giovedì 2 giugno 2011

il 2 giugno del 1946 l' italia divenne una Repubblica

Immagine della Bandiera Italiana e stemma della Repubblica Italiana

dopo 85 anni di monarchia e gli effetti disastrosi delle 2 guerre mondiali l' Italia tutta ( per la prima volta le donne partecipavano al voto ) . chiamata ad esprimere una preferenza tra Monarchia e Repubblica scelse quest' ultima i voti furono 10.718.502 a favore della monarchia contro 12.718.641 pro Repubblica ques to voto decise il destino di un popolo che esiliando quello che era stato finora il suo re decise un cambiamento epocale e strutturale


anche all' epoca pero' il paese risullto' diviso in 2, difatti al voto parteciparono 24.947.187 Italiani pari all' 89% degli aventi diritto ( e dovere ) al voto , le percentuali totali furono pari al 54,3 % pro Repubblica e del 45,7 pro monarchia, queste percentuali non erano divise equamente per tutto il paese in quanto al nord aveva vinto la Repubblica con il 66,2% mentre al sud la monarchia con il 63,8%.

quest'anno poi si celebra anche il centocinquantennale della repubblica e la festa rinnova il suo valore nel tempo con rinnovato vigore
festa della repubblica logo google
________________________________________________________________________

Governo Italiano
Presidenza del Consiglio dei Ministri

Servizi e ricerca nel sito

2 Giugno: Festa della Repubblica

2 Giugno 2011

La Repubblica Italiana celebra il 2 giugno il 65° anniversario della sua proclamazione e le Forze Armate le rendono omaggio attraverso la tradizionale parata militare che si svolge a Roma e il cui tema quest’anno è il “150° anniversario dell’Unità d’Italia” e intende rappresentare il profondo rapporto di dedizione e di spirito di sacrificio che unisce le Forze Armate alle sorti del Paese.

Sono più di 80 le delegazioni straniere, molte delle quali a livello di Capi di Stato o di Governo, che a Roma partecipano agli eventi celebrativi.

All'Altare della Patria il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, unitamente al Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, e alla presenza delle più alte cariche dello Stato, depone una corona di alloro sulla Tomba del Milite Ignoto. La cerimonia prosegue con la parata militare, lungo i Fori Imperiali.

La parata è articolata su 3 settori: sfilano 161 Bandiere e Medaglieri, 5.239 militari, 460 civili, 216 quadrupedi, 196 mezzi di varai tipologia e 9 velivoli. A premessa della parata, lo sfilamento è stato aperto da 5 tricolori che rappresentano l’evoluzione del vessillo attraverso un cammino di 214 anni nonché dal Tricolore di Oliosi, simbolo per eccellenza dell’Unità d’Italia e del sentimento patriottico.


per info piu' approfondite


_________________________________________________________________________

i post degli altri --------------- i post degli altri --------------- i post degli altri ---------------

rubrica a cura di b.h.o.

per riuscire ad entrare in questa rubrica il post bisogna abbia caratteristiche uniche e meritevoli non ultima quella di garbarmi, i post di questa voltasono:

2 GIUGNO FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANAcritto da scoiattolina il 1 Giugno 2010 210 co

2 2GIUGNO FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Oggi mercoledì 2 Giugno, si celebra il 64° Anniversario della nostra Repubblica

La festa della Repubblica commemora il referendum del 2-3 Giugno anno 1946, in cui il Popolo Italiano venne chiamato ascegliere la forma di governo dello Stato tra monarchia e Repubblica ed eleggere i rappresentanti dell’Assemblea Costituente che scriveranno la Costituzione

dopo 85 anni di regno, con 12.718.041 voti contro 10.718.502 l’Italia diventa Repubblica.

La festa della Repubblica venne istituita nel 1949 e dall’anno seguente venne inserita nel calendario la festa delle forze armate.

Abrogata come festività nel 1977, riviene introdotta nel 2001 dal Presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi, la festa viene celebrata ogni anno con grande solennità istituzionale. Festa degli Italiani, per ricordare i valori della nostra Patria, i principi fondamentali della nostra Costituzione, per ritrovare e rinnovarel’orgoglio e il senso di appartenenza.

W LItalia.

fonte = http://bosco.eldi.it/2010/06/01/2-giugno-festa-della-repubblica-italiana/

__________________________________________________________________________________________

Tutti i presidenti della Repubblica Italiana dal 1948 ad oggi

In Italia dopo il fascismo e la caduta di Benito Mussolini abbiamo avuto 11 presidenti diversi.

Pecularietà dei presidenti, sono le regioni di provenienza predominanti, Campania e Piemonte, Infatti sei presidenti sono nati in queste due Regioni. Einaudi, Saragat e Scalfaro in Piemonte e De Nicola, Leone e Napolitano, in Campania. Non solo, ma degli altri cinque quattro provengono da due altre Regioni (Toscana: Gronchi e Ciampi; Sardegna: Segni e Cossiga), mentre il quinto è l'unico ligure (Pertini).

Enrico De Nicola, fu il primo presidente, che fu eletto durante il periodo transitorio post-fascista fino alla costituzione vera e propria.

Quello con la più larga approvazione e più amato dagli italiani, fu Sandro Pertini (832 voti su 995).

Ora vediamo l'elenco di tutti i presidenti italiani dal 1948 ad oggi:

Enrico De Nicola: 1 gennaio 1948 - 12 maggio 1948

Luigi Einaudi : 12 maggio 1948 - 11 maggio 1955

Giovanni Gronchi : 11 maggio 1955 - 11 maggio 1962

Antonio Segni : 11 maggio 1962 - 6 dicembre 1964

Giuseppe Saragat : 29 dicembre 1964 - 29 dicembre 1971

Giovanni Leone : 29 dicembre 1971 - 15 giugno 1978

Alessandro Pertini : 15 giugno 1978 - 29 giugno 1985

Francesco Cossiga : 3 luglio 1985 - 28 aprile 1992

Oscar Luigi Scalfaro : 28 maggio 1992 - 15 maggio 1999

Carlo Azeglio Ciampi : 18 maggio 1999 - 15 maggio 2006

Giorgio Napolitano : 15 maggio 2006 - in carica


link ulteriori