venerdì 14 ottobre 2011

vocabolario maschile

Ovvero: a cosa sta pensando un ragazzo quando dice queste cose:

"Ci siamo già visti?" = "Bel culo."
"Sono un romantico." = " Sono povero."
"Ho bisogno di te." = "La mia mano è stanca."
"Io sono diverso dagli altri ragazzi." = "Non sono circonciso."
"Voglio una storia seria" = "Son stanco di masturbarmi."
"Sei l'unica di cui mi sia mai innamorato" = "Sei l'unica che non mi ha mandato a quel paese."
"Mi piacerebbe conoscerti meglio" = "Così i miei amici mi crederanno."
"E' solo succo d'arancia, provalo." = "Altri 2 sorsi e mi ritrovo con le sue gambe attorcigliate intorno al collo"
"Lei è così morbida" = "Avrei voluto calciarla giù dal letto ma un cuscino serve sempre."
"Non mi piace" = "Non è voluta venire a letto con me."
"Ti è piaciuto?" = "Sono insicuro delle mie qualità amatorie."
"Come posso paragonarmi con i tuoi ex?" = "Il mio pene sarà veramente così piccolo?"
"Mi ami?" = "Ho fatto qualcosa di veramente stupido e tu potresti scoprirlo."
"Mi ami veramente?" = "Ho fatto qualcosa di veramente stupido e tu un giorno o l'altro lo verrai a sapere."
"Quanto mi ami?" = "Ho fatto qualcosa di veramente stupido e qualcuno sta per dirtelo."
"Ho qualcosa di importante da dirti." = "Fai il test."
"Ti chiamo io." = "Preferirei essere sbranato da una muta di dobermann inferociti che vederti di nuovo."
"Ci ho pensato molto." = "Non sei così attraente quando non sono ubriaco."
"Penso che dovremmo essere amici." = "Fai schifo."
"Ho imparato molto da te." = "Avanti la prossima."
"Ti sento male, puoi chiamarmi più tardi?" = "Devo inventare qualche scusa."