giovedì 23 giugno 2011

mitico gods of metal 2011 a Milano

cavallera cospiracy

certo che l' orario è dei piu' improbabili per un concerto e partire con un gruppo cosi' non mi sembra proprio il caso



ottime le prestazioni di tutti i gruppi piu' famosi , un acustica molto buona

EPICA

Duff Mc Kagan loaded's l'ex bassista della formazione originale dei GIUNS n' Roses ha formato 'sto gruppo e quest0'anno e venuto al gods of metal ( mha' )


CRADDLE OF FILTH


MR BIG

bravi,BENE SETTE+

gli Europe hanno eseguito come da copione le loro piu' famose composizioni tra cui l' immancabile " the final countdown "


whitesnake


( nel video l' audio e molto scadente )

gli Whitesnake hanno dimostrato come si suona e si sta sul palco e David Coverdale stupisce ancora con la sua voce e il suo carisma a vederlo non dimostra l'eta' che ha anzi il fisico asciutto e moderatamente muscoloso fan quasi credere che il tempo per lui passi ad una velocita' che è differente rispetto agli altri,/ si ricorda che Coverdale è parte della storia del Rock oltre per gli Whitesnake per essere stato il cantante dei mitici Deep Purple dell' epoca d'oro appena subito dopo l'abbandono storico di Ian gGillan ) gli assoli di chitarra e di batteria suscitano grandi applausi e meraviglia anche se occupano gran parte del tempo dedicato all' esecuzione dei brani cosi' si vede chiaramente che ad un certo punto il tastierista fa' notare a Coverdale l'ora e sembra quasi che viene saltato qualche brano per rispettare i tempi visto che alle 23:35 la musica dovrebbe smettere per rispettare i regolamenti imposti dal comune ed bisogna considerare che ancora devono suonare i Judas Priest

i Judas Priest nell' unica data IN Italia di quello che ( dicono loro ) sara' la loro ultima tourne' hanno spaziato in lungo e largo nella loro discografia sgranellando gioielli dietro gioielli suonati in modo esemplare e cantati in maniera veramente eccezionale , dicevano che Rob Haldford . non riusciva piu' a fare i suoi acuti sentendo quelli di stasera mi domando cosa faceva quando ci riusciva ( e bisognava essere presenti per capirlo bene ) Rob come sempre è un grande sa' stare sul palco ed incitare il pubblico , verso il finale poi rientra con una bandiera Italiana al collo che sfilatosi mostra al pubblico per poi baciarla dando contemporaneamente grande apprezzamenti al pubblico Italiano, addirittura una canzone la fa' cantare interamente al pubblico cantandola senza microfono assieme ad esso ( breaking the law ) come fossero ad un ipotetico karaoke di lusso

buona la performance del nuovo chitarrista che pare perfettamente integrato al resto del gruppo forse addirittura anche troppo visto il largo spazio concessogli in svariate canzoni


insomma un grande concerto suonato da grandi musicisti di gran mestiere e caratura; sarebbe un peccato se davvero non suonassero piu' dal vivo o si sciogliessero, si sa' che il tempo è passato per tutti i grandi del passato e piano piano scompariranno tutti dalle scene ma noi fan e anche loro non vorrebbero mai mettere la parola fine ad un qualcosa dche purtroppo dopo , senza di loro sara' irripetibile



le note stonate

in questa festa della musica la brutta figura l' han fatta quelli che gestiscono i parcheggi della fiera in cui il concerto si è tenuto ( il comune ) parcheggi che oltre che obbligatorianmente a pagamento in quanto la zona e quasi tutta segnata come sosta vietata
sono di un'esosita spaventosa 15 euro volente o no è la cifra da sborsare e il bello è che non si può rifiutare a meno che non si sia della zona e si conoscano le strade adiacenti ove possibilmente parcheggiare a gratis ( ma non credo )

tra l'altro i parcheggi distano a discreta distanza dal luogo dove efettivamente c'e' il concerto distanza da percorrere forzatamente a piedi visto che ai mezzi privati etc è vietato entrare nel perimetro della fiera ( il parcheggio non è altro che uno, o piu', dei parcheggi della fiera ) , una bella passeggiata forzata di dieci minuti che non ti aspetti ma che fai per forza se vuoi veder il concerto per cui hai pagato il biglietto ( 60 euro mica chiacchere!!!, a cui aggiungere 15 euro della tassa comunale nascosta dagli stronzi del comune sottoforma di parcheggio + costi viaggio etc )

anzi per essere realistici 'sti stronzi ladri autorizzati siccome dice c'erano almeno 10.000 persone hanno incassato un botto di soldi ed è proprio sapendolo che non hanno effettuato tariffe agevolate anzi se magari glielo chiedevi magari le aumentavano anche 'ste' merde umane cagate a forza
c'è solo da sperare che 'sti soldoni venghino usati per la collettività e non intascati chissà da chi ( nel caso speriamo gli finiscano tutti in medicinali etc )

considerazioni 2

certo un festival musicale è sempre ben accetto ma sorbirsi 9 concerti in una sola giornata è anacronistico oltre che realmente pesante io opterei per un numero minore e partirei dal pomeriggio e basta. oppure dividerei l'appuntamento in 2 che vabbe' che alla fine i soldi spesi sono i soliti ma perdindirindina 9 concerti in un giorno solo non sono un po' troppetti ?

ad esempio quando sono andato a vedere i black sabbath, black label society, ozzy, wasp o i metallica in tournee' da soli con un semplice gruppo di supporto, alla fine ero contento e non sentivo la mancanza di altre performance, in piu i piedi non mi fgacevano così male e la giornata non era cosi' pesa a livello fisico
_________________________________________________________________________________
le set list

EUROPE

01. Last Look At Eden
02. The Beast
03. Superstitious
04. Scream of Anger
05. No Stone Unturned
06. Love Is Not The Enemy
07. Seventh Sign
08. Carrie
09. The Getaway Plan
10. More Than Meets The Eye
11. Start From The Dark
12. Rock The Night
13. The Final Countdown

whitesnake

01. Best Years
02. Give Me All Your Love
03. Love Ain't No Stranger
04. Is This Love
05. Steal Your Heart Away
06. Forevermore
07. Love Will Set You Free
08. Guitar Duel
09. My Evil Ways
10. Fool For Your Loving
11. Here I Go Again
-----
12. Still Of The Night

JUDAS PRIEST

01. Rapid Fire
02. Metal Gods
03. Heading Out to the Highway
04. Judas Rising
05. Starbreaker
06. Victim of Changes
07. Never Satisfied
08. Diamonds & Rust
09. Prophecy
10. Night Crawler
11. Turbo Lover
12. Beyond the Realms of Death
13. The Sentinel
14. Blood Red Skies
15. The Green Manalishi (With the Two-Pronged Crown)
16. Breaking the Law
17. Painkiller
-----
18. The Hellion
19. Electric Eye
-----
20. Hell Bent for Leather
21. You've Got Another Thing Comin'
-----
22. Living After Midnight