giovedì 27 ottobre 2011

IL PUNTO della situazione

poco tempo fa' i politici Italiani  tutti e in blocco han preso , giustamente, le distanza dagli atti di teppismo al limite del terrorismo avvenuti a Roma , ognuno di loro, chi piu' chi meno ha voluto dire la sua e far sapere all' Italia che loro non ci stanno e che contribuiranno a far in modo che lo stato possa intervenire dura,mente contro chi si arroga il diritto di distruggere etc proprieta private o pubbliche site entro il suolo ITALIANO

a seguire sono subito arrivate le proposte per cambiare le leggi vigenti e renderle piu' dure , il sindaco Alemanno è giunto a proibire corsi et similia per un mese intero ne comune di ROMA

bene niente da dire ben vengano leggi che servino a proteggere il cittadino qualunque da attacchi immotivati di teppisti senza bandiera il cui unico scopo è distruggere , ben venga tutto cio' che permetta una vita piu' tranquilla per tutti sempre che   questo non  leda i diritti che ogni cittadino di un paese democratico ha e, vuole e pretende di avere

tutto bene se si rimane nella normalità delle cose , nessuno nega che quello che succede ogni volta che c'è un corteo abbastanza numeroso sia un qualcosa che nessuno vorrebbe succedesse

bene tutti d'accordo ? destra e sinistra ?


ora pero' succede che coloro che noi ( o chi ha la nostra delega per noi )  abbiamo votato come nostri alti rappresentanti malgrado quanto appena detto poi al momento piu opportuno per dimostrare quanto da loro stessi affermato contro gli atti di violenza non si comportino esattamente come ci hanno fatto credere

cosi' tra loro son volati spergiuri, parolacce schiaffi, manate insomma tanto han detto , tanto han fatto che sono arrivati alle mani e non in mezzo ad una via qualsiasi, non in un corteo di protesta o altro, non in un bar , no' lo hanno fatto alla camera luogo in cui si dovrebbero decidere cose importanti per tutti noi , dove si dovrebbe essere al di sopra del proprio ego e pensare  al bene del paese, bene loro han preso la camera per l' ultimo dei bar e lì hanno incominciato al posto di trattare le cose Italiane come dovrebbero fare e come ci aspetteremo tutti ,almeno in questo difficile momento, facessero per tirarsi delle frecciatine, pungolarsi con fra ei e parole a mezzavoce . per pigliarsi per il culo insomma per farla breve per dirsene quattro ,., mandarsi a cagare e se possibile pestarsi per bene e l' avrebbero fatto se non fosse intervenuto chi di dovere per evitare il peggio

ora aldilà del di chi è la colpa, a questi qui cosa dovremo fare?
per loro non è che dovremo redigere regole più dure ? non è che dovremo farli accompagnare da un tutore che li tenga a freno insomma questi qui alla fine non è che poi sono tra quelli che se potessero farebbero come e peggio che i black bloc e  se si come possiamo farci guidare e credere in loro ?

sarebbe l' ora che gli Italiani scegliessero chi li rappresenta andando a pescare tra le figure migliori sotto il profilo etico/giuridico  e non votare chi grida di piu' o chi manda in culo l'avversario, perche poi, una volta che 'sta' gente è al potere,.... e son cavoli amari!!! ( oltre che nostri )

26/10/2011
Bagarre nell'aula della Camera dove sono venuti alle mani deputati di Lega e Fli. La vicepresidente Rosy Bindi ha sospeso la seduta. E' accaduto mentre stava per intervenire Italo Bocchino, dopo un durissimo attacco del capogruppo della Lega Marco Reguzzoni a Gianfranco Fini. Malgrado la sospensione, in Aula sono continuate le urla e le tensioni. Due deputati di Fli e Lega sono venuti alle mani. I commessi si sono frapposti, ma sono comunque volate le botte, in particolare tra Claudio Barbaro di Fli e Fabio Rainieri.




comunque se si vogliono pestare tra loro l,o facessero che magari esaudiscono un sogno Italiano senza che nessuno oltre loro rischi nulla ma abbia nel contempo la gioia di vedere un sogno finalmente esaudito