domenica 16 settembre 2012

LE FACCE DI MERDA ( settembre 2012 )

************      LE FACCE DI MERDA   *****************
rubrica di seconda scelta in cui compariranno mano a mano che gli articoli si susseguiranno solo chi , con le sue parole e fatti concreti se lo meriterà in pieno.

a cura di a.s.s.m.
*****************************************************************************************
prefazione di Ettore Merdaccia esimio ma anche egregio oltre che onorabile direttore di un qualcosa che ora non ci sovviene, comunque per fare un esempio si sappia che ovunque vada Ettore di solito non paga

la  prefazione  vera e propria ( sunto )

..... le facce di merda al mondo sono parecchie, ne esistono in tutti i campi dello scibile umano e in tutte le razze. gli appartenenti alla " casta " delle facce di merda non hanno un' età predefinita in quanto chiunque , o quasi, e qualsiasi età può diventare una faccia di merda più o meno smerdante.
le facce di merda non hanno neanche un sesso predefinito o dominante difatti tra le facce di merda si può trovare ogni tipologia di sesso sia esso venuto al mondo in modo naturale che  non

spesso succede che persone insospettabili entrino all'improvviso e con pieno diritto nel sempre più grande club delle facce di merda " una casta che comunque vada cade in piedi ed essendo oltre che facce di merde dei veri e propri stronzi se cascano in acqua galleggiano pure

 dalle ultime notizie pare che le facce di merda siano in aumento in un trend che sembra irrefrenabile, non esiste vaccino a tale stato però una " faccia di merda " può sempre ritornare ad essere una persona , almeno qualcuno afferma ciò , normale anche se è molto difficile e raro succeda esistono casi di persone diventate facce di merda che per una qualche ragione son tornati ad essere dei tipi normali o anche mezzi di fuori , comunque non più facce di merda

di solito le facce di merda sono dei gran mentitori, si auto convincono di quanto dicono in maniera talmente intima che i primi a credere in quanto essi dicono a terze persone son proprio loro stessi, è loro uso cambiare parola e accordi a secondo di quale vento  torni al momento a loro favore, grandi teatranti sanno recitare bene la parte degli unici depositari della verità riuscendo spesso a convincere anche i più increduli, quando parlano di loro son solito magnificarsi, a glorificarsi oltre modo, a sentir loro se non ci fossero il mondo ne risentirebbe e tanto, spesso sono degli arraffoni , dei venditori di fumo, imbroglioni e quant'altro ma smascherarli riesce difficile se non si ha a che fare direttamente con loro sopratutto in affari a venire o promesse future

altro dovrei aggiungere ma ve lo risparmio che la vita è gia tanto pesa che meno ne sapete della parte oscura meglio è  e comunque chi vuole saperne di più basta che faccia una breve ricerca su internet oppure aspetti che pubblichi qualche cosa ala proposito

saluti E.M.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
la faccia di merda di oggi è ..............
sergio Marchione  ( da qualcuno chiamato " 'sto stronzo cagato a forza " e anche peggio ... molto peggio  )

uomo strapagato dalla Fiat per far tornare i conti è riuscito dove nessuno era riuscito
prima ha fatto accettare uno statuto dei lavoratori vergognoso promettendo mare e monti, lavoro certo , commesse nuove etc, poi ha trasferito quasi tutto al' estero lasciando l ' ITALIA nella merda ( o almeno questo vuole fare e temo farà .
è un uomo che ha fatto solo che del male al' ITALIA e al suo popolo, portando via il lavoro che già c'era e non creandone dell' altro, un figlio del " DIO "  denaro che ha tradito la sua patria per il suo vero e unico ideale " il massimo guadagno possibile "

e la FIAT sua padrona e burattinaia lo ha lasciato fare dimenticandosi dei fiumi di denaro che gli ITALIANI attraverso lo stato gli hanno dato, dimenticandosi la sua storia , rinnegando le sue origini, sputando sul sangue del suo sangue
........ la FIAT " fabbrica Italiana automobili Torino " non è più quella che era, dopo la morte dei suoi grandi creatori e proprietari d'un tempo , è diventata un' altra cosa e forse sarebbe giusto cambiasse nome e se ne andasse dal paese che l'ha vista e fatta nascere , crescere e prosperare, che vendesse fabbriche etc lasciando il posto che ormai non ha più  interesse a avere ad altri 

da parte nostra poi basterà non comprare più macchine a marchio FIAT/Chrysler e sussidiarie o comunque aventi a che fare perché  saremo anche un piccolo e debole paese ma con una certa dignità e una forza insospettabile e sapremo farcene una ragione, troveremo nuove vie , certo ci vorrà del tempo, di sicuro soffriremo oltremodo ma un giorno la FIAT non esisterà più mentre l' ITALIA si.
******************************************************************************************
le ultime " mosse di MARCHIONE 

MARCHIONNE 3 Giugno 2012 "Con questi dati in Italia una fabbrica è di troppo"

- Fiat industrial ,il ramo mezzi pessanti ruspe trattori,si fonde con la controlata olandese, e traferisce sede e progetazione a Roterdam , a detta di marchione dove il carico fiscale e minore. 
**************************************************************************************
alcune frasi dei politici

MARCHIONNE 3 Giugno 2012 "Con questi dati in Italia una fabbrica è di troppo". 

MATTEO RENZI 11 gennaio 2011 "Io sto dalla parte di Marchionne, dalla parte di chi sta investendo sul futuro delle aziende, quando tutte le aziende chiudono. E' un momento in cui bisogna cercare di tenere aperte le fabbriche". 
FASSINO 26 agosto 2011 (Meeting CL) «CI SONO tutti gli elementi di certezza, non vedo ragioni per cui Fiat non dovrebbe continuare a realizzare gli investimenti in Italia».
FASSINO ottobre 2011 (Espresso) Piero Fassino, che sull’Espresso sbotta: “Non capisco perché quando si parla di Fiat scatta una reazione irrazionale: ci si chiede “ci possiamo fidare?”, si pretende di più che da altri…“
CHIAMPARINO 13 gennaio 2011 (Il Riformista) "Merita un tappeto rosso"...“è uno su cui puntare per il futuro”
WALTER VELTRONI 5 gennaio 2011 «Credo che tutti – a partire dai lavoratori della Fiat – abbiano il diritto-dovere di rispondere un chiaro Sì alle richieste di Marchionne di modernizzazione delle relazioni sindacali italiane.»
FRANCO MARINI 14 gennaio 2011 «Nel luglio 2010 l’ho detto per primo a sinistra e ora lo ripeto: quella di Sergio Marchionne è una scossa salutare per il paese.»
MERLO (PD) 25 ottobre 2010 «Se è indubbio che Marchionne deve dire quali sono i contenuti del piano di Fabbrica Italia», secondo l'esponente del Pd, «è altrettanto indubbio che i sindacati italiani, in particolare la Cgil e la Fiom, invece di fermarsi alla difesa dei vecchi modelli, dovrebbero concentrare l'attenzione e la sfida sulla produttività e sui salari. Ma non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire».
CASINI 25 ottobre 2010 «Marchionne non va demonizzato, anche se la Fiat ha ricevuto ingenti contributi dallo Stato, ha cento ragioni, come quando parla di perdita della competitività in Italia o degli stranieri che non investono nel nostro Paese. Dice cose sacrosante, non riesco a dargli torto. Bisogna rendersi conto della realtà

etc etc
http://economia.panorama.it/Sergio-Marchionne-la-Fiat-e-la-beffa-prevista-su-Fabbrica-Italia
********************************************************************************************

a pochi giorni dal post MARCHIONNE ha dato una prima risposta a chi lo accusava /osetggiava e magari l'avrebbe anche maltrattato in buona sosatanza afferma che la FIAT rimarrà in ITALIA pagando le perdite che ci sono e anche evidenti non solo in ITALIA ma in tutta EUROPA coi guadagni fatti all'estero ( vedi U.S.A. ) bene ora se ne può parlare . l' importante è rispettare i patti poi se ne possono fare altri per il futuro

per approfondire il tutto vedi sotto


la risposta di MARCHIONNE 
http://www.repubblica.it/economia/2012/09/18/news/fiat_intervista_marchionne-42748612/?ref=HREA-1