domenica 3 aprile 2011

MIlan inter il derby lo decide la squadra piu forte

il popolo nerazzuro è accorso in massa allo stadio e davanti alle tv di tutta l'ITALIA , con l' acquolina ( meglio dire bava ) alla bocca, voleva assistere al' evento che aspettava di piu, la vittoria della propria squadra sull' avversario piu' avvrsario di tutti la squadra a lei stretta parente il MILAN , gia assaporava il gusto del deridere i cugini, gia sognava la futura probabile batosta che avrebbe dato loro, la soddisfazione propria ai danni dei tifosi rossoneri.
i riti propiziatori erano riusciti in parte, IBRA non era in campo, ed ad alcuni altri giocatori MIlanisti era stato fatto fare il malocchio da potenti stregoni fatti venire appositamente dall' estero , da tempo e come prova di vanto era stato preso un allenatore vecchia gloria del MIlan di cui era stato bandiera e allenatore ,da tempo erano stati preparati i cori sbeffeggiativi, i cortei trionfali del dopo partita , stampate magliette, poster , manifesti biglietti e pure cd con canzoni in tema , tutto era pronto per la squadra Interista che dal suo presidente all' ultimo dei tifosi non aspettava altro che la squadra entrasse in campo e realizzasse il sogno, facesse avverare il loro desiderio, tasformasse in realtà il sogno di sempre , facesse capire ai cugini rossoneri chi è il piu' forte ora, sempre e comunque ..........

bhe che dire?

...... il sogno interista è durato 45 secondi dopo i quali ha iniziato a scricchiolare pesantemente, il MIlan difatti segnava portandosi in vantaggio malgrado tutti gli scongiuri fatti e fatti fare dai tifosi Interisti; , non tutto è perduto dicevano sugli spalti , al cellulare Moratti chiamava il team di sciamani e maghi vari poiche intervenissero con tutta la loro potenza ma in campo niente cambiava, mentre il MIlan tranquillo giocava la sua partita come sempre , l'inter sembrava imbambolato i suoi giocatori sembravano zombi senza cervello si muovevano come tanti gallinacci drogati, il MIlan notava cio' e cercava di svegliarli facendogli paura cioè tirando in porta e attaccando ma lasciando loro la possibilita di non subire il raddoppio, dopotutto erano il loro cugini calcistici e anche se i giocatori MIlanisti etc non volevano certo perdere, non volevano neanche sovrastarli in quella maniera, vincere si' ma combattendo in campo con una squadra anch'essa animata dallo stesso desiderio di vittoria e non un accozzaglia di fantocci senza arte ne parte come sembravano essere in quel momento gli Interisti scesi in campo .

cosi' i calciatori del MIlan hanno iniziato ad usare vecchi metodi usati da sempre per svegliare gli " addormiti " : schicchiricotti negli orecchi , dilegio dell' avversario e di chi lo paga,, commenti malevoli su di loro e i loro parenti, colpetti ai coglioni, pernacchie . prese di culo varie e così via discorrendo .
la cura dopo un po' sembrava sortire effetti e l' inter sembrava risvegliarsi , entrare finalmente in partita , cercare agonisticamente la vittoria, insomma giocare a pallone come si dovrebbe sempre fare . è li' che il MIlan ha tirato un sospiro di sollievo ed ha riiniziato a giocherellare al calcio così come da sempre gioca.

l' inter si dava da fare, tirava anche qualche tiro in porta,; il Milan pure si dava da fare ma sentiva che mancava ancora qualcosa agli avversari e per questo non spingeva come avrebbe potuto fare. questo finchè ha potuto, finchè a momenti l 'inter segnava, poi, una volta data alla squadra avversaria l' illusione di potercela fare , di poter avverare il sogno prepartita , di poter anche vincere, il Milan è tornato ad essere il MILAN senza tante restrizioni o sensi di colpa e poi.......


poi come si sa anche il MIlan ha dovuto a se stesso cedere e dimenticando la parentela, almeno calcistica, coi cugini ha fatto quello che da sempre sa fare ha segnato il secondo gol , l 'inter con tutti i suoi tifosi non capiva , si domandava solo tante cose " e ora che ci facciamo con le magliette , i poster etc ? " " e la manifestazione a presa di culo la rimandiamo oppure la cancelliamo e basta ?" insomma era nel mondo dei sogni pero' quello pieno di incubi, moratti incitava i maghi, minacciava ritorsioni pregava il cielo e ogni altra divinita' perche inrtervenisse e facesse cambiare le cose in campo, gli interisti scuri , mogi come poche altre volte cercavano di darsi una certa dignita , cercavano quasi di sorridere ma invece del sorriso quello sul loro viso era un ghigno, goccie di umidita' bagnavano i loro occhi , pianti isterici venivano frenati a stento. le loro preghiere si unirono a quelle del loro presidente fino ad arrivare dove dovevano , e successe quanto da loro richiesto , le cose in campo cambiaronno davvero, il MIlan difatti segno il 3 a zero che se non finiva la partita sarebbe diventato anche un 4 o 5 se non di piu'..........

..... a partita finita si vedevano due tipi di persone una felice, solare, tranquilla come sempre , attaccata alla sua squadra sempre e comunque l' altra scura , nervosa, scostante , chiusa in se stessa, che con sottobraccio manifesti,cd audio e altro materiale se ne camminava con fare astioso verso non si sa dove portandosi dietro una vistosa coda tra le gambe, tra loro c'era qualcuno che minacciava ritorsioni " che avrebbe cambiato squadra e bandiera " qualcuno che mandava accidenti a dirigenti , allenatori e calciatori vari che appena poco prima adorava come santi e questo solo per il risultato di una partita come se di probelemi veri e davvero pesanti non ce ne fossero gia anche troppi

comunque sia io faccio parte della prima parte di persone e posso dire con tranquillita e l' avrei fato comunque , il risultato finale della partita che è anche facile da ricordare visto che solo una squadra ha segnato eccolo qua: tre a zero per il MIlan



ai cugini INteristi che dire " sara per la prossima " ( cucu' credici!! )
______________________________________________________________________________________________________
gioco/test-------------- gioco/test-------------- gioco/test-------------- gioco/test--------------

sei un vero MIlanista ? e allora di' chi sono i giocatori sotto