martedì 7 maggio 2013

i post dai blog ( maggio 2013 )

... anche GRASSO e BOldrini contro il WEb!,   ( MAH!! )

come se fosse la causa di tutti i mali. come se la soluzione a tutti i problemi si trovi censurando ciò che ancora mantiene un che di libertà ....  e poi la rete è troppo libera , senza censure alla radice , senza condizionamenti  o possibilità d'indirizza la in un percorso prefissato e mentre l'Italia affonda sempre di più nella melma al posto di pensare a cose ben più importanti a cosa pensano ancora una volta i nostri politici coloro che ci dovrebbero rappresentare anche se ancora una volta si sono eletti da se malgrado il parere del popolo non fosse esattamente in linea con i loro pensieri?  pensano a fare una legge per bloccare il WEb , per renderlo meno libero. per bloccare le idee contrarie , per portare anche lì un po di fascismo mascherato
bene e poi dopo questo cosa penseranno loro lì ? a chiudere i bar ? i luoghi di ritrovo ? a registrare le conversazioni della gente fatte in privato onde scoprire se parlano male o bene di uno di loro ?
ma stiamo andando tutti di fuori ?, come possiamo permettere che per un qualsiasi motivo un cosidetto " ULTIMO ARRIVATO <" dei nostri eletti ci riduca la propria libertà ? anche se sbagliate , se controcorrente le idee vanno rispettate per quel che sono qualsiasi sia la loro origine e da qualsdisasi cervello vengano fuori e finché non passano il confine dell'ipotesi e non diventano atti contro la libertà altrui vanno difesa ad arma tratta e fino alla morte

http://www.repubblica.it/politica/2013/05/03/news/boldrini_di_corinto-57982081/?ref=search
http://istantmoney.blogspot.it/2013/05/grasso-e-boldrini-censurano-la-liberta.html


***********************************************************************************************

E INTANTO L'ITALIA VERSA ALTRI 2.8 MILIARDI AL FONDO SALVA STATI (E BANCHE)

In questi giorni gli italiani  sembrano particolarmente interessati al matrimonio di Valeria Marini, piuttosto che allo scudetto della Juventus, o alla morte di Andreotti.
Le cose serie, come al solito,  vengono poste in secondo piano grazie alla complicità della stampa sussidiata che non ne parla affatto, o che, nella migliore delle ipotesi, riserva minimi spazi alle notizie che invece meriterebbero maggior risalto e una profonda riflessione da parte di tutti: mondo politico in primis.
Il teatrino della politica ci sta dando in pasto gli sforzi (si fa per dire) che si starebbero compiendo per tagliare  l'IMU sulla prima casa ( circa 4 miliardi di euro) che, valendo circa 4 miliardi di ardi di euro, rappresenta appena lo 0.5% della spesa pubblica. O addirittura il rifinanziamento per 1.5 miliardi di euro della cassa integrazione che, come denunciato  dalla stessa INPS e dalle parti sociali, sarebbe ormai agli sgoccioli.
Ma mentre si stanno compiendo salti mortali per dare in pasto all'opinione pubblica che la coperta è troppa corta per mettere al calduccio gli interessi di tutti (ergo, anche per trovare i soldi per la cassa integrazione),  lo stato, nel silenzio più assoluto, versa un'altra quota di 2.8 miliardi di euro al fondo salva stati ESM, che si vanno a sommare agli oltre 40 miliardi già versati tra il 2011 e 2012. La notizia è stata riportata in un piccolo trafiletto apparso su Il Sole 24 Ore di qualche giorno fa, ma nessun media ne ha parlato o si è posto il dubbio, insieme al mondo politico,  circa l'opportunità di sospendere il pagamento di queste quote e destinare le risorse ai fabbisogni davvero impellenti, dei  quali, il rifinanziamento della CIG, ne costituisce solo una minima parte. Ad ogni buon conto, traetene da soli le dovute considerazione e se vi interessa approfondire ulteriori aspetti del fondo salva stati ESM, potete trovarli  QUI QUI E QUI

FONTE : http://www.vincitorievinti.com/2013/05/e-intanto-litalia-versa-altri-28.html#more
******************************************************************************************





a Piero Grasso 2 cose : le leggi speciali le facevano i nazisti e i fascisti e si sa che triste ricordo portano con se,poi più tardi son state fatte in ITALIA contro il terrorismo che uccideva le persone e quelle forse erano necessarie ,la domanda è  quale pericolo proviene dalla rete per affermare con tanta decisione che occorrono delle leggi speciali per il web ?.. e la MAFIA etc dove l'ha lasciata ? non sarebbe primario combattere la criminalità sul piano reale e magari sconfiggerla e lasciare stare le idee e tutto quanto fà parte del mondo virtuale la libertà che hanno da sempre avuto anche prima del web ?