domenica 10 marzo 2013

2012 quello che il governo ha fatto senza chiederci nulla


mentre i tecnici ( ? ) al governo  si scervellavano per trovare metodi con cui colpire sempre di più gll Italiani , mentre noi Italiani ( Tutti ? ,mhhh ) si cercava di tirare a campare tra le ristrettezze sperando che i sacrifici fatti servissero a risollevarci ecco il governo Italiano, quello gia fallito anche se di nascosto, faceva il "GRANDE " donando a destra e manca quanto " rubato " al suo popolo con l'avallo degli stessi " tecnici " che ci chiedevano rigore  ( vedi soldi e sangue ) e di tutti i partiti che li sostenevano



 - Aggiornato il 7 dicembre 2012 - 
**********************************************************************************************************************
intanto per il 2013 ......

ma anche ......

La Camera assume 30 persone a chiamata diretta ( forse ) e con la spending review come la mettono ( senza contare tutte le altre regole )


2 marzo – Altro che spending review: l’ufficio di presidenza della Camera, diretto da Gianfranco Fini, si preparebbe ad assumere, con l’ultima delibera del 5 marzo, 30 dipendenti a tempo indeterminato e a chiamata diretta. Si tratta di collaboratori, assistenti e segretari che hanno lavorato per i 18 componenti dell’ufficio di presidenza e che andrebbero ad accrescere l’organico a disposizione dei prossimi gruppi, che attualmente conta 550 persone. Il costo dell’operazione ammonterebbe a tre milioni di euro, in pratica 100mila euro a persona. La notizia, finora, ha sollevato polemiche.
Non si può essere assunti a tempo indeterminato alla Camera dei deputati senza aver superato un concorso pubblico. La violazione di questo principio costituzionale appare evidente se le voci venissero confermate”, ha dichiarato in una nota Antonio Borghesi, presidente dei deputati di Idv. “Inserire 30 persone, a chiamata diretta, violerebbe i diritti costituzionali e i diritti dei lavoratori di ogni livello e grado che hanno prestato la loro opera, anche per più legislature, con contratti in scadenza a fine mandato. Per non parlare dei costi per il bilancio della Camera che, per questi neoassunti, sborserebbe uno stipendio di 100 mila euro l’anno, per un totale di 3 milioni di euro l’anno fino alla pensione”, ha aggiunto Borghesi, chiedendo la convocazione della riunione dei capigruppo per fornire adeguate spiegazioni in merito. (italiaoggi)
***********************************************************************************************************************
Equitalia aumenta gli interessi e niente gare d’appalto per chi paga a rate

Due notizie che “segnano” ulteriormente la crisi delle imprese e delle famiglie italiane. Aumenta dello 0,50% il tasso per il pagamento delle cartelle esattoriali e conseguenzialmente sugli importi rateizzati con Equitalia. Il tasso annuale a questo punto arriva a oltre il 5,50%.
Ma la notizia piu’ grave arriva dal Consiglio di Stato che con una sentenza la n. 6389 del 5.3.2013, che definiamo “schizofrenica”, ritiene che le imprese che rateizzano il debito con Equitalia non possono piu’ partecipare alle gare d’appalto perchè come recita la sentenza “chi vuole lavorare con la pubblica amministrazione deve rispettare gli obblighi di correttezza e lealtà”.
Insomma, chi paga le rate regolarmente per estinguere dei debiti tributari è condannato a chiudere. Le imprese che hanno rateizzano i debiti con Equitalia sono quasi un milione. Con questa sentenza, se applicata dalla Pubblica Amministrazione appaltante, dice il presidente di Confedercontribuenti Carmelo Finocchiaro, si mette fine al lavoro di centinaia di migliaia di imprese con il conseguente licenziamento di un numero enorme di lavoratori.
Il presidente Finocchiaro chiede provocatoriamente, cosa pensa il Consiglio di Stato, degli oltre 100 miliardi che la Pubblica Amministrazione deve invece alle imprese? Insomma, questa mattina un risveglio amaro per imprese e famiglie, che arriva direttamente da due organi dello Stato italiano. E’ necessario mettere il punto su queste questioni perche’ il rischio ormai prossimo è quello della “morte” del nostro Paese, conclude amaramente Finocchiaro.
Confedercontribuenti
*****************************************************************************************************************************
il commento di ER Trucido
pensare che Equitalia è stata inventata e messa in opera da un governo guidato da un partito che una volta era dalla parte degli operai, del popolo, della povera gente fa crescere ancora di più la rabbia e non perché non si debbano pagare le tasse ma per i mezzi usati e concessi, una volta era solo la mafia a chiedere il pizzo con equitalia è lo stato che lo chiede e il bello è che alla fine lo stato dovremo essere NOI
grazie Visco Bersani o chi per loro poi chiedetevi come mai avete qualhe problema di troppo

fontevai