lunedì 21 febbraio 2011

notizie incredibili ma vere------- notizie incredibili ma vere------ notizie incredibili ma vere--------

Disturba cantando all'alba, gallo condannato

- E' stato 'condannato' un gallo, reo di disturbare il sonno dei vicini con il suo canto all'alba.
Il suo padrone dovra' pagare 200 euro per il disturbo della quiete pubblica.
L'episodio e' accaduto a Malles, un paesino di montagna della val Venosta, nel Meranese.
A denunciare gli strepiti antelucani del gallo era stata una donna che abita a poca distanza dal pollaio.
Davanti al giudice, il proprietario dell'animale si e' giustificato affermando che di galli ne aveva cinque e di averli ridotti ad uno solo per le rimostranze della vicina di casa. Ma almeno un gallo - ha sostenuto - e' necessario per la sopravvivenza di un pollaio.
Il giudice, pero', non gli ha dato retta e con un decreto penale lo ha condannato a pagare 200 euro.
Con il sostegno economico dell'associazione degli agricoltori Bauerbunnd, ora il proprietario del pollaio ha annunciato che ricorrera' in appello.
______________________________________________________________________________________
Denunciato per atti osceni si difende: "Ho pene piccolo"
Michael Carney, 41enne esibizionista residente negli Stati Uniti, è stato denunciato dalle sue cinque vicine per atti osceni in luogo pubblico. Stando a quanto raccontato dalle donne, Carney avrebbe più volte sbandierato il proprio pene sotto gli occhi increduli delle donne. Il giochino, come detto, gli è costato l'arresto immediato. Il giorno dell'udienza, tuttavia, l'insano personaggio si sarebbe difeso dicendo di non aver mai commesso il reato contestatogli e per surrogare la sua tesi aveva pure una spiegazione plausibile.
"I miei genitali - ha detto con aria sommessa alla Corte - sono sottosviluppati, molto al di sotto della media. Non li vorrei certo far vedere in pubblico".
Per sottolineare il punto, nonostante quanto aveva appena detto, ha poi distribuito delle foto del proprio membro a tutti i giurati. La giuria, contrariata da quel suo gesto da vero e proprio maniaco, non ha esitato ad emettere il proprio verdetto: colpevole.
_________________________________________________________________________________________

Scoreggia come un drago, impiegata licenziata
Una giovane impiegata della Leeds Metropolitan University, prestigiosa università britannica, è stata licenziata perché colpevole di "scoreggia continuata e senza ritegno in luogo pubblico". Il suo, ha sottolineato la donna, è un vero e proprio problema di salute e pertanto chiede ora i danni all'istituto e il riconoscimento dello stato di disabile. La scorreggiona, il cui nome non è stato per ovvi motivi diffuso, ha testimoniato che gli altri impiegati dell'ufficio operavano una sorta di discriminazione nei suoi confronti.
Quando si faceva scappare una pizzetta i colleghi perdevano la testa e si precipitavano ad aprire, forse troppo ostentatamente, le finestre. Un modo per cambiare l'aria che offendeva l'orgoglio della donna. La Corte non ha ancora emesso un verdetto.
__________________________________________________________________________________________
Svizzera, vietato far pipì dopo le 22: le leggi assurde
Conoscere a memoria tutte le leggi in vigore nel paese in cui si risiede, per la maggior parte delle persone, è inverosimile. I più attenti e curiosi, però, non solo le conoscono ma si divertono a cercare e segnalare quelle più incredibili, magari finite nel dimenticatoio e quindi non più applicate, ma non per questo abrogate. Sapevate ad esempio che in Svizzera per un uomo è vietato urinare in piedi e tirare l’acqua del gabinetto dopo le 22? Di certo incredibile. Chissà quanti rispetteranno tale norma! Comunque sia questa non è la sola stranezza segnalata dagli utenti. Nel Michigan, se un ladro si fa male mentre svaligia una casa, può fare causa al proprietario. Le cose vanno forse peggio per i ristoratori danesi. In tutto il paese è infatti illegale far pagare il pranzo ad un cliente, a meno che la persona che ha pranzato, non si sia dichiarata sazia.
Una strana legge sembra invece accomunare Devon (Connecticut), Green (New York), Oklahoma City e Marion (Oklahoma) ed infine , Ridley Park (Pennsylvania). In tutte queste città, qualora fosse in programma un concerto, è vietato mangiare arachidi e contemporaneamente camminare all'indietro. Il perché di questo divieto nessuno sembra conoscerlo.
Una legge danese vieta invece ad un conducente d'auto di accendere il proprio mezzo se sotto il veicolo c'è sdraiato qualcuno. Dura infine la vita dei pedoni cinesi. Pare infatti che i conducenti di veicoli a motore possano esser multati in caso diano loro la precedenza, anche se si trovano su un passaggio pedonale. Molte di queste norme, fortunatamente, sono in vigore soltanto formalmente ma nessuno sembra oggi osare applicarle.
_______________________________________________________________________________________
India: eunuco manda in tilt due carceriNon si sa se metterlo in sezione maschile o in quella femminile

(ANSA) - NEW DELHI, 17 LUG - Un eunuco indiano, condannato a 4 anni di prigione, ha mandato in tilt le autorita' carcerarie dello stato settentrionale del Punjub.
"Una serie di esami medici, dai risultati contraddittori, hanno aumentato la confusione.
Mentre il penitenziario di Patiala considera Sudhesh Kumar una donna, per quello di Ludhiana e' un uomo" scrive il Times of India.
Il detenuto, incarcerato ad aprile per tentato omicidio si proclama 'maschio', ma secondo i dottori e' privo di organi genitali maschili.
_________________________________________________________________________________________
Per bere, a 87 anni, deve dimostrare di averne compiuti 18

Voleva acquistare qualcosa da bere ma, visto le leggi in vigore in Gran Bretagna, che vietano la vendita di super alcolici ai minorenni, un commesso della catena Morrisons ha pensato bene di chiedere i documenti a quel potenziale cliente.

Niente di strano, diranno in tanti, se non fosse per il fatto che quel cliente aveva ben 87 anni. Jack Archer, questo il nome dell'uomo che in passato occupò persino la carica di sindaco di York, alla richiesta è rimasto a dir poco sbigottito.

"Ho passato gli ottanta - ha detto leggermente divertito al commesso - è sufficiente?". Evidentemente affermare di avere 18 anni non era abbastanza. Il ragazzo alla cassa, infatti, ha preteso che Archer mostrasse un documento d'identità valido e solo dopo ha accettato di consegnare al cliente una bottiglia di Sherry.