lunedì 31 ottobre 2011

un paese senza politici ( o almeno solo con quelli veramnente indispensabili ) è un paese senza guida ?




riceviamo e pubblichiamo questa missiva a voi leggerla e commentarla ( per i fatti vostri pero' che noi ci abbiamo da fare anche troppo che dar retta a tutti )


perfazione - gli annunci della politica


bisogna risparmiare , bisogna tirare la cinghia , bisogna fare dei sacrifici e via di seguito, questi sono i proclami che la politica ci fa da anni anche se ultimamente sta prodigandosi di piu' per convincerci tutti

tra le varie proposte che vengaono dalla politica però ne manca sempre una ed è quella che sempre più strati di popolazione fanno o vorrebbero fare, questa

perche non cominciare eliminanddo quasi del tutto la politica?

.... la cosa non sarebbe fattibile ma se lo fosse in un attimo i problemi dell'Italia e anche dell' Europa si ridurrebbero di molto e visto i continui scandali che scoppiano proprio nel mondo politico e lo stato in cui si trova il nostro paese ed in generale tutta l' Europa se non il mondo in parte dovuto proprio dalle loro mosse illuminate  chi dice che il farlo non porterebbe dei vantaggi?

se paragoniamo la politica ad una fabbrica la cosa si capisce meglio , che fa' una fabbrica quando non c'è piu lavoro ? ( sempre piu facilmente visto anche le ultime proposte in tema date proprio dai politici )

la risposta è una sola e ultimamente tra l' altro molto in voga , per prima cosa manda in cassa d' integrazione poi se ci riesce licenzia ( e qui non si prende in considerazione tutte le attività in cui la cassa d' integrazione non è prevista per cui il lavoratore lo piglia in culo piu velocemente )
bene e allora perchè lo stesso trattamento non viene usato in politica ?
come mai da anni e anni i nomi son sempre gli stessi e anche chi ha rubato o comunque ha avuto problemi con la giustizia  riviene sempre a galla ed ha sempre il culo ben parato ?

dice non si puo! , ma chi lo ha detto ? è il popolo sovrano che ha il diritto di dire o giudicare cosa sia piu o meno giusto da fare e non 4 personaggi magari misconosciuti ai piu' che forse alla fine sono anche al soldo di qualcun altro .
 certo occorrono persone istruite , che sappino fare e bene un lavoro cosi' complesso com'è quello di reinventare le modalita attraverso le quali governare un paese ma chi dice che poi alla fine un sitema piu' moderno meno burocratico e costoso, piu' funzionale e controllabile non sia possibile ?

la domanda ora è si farà mai una cosa del genere ?


dice di no, che alla fine sarebbe impossibile, sarebbe quasi una rivoluzione, ma ci si domanda: non è che da sempre lo stato delle cose quando errato e ritenuto troppo opprimente alla fine è cambiato proprio con una cosidetta RIVOLUZIONE?

che non deve essere armata ma anche solo intellettuale , magari bisognerebbe ripensare il modo con cui garantire le " cose " dello stato , quelle di tutti insomma , sbattere via la stragrande maggioranza di questi che ci governano credendosi chissa chi e che poi ogni momento trovano mille scuse per dimostrare che se le cose vanno male non è per colpa loro ma di chissa chi e comunque c'e sempre un qualcosa a cui attaccarsio come caprio accusatorio

...... un direttivo molto piu' scarno che faccia tutte quante le mosse da fare in totale chiarezza con possibilita' di controllo di qualsiasi mossa fatta resa possibile ad ogni cittadino ed in qualunque momento

insomma una scremata generale , un taglio di posti e di persone una riduzione del sovraccarico di posti deicomando e di quelli ad essi collegati

dice che ogni politico costi 350,00 euro ad ogni famiglia Italiana non sarebbe l' ora di ridurre questa onerosa tassa e di parecchio ?


..........loro, i politici, da anni promettono di ridursi di numero , ma come tutte le loro promesse procristanno l' eventuale riduzione in la' nel tempo anzi se possono vanno ad aumentare i loro ranghi in maniera subdola usando una delle nuymerose gabole possibili


ci sui scusa con il mittente ( che è anonimo ) per i larghi tagli effettuati ma questo è un blog da poco, giusto per due risate mica una tribuna elettorale o una piazza virtuale



, er trucido approved
___________________________________________________________________________________________
http://archiviostorico.corriere.it/2011/ottobre/30/costi_della_politica_oltre_350_co_9_111030022.shtml
http://www.oggi.it/attualita/politica/2011/09/09/tagli-ai-costi-della-politica-ma-quando-mai-tutte-le-promesse-non-mantenute/
http://www.linkiesta.it/tutti-i-costi-della-politica-che-la-manovra-non-taglia
http://www.beppegrillo.it/2011/07/il_decalogo_dei_costi_della_politica/index.html
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-07-15/costi-politica-sole-presenta-123507.shtml?uuid=AaPwqHoD
http://www.repubblica.it/politica/2011/10/29/news/la_politica_costa_350_euro_a_famiglia_possibili_risparmi_per_3_3_miliardi-24087684/
http://www.sardegnaoggi.it/Politica/2011-10-21/16823/Tagli_ai_costi_della_politica_ecco_10_referendum_per_cambiare_la_Sardegna.html
http://politicaesocieta.blogosfere.it/2011/09/manovra-finanziaria-2011-dove-sono-finiti-i-tagli-ai-costi-della-politica.html
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-5914cf01-6613-4e39-8437-2ee12060d42b.html
http://www.sanguisughe.com/tag/costi-della-politica/
http://www.sanguisughe.com/
http://www.lettera43.it/politica/15474/la-casta-che-costa.htm

07/03/2011. Studio UIL sui costi della politica.

Autonomie Locali - News
Scarica lo studio e l'analisi dei costi.

http://www.uilfpl.net/autonomie-locali/news/567-07032011-studio-uil-sui-costi-della-politica.html
biscazzieri_agg_pdf.pdf
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------