mercoledì 20 luglio 2011

la vignetta che ha fatto inca****e Napolitano

post a cura di ErTrucido




e se sentissero quel che pensano, dicono e disegnano etc gli Italiani che farebbero ci denuncerebbero tutti ?

c'e' da ridere a leggere certe notizie; le piu' alte cariche dello stato non si indignano se qualcuno muore d fame, non si indignano quando ad essere attaccati e presi in giro non sono loro ma politici come loro o a loro vicini , non s' indignano quando la manovra da loro avallata va' a colpire i poveracci, non si indignano quando loro non vengono toccati, non si indignano quando gli scatta l'aumento paga pari alla paga di un Italiano qualsiai alla faccia degli Italiani tutti , no' non si indignano per questo ma s' indignano quando vengono presi direttamente, satiricamente parlando, per il culo, quando una vignetta li accomuna al resto della casta e chissà forse svela qualcosa che sotto sotto svela qualche verità

come al solito la casta si muove quando viene toccata nel portafoglio quando qualcuno gli dice quello che pensa anche con una vignetta in cui si puo' capire o non qualsiasi cosa, stavolta è il capo dello stato che si muove a sua stessa difesa , gli andava bene quando le vignette riguardavano gli altri , anzi ne rideva e in fondo in fondo forse se ne compiaceva magari pensando che qualcosa di vero ci doveva essere

ora pero' malgrado gli enormi problemi del paese s'è mosso e anche se magari ha ragione ha fatto quello che fino a ieri tutti condannavano ha negato la libertà di stampa

la critica si sa' non è mai delicata ma sferzante , dura e cattiva , va' accettata sempre magari contestandola ma arrivare a denunciare uno per una vignetta francamente mi pare troppo , anche perche' se poi viene fuori che qualcosa di vero c'è la figura di merda è doppia

Comunque sia e comunque vadino le cose un " viva" accompagnato da consenso pieno alla liberta' di parola e di pensiero sempre e comunque aggiouhgendo e ribadendo che se si dovesse denunciare chiunque pensasse a male del governo o di qualche suo componente allora sarebbe da denunciare tutto o quasi il popolo Italiano e siccome il popolo è sovrano forse sarebbe meglio non denunciare e accettare il pensiero altrui

quando bisogna schierarsi davvero alla fine se veramente abbiamo un po' di dignità si puo' solo schierarsi in difesa della liberta' qualsiasi essa sia e anche se le persone interessate non sono a noi simpatiche o non la pensano come noi insomma qualsiasi sia il loro colore politico qualsiasi sia la loro modo di vita e di pensiero sui principi non si puo' che essere coerenti e fare quadrato in poche parole schierarsi in difesa di quella poca liberta' che ancora ci è concessa
__________________________________________________________________________
ora a prescindere da chi ha pubblicato la vignetta e dal significato che essa ha bisogna vedere se poi è giusto che la persona responsabile del tutto venga denunciata e giudicata per cio' di fatto nella realtà è stato fatto e quindi il responsabile rischia la galera in quanto Il reato di cui è accusato , fissato dall’articolo 378 del codice penale, prevede pene comprese tra uno e cinque anni di reclusione una bel premio per chi ha espresso solo quanto pensa....

se si pensa che in Italia vengono liberati galeotti che realmente hanno combinato crimini ben piu' gravi solo perché non c'è posto nelle carceri ( grazie all' amnistia data senza distinguo alcuno tra reato e reato ) si puo solo pensare " ma di cosa stiamo parlando ? "
__________________________________________________________________

n.b. in Inghilterra i politici vengono/sono chiamati qualcosa che tradotto in Italiano significa servi del popolo in Italia gli uomini che ricoprono le stesse posizioni vengono chiamati onorevoli la differenza comincia da li'