgeranno affettuosamente l'un l'altro come 'Ciccione','Testa di c*', 'Buffone', e 'Godzilla'.

A cena fuori
4 uomini a cena fuori: anche se il conto è di 80 mila lire, ognuno tirerà fuori 50 mila lire e dirà che non ha tagli
minori, e non vorrà il resto. 4 donne a cena fuori: quando arriva il conto, compare la calcolatrice.

Soldi
Un uomo pagherà 5 mila lire per un oggetto che ne vale 2 mila, se lo vuole.
Una donna pagherà 2 mila lire per un oggetto che ne vale 5 mila, che non vuole.

Bagno
Un uomo ha in media 6 oggetti nel bagno: uno spazzolino, un dentifricio, una schiuma da barba, un rasoio, un sapone e un asciugamano dell'Holiday Inn.
Una donna ha in media 337 oggetti, la maggior parte dei quali un uomo non riesce a identificare.

Discussioni
Una donna ha l'ultima parola in ogni discussione. Qualsiasi altra cosa un uomo dice è l'inizio di una nuova discussione.

Futuro
Una donna si preoccupa del futuro finché non trova un marito.
Un uomo non si preoccupa mai del futuro finché non trova una moglie.

Successo
Un uomo di successo è colui il quale guadagna più di quanto sua moglie sia in grado di spendere.
Una donna di successo è quella che trova quest'uomo.

Matrimonio
Una donna sposa un uomo sperando che cambi, e lui non cambierà.
Un uomo sposa una donna sperando che non cambi, e lei cambierà.

Vestirsi bene
Una donna si veste bene per fare shopping, dare acqua alle piante, buttare la spazzatura, rispondere al telefono e prendere la posta.
Un uomo si veste bene per i matrimoni e per i funerali.

Naturalezza
Gli uomini si svegliano dello stesso aspetto con il quale sono andati a dormire.
Le donne in qualche modo si deteriorano durante la notte.

Prole
Una donna sa tutto dei suoi bambini: appuntamenti dal dentista, migliori amici, sogni, incubi, paure e speranze.
Un uomo è vagamente a conoscenza di una persona bassa nella casa.

Pensiero del giorno
Ogni uomo sposato dovrebbe dimenticare i propri errori: non c'è ragione perché due persone ricordino le stesse cose.

fonte : il WEB

2 riviste gratis 2

l'hai preso l' ultimo numero di GAME ?

no! e allora Scarica l'ultimo numero

***************************************************************************************************
è uscito TMW Magazine n°17 

allì interno troverete

Cover story dedicata a Vladimir Petkovic
I Re del mercato Pietro Leonardi
I giganti del calcio Renzo Ulivieri
Saranno Campioni Richmond Boakye
Questioni di cuore Giacomo Poretti
Ti presento i miei Yuri Meleleo
E poi interviste, editoriali, approfondimenti e l'altra metà di Salvatore Masiello

http://www.tmwmagazine.com/


    clicca il link sotto per ottenerne una copia
    Scarica il file (pdf)