lunedì 27 agosto 2012

MAGAZINE N° -?.-prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!!!!!!!

MAGAZINE N°: ??? -oh.piffero!!qualcunoihasplaccicatoun-.-chewing-gum-propriodove,c'erail,numero.appena.prima.difare-le-.fotocopie-di-stampa.-..poichissàcomemai.chissàperché-nessunol'ha.-.notatoecosìtutte.-lecopiehansual//posto-del-.-numero.lafiguradiun.-chewing-gum.-...e-ora?..-.e-ora.-.facciam-finta-di-.-niente!

magazine è la copia digitale dell' omonimo magazine cartaceo fatto aggregando notizie e paginate ( parziali o intere ) proveniente dalle piu' disparate fonti cio' per risparmiare al massimo le spese vive ; il magazine cartaceo è introvabile quello digitale ogni tanto compare qui o altrove
**************************************************************************************************
ADDIO ALLE LAMPADINE AD INCANDESCENZA






















dopo 130 anni circa l' Europa mette al bando ovunque le care vecchie e succhia energia elettrica LAMPADINE AD INCANDESCENZA al loro posto resteranno le ormai diffusissime  lampadine a basso consumo, fluorescenti compatte e alogene, e dalle lampadine a LED, diodi a emissione luminosa



queste lampadine ormai presenti in tutte le case ITALIANE da tempo garantiscono un risparmio energetico notevole, con un’efficienza fino all’85% superiore di quelle tradizionali ed una riduzione notevole delle emissioni di CO2. **************************************************************************************
ALICE TORNA CON " NATA IERI "

ALICE torna al mercato discografico con un nuovo brano " nata ieri " composto da TIziano Ferro, a cui seguirà un cd di inediti dal titolo SAMSARA che sarà nei negozi il 18 SEttembre prossimo

questa la lista dei brano

1. MORIRE D’AMORE (Di Martino)
2. UN MONDO A PARTE (Di Martino)
3. AUTUNNO GIÀ (Di Benedetto / Di Martino)
4. COME IL MARE (Di Benedetto / Di Martino)
5. NATA IERI (Ferro)
6. CAMBIO CASA (Ferro / Canova)
7. ERI CON ME (Sgalambro / Battiato)
8. ORIENTAMENTO (Alice)
9. SUI GIARDINI DEL MONDO (Alice / Pancaldi)
10. ‘A CCHIÙ BELLA (De Curtis / Giuni Russo)
11. IL CIELO (Bardotti / Baldazzi / Reverberi / Dalla)
12. AL MATTINO (Boldrini / Francesio)

voce splendida e presenza scenica pure Alice ritorna dopo qualche tempo alle scene musicali con un lavoro che si preannuncia ancor prima di essere ascoltato d'alto interesse e contenuto


********************************************************************************************
MORTO NEIL ARMSTRONG IL PRIMO UOMO A METTER PIEDE SULLA LUNA


E' morto a 82 anni, 20 giorni dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico per un quadruplo baypass coronarico Neil Armstrong. E' stato il posare piede sulla Luna, il 20 luglio 1969, pronunciando la frase, rimasta nella storia "questo è un piccolo passo per un uomo ma un grande passo per l'umanità". Armstrong, unico civile nel programma Apollo, voluto dalla Nasa proprio con l'obbiettivo di far arrivare l'uomo sulla Luna, comandò la missione Apollo 11. In suo onore è stato chiamato con il suo nome un piccolo cratere che si trova sul suolo lunare a poca distanza da dove avvenne l'allunaggio.


l'intervista inedita

n - cos' ha provato quando ha messo il piede sul suolo lunare?
a - e che ho provato ? manca poco casco che sotto tutto quel polverone c'era una specie di guglia in roccia lunare che non si vedeva e a cui ho mandato il mio primo accidente Extraterrestre
n - a proposito come mai camminava in quella strana maniera ? era per la minor forza di gravità?
a - ah-ah!m  eeeehy! , e gliel'ho detto che a momenti casco , ho inciampato in questa sporgenza e per non cascare ho fatto un salto che nelle intenzioni doveva esser un grande gesto atletico salto che però con quella popo di armatura che avevo addosso è risultato un piccolo saltino, sapevo di essere ripreso e trasmesso in mondovisione e così per non far brutta figura ho continuato a saltellare facendo passare il mio inciampamento ad una normale camminata intanto che salutavo poi in  bassa frequenza ho detto ai miei compagni di camminare anche loro così perché come giò detto sotto la coltre dii polverone Lunare c'era pieno di ostacoli accuminati e non si poteva sapere in nessuna maniera cos'altro
n- senta preferirebbe vivere sulla luna o sulla terra
a- preferisco e di molto vivere a casa mia ... dovunque sia
*******************************************************************************************************
George Clooney si ferma al cinquale a fare il pieno al suo elicottero

in tempo di crisi anche i vip approfittano delle occasioni, sconti, etc offerti da svariate attività c
così è successo che George Clooney diretto col suo elicottero verso la sua dimora sul lago di Como si sia fermato all'aereoportoi del CINQUALE per fare il pieno sai di carburante che di altri generi di cose siano state essi alimentari che non, qualcuno lo aveva avvertito che ancora per poco il venerdi, sabato e Domenica i distribuitori della zona vendevano il carburante a prezzo ridotto e che inoltre si poteva risparmiare fino al 50 % sulle spese varie fatte in zona rispetto alla stessa spesa fatta dalle sue parti. è per questo che , anche se non ufficialmente , GEORGE s'è fermato al CINQUALE ed è lì che lo abbiamo non intervistato

l' intervista esclusiva
legenda n = noialtri, g = George Clooney

n- hey george"
g -trutumf-trutumpf.trutumpf - ( rumore di pale di elicottero )
n - o fesso diciamo a te ? ( indicandolo )
g . trutumf-trutumpf.trutumpf - ( rumore di pale di elicottero ) e ride
n - o cretino ci rispondi o no ?
g - trutumf-trutumpf.trutumpf - ( rumore di pale di elicottero ) e guarda in aria e poi saluta la gente
n -  gli tiriamo qualche sassata che subito dopo sian dovuto scappare che abbian colto lui. il pilota, uno che doveva essere un capo di qualche cosa di militare ed in più abbiamo rotto uno specchietto all'eòlicottero
g -  trutumf-trutumpf.trutumpf - ( rumore di pale di elicottero ) si tocca la testa e urla qualcosa in varie direzioni indicando pure , meno male che noi s'era gia da un'altra parte

fine intervista esclusiva
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
la MERKEL e il suo seguito  hanno rotto le palle !!!

a tot anni dal' entrata dell' euro al posto delle valute nazionali sì'è finalmente capito a cosa mirava la GERMANIA assieme ai suoi " compagnucci di parrocchietta "  i soci/leccapiedi FRANCESI comandanti in seconda e di catapesata di una moneta L' euro che con le politiche di rigore da loro fortemente volute stanno facendo cadere nel baratro intere nazioni

da sempre la GERMANIA ha avuto manie di grandezza che però non è mai riuscita a portare  a termine, lasciando nell' oblio il triste periodo HITLERIANO basta guardare alla sua storia antica per capire la predisposizione intima di questo popolo, predisposizione  che al contrario di noi ITALIANI che con l' impero ROMANO etc ci siamo tolti per sempre di torno. gli è rimasta in gola.
 e così pensando al predominio futuro di un EUROPA unita più che altro solo finanziariamente la GERMANIA al tempo ha voluto fortemente l'Euro insistendo perche anche paesi  non finanzaiariamente suoi pari vi entrassero " tanto alla prima occasione poi li sistemiamo " avran pensato i capi Tedeschi dell' epoca
già sapevano di essere finanziariamente i più forti di quell' EUROPA virtuale unita dalla moneta unica che stava nascendo., ora a non troppi anni da quella nascita i nodi vengono al pettine, paesi che bene o male se la cavicchiavano comunque, ora seppur avendo una moneta sovrana l' EURO nel mondo cosiderata " moneta forte " sono con l'acqua alla gola . in pratica già falliti, tenuti in piedi solo da chi prima li ha accettati senza riserve come partner monetari o ora ha il potere di gestirne le sorti

lacrime e sangue sono ora richiesti ai popoli di intere nazioni, sforzi ritenuti al limite della sopportazione e di cui poi è incerto il risultato finale, è si , perche ci stà anche che nonostante gli sforzi compiuti alcuni stati falliscano lo stesso schiacciati da interessi sul debito troppo esosi e fattivamente impossibili da affrontare per paesi gia in grosse difficoltà.
la mipia dei loro precedenti capi li ha condotti in un vicolo cieco e ora neanche il più lungimirante e abile dei propri papabili capi forse potrebbe riuscire nella missione a cui il suo paese una volta rintracciatolo lo chiamerebbe.. e allora ?

la domanda è una sola ; occorreva entrare nell' Euro per vedere il proprio paese ridotto in mutande ( e senza calzini ) o bastava rimanere come sempre ?

con una moneta magari traballante, un mercato finanziario così così ma comunque padroni del proprio cammino e destino

le domande sono tante e altrettanti i dubbi, nessuno ha la palla magica però guardando al passato e ai vari momenti di crisi, e  ce ne sono stati tanti di cui alcuni gravi, ogni paese anche senza avere l?EURO è riuscito a risalire la china , è riuscito a rialzarsi con le proprie gambe e senza sottomettersi ad un chicchessia che in nome di regole e scartoffie varie comanda, non si sa bene con quale diritto, l' intera EUROPA

io dico che è ora di farsi sentire , di urlare le proprie istanze di far cambiare corso ad un insieme di cose che pian piano stan rovinando il mondo e con esso le nostre vite!