mercoledì 26 gennaio 2011

MAGAZINE N. -oh!-il.-.numero;c'è.ma-è.-un-numero-a.2500-cifre.deveessercistato.un'errore,.,tipografico.e-chi.lo.sa.leggere?..lasciam-perdere-che.è-.-meglio..va!

lo scandalo berlusconi in computer grafica


lo stesso scandalo nelle tv estere


_________________________________________________________________________________________________
Berlusconni, Gad Lerner, Mentana - scambio di complimenti


La replica integrale della puntata è disponibile qui www.la7.tv/programmi/infedele/



__________________________________________________________________________________________________
isola dei famosi 8 - il cast ad oggi

l' ottava edizione partira lunedì 14 febbraio, immancabile conduzione di Simona Ventura.


il cast oltre la Ventura

Daniele Battaglia - inviato

famosi

Eleonora Brigliadori - attrice
Thyago Alves - modello
Daniel McVicar- attore
Raffaella Fico - showgirl
Raffaele Paganini- ballerino
Magda Gomes - showgirl
Luca Dirisio - cantante
Giorgia Palmas - ex velina

non famosi

Gianna Orru - la madre di Valeria Marini -
Killian Gastineau- figlio di Brigitte Nielsen e dell’ex campione di football Mark Gastineau,
Matteo Materazzi - fratello di Marco
Francesco Rapetti, figlio di Mogol,
Francesca Fogar (figlia di di Ambrogio),
Abigail Balotelli, sorella di Mario
Walter Garibaldi, agente dello spettacolo e pronipote del patriota nei 150 anni dall’Unità di Italia.

http://www.isola.rai.it/dl/portali/site/page/Page-941352f2-db14-460a-85d2-114491484091.html


minigioco facile ma non troppo

indovina chi sono i famasi e i non abbinando ogni foto al suo personaggio






_____________________________________________________________________________________________
in occasione della prossima partenza dell' isola la Ventura ha approfittato del momento propizio per fare un servizio per la rivista " A " in cui mostra la sua splendida forma ed in cui confida alcune cosette di cui se ne poteva fare a meno in questo modo la SIMONA ha arrotondato il cachet visto che all' isola quest'anno hanno diminuito seppur di poco i compensi.

_____________________________________________________________________________________________________
qualcuno ha trafugato la tomba di MIke Buongiorno


Il furto della salma di Mike Bongiorno e' avvenuto durante la notte nel cimitero della frazione di Dagnente. Lo si apprende da fonti dell'Arma, secondo le quali la salma e' stata prelevata dopo che e' stata rotta la lapide della tomba.

Il furto della salma di Mike Bongiorno dal cimitero di Arona, avvenuto durante la notte, è stato denunciato in mattinata ai carabinieri dal custode, non appena accortosi dell'accaduto. Lo si è appreso da fonti investigative.

Questa mattina è avvenuta la scoperta: la tomba era stata aperta e la bara era sparita. E' stato dato subito l'allarme e i carabinieri, con i militari della Scientifica, hanno incominciato ad indagare. A dare la notizia Studio Aperto nell'edizione delle ore 12.22.

Al momento gli inquirenti non fanno alcuna ipotesi sul rapimento della salma di Mike Bongiorno, ma la pista più seguita sarebbe il movente del riscatto. L'indagine, pur trovandosi Arona in provincia di Novara, è coordinata dalla Procura di Verbania, il capoluogo di provincia sul lago Maggiore. Oltre alle perizie svolte dai Ris all'interno e all'esterno del cimitero di Dagnente, le forze dell'ordine sono state impegnate in controlli e battute in tutta la zona tra i laghi, nelle province di Verbania e Novara.

Ris dei Carabinieri hanno accertato che i ladri con il loro macabro bottino sono fuggiti dal retro del camposanto, passando attraverso un foro in rete metallica che recinge un prato con orto ai piedi della collinetta dove sorge il cimitero. In quella zona una strada secondaria porta a valle. Vicino c'é un condominio a quattro piani, ma nessun dei residenti si è accorto di nulla.

FAMIGLIA, APPELLO A SENSO CIVILE - La famiglia Bongiorno, ringrazia tutti gli amici di Mike che hanno dimostrato "come sempre affetto e solidarietà per una vicenda che l'ha lasciata sbigottita e addolorata, perché Mike ha sempre fatto del bene e non si meritava questo affronto". In una nota, "esprime inoltre piena fiducia alla procura della Repubblica di Verbania e alle forze dell'ordine che stanno conducendo le indagini. Si appella infine al senso civile ed al rispetto del sacro che ha il Paese - perché sappiamo che Mike è nel cuore di tutti gli Italiani - e invita chiunque abbia informazioni utili a contattare le forze dell'ordine per aiutarci a risolvere questa dolorosissima vicenda".

FIGLIO MIKE BUONGIORNO: SIAMO SGOMENTI E INCREDULI - Siamo sgomenti e increduli. Ci siamo raccolti in famiglia davvero sgomenti davanti all'accaduto". Lo ha detto all'ANSA Michele Bongiorno junior, figlio primogenito di Mike Bongiorno. "Non ci sono parole per commentare l'accaduto - ha aggiunto - é successo questa notte e l'abbiamo saputo un'ora fa. Adesso ci sono le forze dell'ordine che se ne stanno occupando, noi non abbiamo davvero parole".

ZANICCHI, SONO SCONVOLTA, UNA COSA MOSTRUOSA - ''Sono sconvolta, e' una cosa mostruosa''. Iva Zanicchi, oggi europarlamentare del Pdl e in passato una delle voci piu' note della musica italiana, commenta cosi', a caldo, il furto della salma di Mike Bongiorno. ''Spero solo - aggiunge - che sia opera di uno o piu' pazzi da manicomio e che non ci siano ricatti o richieste di denaro''.

la piu' macraba delle ipotesi

tra le tante ipotesi c'e quella del collezionista di bare di personaggi famosi , anche se risulta difficile crederci difatti al mondo ci sono anche questo genere di persone , pare che le quotazioni di queste bare siano molto alte se poi dentro vi è anche la salma queste ultime si alzano e anche di molto, nel caso questa pista si rivelera attendibile sara' difficile che la salma del grande MIKE venga ritrovata poiche i nomi di questi macrabi collezionisti sono noti solo ad una ristetta cerchia di persone che di certo non ha intenzione di svelare alcunche',
_______________________________________________________________________________________________
succede ( anche ) all' estero

Gb: Lord colpevole nello scandalo delle note spese truccate


Un membro della Camera dei Lord, il conservatore John Taylor, è stato riconosciuto colpevole di avere indebitamente chiesto e ottenuto rimborsi spese per 11.277 sterline (circa 12.500 euro) tra il marzo 2006 e l’ottobre 2007.
Il parlamentare, il primo lord nero della storia della Gran Bretagna, è anche il primo esponente del parlamento britannico ad essere stato riconosciuto nella scandalo delle note spese truccate di autorevoli esponenti politici.
Due ex deputati laburisti hanno ammesso le loro responsabilità ma sono in attesa della conclusione del procedimento giudiziario a loro carico. Lord Taylor, 58 anni, è in libertà provvisoria in attesa che il giudice, dopo la condanna, come prevede la prassi nel Regno Unito decida la sentenza in un secondo momento.
_______________________________________________________________________________________

era il 17 gennaio quando...