mercoledì 16 febbraio 2011

BERLUSCONI . da che parte pende la bilancia?

sarebbe bello sapere davvero da che parte penderebbe basandosi solo sulla verita

la verita', quella vera è solo una ma chi è in possesso di quell' unica variante ? .
la verita', che strana parola ,cambia significato a seconda di chi la pronuncia cosi' puo acccadere che su uno stesso fatto vi siano piu' verita' e il difficile è distinguere quella vera, che ha il diritto di chiamarsi cosi' da quelle false o mezze' e mezze che pur chiamate verita' in realta'non lo sono ...

cosi' pensando l' ipotetica bilancia si rifiuta di pesare, si rifiuta di dare un giudizio finche' l' unica e sola possibile verita non verra' alla luce; perche' in questa storia non tutto è chiaro , non tutto è lindo e pulito e il marciume di cui è pregna maschera , filtra , ottenebra la realta e i fatti

in questa storia ci sono troppe verita da scremare, troppe persone che rivelano o nascondono fatti a secondo di quanto questi ultimi gli faccino comodo, le accuse, se vere, sono schiaccianti ma appunto sono vere ?

le possibilita' alla fine sono sempre le solite

1 ) davvero la parte politica avversa a Berlusconi et company ha usato cose e persone per cercare di togliere di mezzo un personaggio troopo ingombrante, altrimenti quasi invincibile, davvero la magistratura s'è schierata politicamente sempre contro Berlusconi è calpestando norme e regole sta affrettando i tempi finche' la pista resta bollente


2 ) Berlusconi non é perseguitato da nessuno, ha fatto cose riprorevoli e punibili dalle leggi vigenti e per questo va' giudicato da un tribunale ( cosi' come lo sarebbe un qualsiasi altro cittadino Italiano ) che dira se è colpevole o no

3 ) Berlusconi non ha fatto niente di punibile penalmente quindi è un perseguitato e percio' ha diritto a difendersi con tutte le armi a disposizione magari rendondo " pan per focaccia "


4 ) sicuramente se colpevole come minimo va eliminato dal mondo politico per le altre condanne si vedra' , da libero cittadino poi fara' quel che vorra' . sempre rispettando le leggi Italiane pero'


ma poi c'e tutto il resto, c'e' tutto il marcio che giace sotto il coperchio in attessa che qualcuno lo tiri fuori , perche' non venitemi a dire che se Berlusconi è il male causa di tutti i mali gli altri son tutti angioletti è?


è un vecchio discorso sempre esistito bisognerebbe che davvero chi occupa posti istituzionali sia persona integerrima e per averne la sicurezza l' unica possibilita' è quella di controllarlo sempre e comunque, perche' arrivati in certi posti le tentazioni sono tante ed il passato ci ricorda che caderci non è poi cosi'' difficile anzi ....

scorrete gli annali degli scandali passati e vedrete in quanti ci son cascati, tutte persone che prima d'essere scoperti giuravano su tutto cio che di piu' caro avevano la loro estraneita' ed innocenza . e allora che fare ? scegliere il male minore ? e qualcuno sa' qual'e ? ne è sicuro ?


simo sicuri che tutti i restanti pòolitici Italiani siano degli stinchi di santo ?


e se non lo sono come mai non si dimettono prima di cadere in qualche scandalo piccolo o grande che sia ? non è che sperano di farla franca ? ( prendendoci anche per il culo ? )
______________________________________________________________________________________________

so solo che se ero Berlusconi un uomo cosi' ricco e potente me la godrei davvero la vita e se proprio avessi voglia d' interessarmi del mio paese lo farei da esterno, nel tempo libero, tramite terzi scoprendo e tirando fuori gli altarini di personaggi dal " frontale" pulito ma dal " retro " piu' che sudicio, ridendomela tra me e me e continuando imperterrito nei miei bunga bunga etc

la domanda quindi è " ma chi glielo fa fare ?"


la risposta la puo dare solo lui



la bilancia per ora attende attende la verita se mai arrivera'


-----------------------------------------------------------------------------------------