giovedì 7 ottobre 2010

2 RISATE ? -------------------- FACCIAMO 3 ? ------------ PERCHè NON QUATTRO ? -------- OK FACCIAMOCENE UN SACCO --------


-------------- speciale politici e politica di tutti i tipi --------------

il saputello

Primo giorno di scuola, in una scuola Americana, la maestra presenta alla classe un nuovo compagno arrivato in USA da pochi giorni: Sakiro Suzuki (figlio di un alto dirigente della Sony).
Inizia la lezione e la maestra dice alla classe:
"Adesso facciamo una prova di cultura. Vediamo se conoscete bene la storia americana.
Chi disse: "Datemi la libertà o datemi la morte"?
La classe tace, ma Suzuki alza la mano.
"Davvero lo sai, Suzuki? Allora dillo tu ai tuoi compagni!"
"Fu Patrick Henry nel 1775 a Philadelphia!".
"Molto bene, bravo Suzuki!"
"E chi disse: "Il governo è il popolo, il popolo non deve scomparire nel nulla"?
Di nuovo Suzuki in piedi: "Abraham Lincoln nel 1863 a Washington!".
La maestra stupita allora si rivolge alla classe: "Ragazzi, vergognatevi, Suzuki è giapponese, è appena arrivato nel nostro paese e conosce meglio la nostra storia di voi che ci siete nati!"
Si sente una voce bassa bassa: "Vaffanculo a 'sti bastardi giapponesi!!!".
"Chi l'ha detto?" chiede indispettita la maestra.
Suzuki alza la mano e, senza attendere, risponde: "Il generale Mac Arthur nel 1942 presso il Canale di Panama e Lee Iacocca nel 1982 alla riunione del Consiglio di Amministrazione della General Motors a Detroit".
La classe ammutolisce, ma si sente una voce dal fondo dire: "Mi viene da vomitare!"
"Voglio sapere chi è stato a dire questo!!" urla la maestra.
Suzuki risponde al volo: "George Bush Senior rivolgendosi al Primo ministro Giapponese Tanaka durante il pranzo in suo onore nella residenza imperiale a Tokyo nel 1991".
Uno dei ragazzi allora si alza ed esclama scazzato: "Succhiamelo!".
"Adesso basta! Chi è stato a dire questo?" urla inviperita la maestra.
Suzuki risponde imperterrito: "Bill Clinton a Monica Lewinsky nel 1997, a Washington, nello studio ovale della Casa Bianca".
Un altro ragazzo si alza e urla: "Suzuki del cazzo!".
"Valentino Rossi rivolgendosi a Ryo al Gran Premio del Sudafrica nel Febbraio 2005".
La classe esplode in urla di isteria, la maestra sviene.
Si spalanca la porta ed entra il preside: "Cazzo, non ho mai visto un casino simile!"
"Silvio Berlusconi, luglio 2008, nella sua villa Certosa in Sardegna".

______________________________________________________________________

- La sai la differenza che c'è tra Beppe Grillo e Walter Veltroni?

- Grillo ha inziato a far ridere l'Italia ed è finto per occuparsi di politica, Veltroni ha inziato occupandosi di politica ed ha finito per far ridere l'Italia.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
comunisti d' oggi

Un giorno due comunisti si ritrovano a chiacchierare. Il primo chiede all'altro:
- Ma se tu avessi due ville enormi, che cosa ci faresti?
Il secondo, prontamente:
- Una a me ed una al Partito!
L'altro insiste:
- E con due appartamenti?
- Uno a me ed uno al Partito!
- Con due automobili?
- Una a me ed una al Partito!
- Con due motorini?
- Uno a me ed uno al Partito!
- Con due biciclette?
- Ah, quelle ce l'ho e me le tengo strette...
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
compagni e " compagni "

Bertinotti è in visita alla casa di un "compagno" e di sua moglie,quando all'improvviso vede alcuni cuccioli di cane appena nati.
"Quattro nuovi compagni!" esclama.
E la moglie:"No,signore,tre compagni!Uno ha aperto gli occhi!"

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vendola

Niki Vendola va in banca con il suo convivente a Terlizzi e chiede in stretto barese:
Vurremo aprire un cunt current.
L'impiegato all'ora chiede: Vinculet?
Vendola:tre volte la settimana
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
manipolazione

- Allo zoo un ragazzo per un pelo non viene mangiato dal leone.
Un giornalista che assiste alla scena intervista il ragazzo: "Di che partito sei?".
"Missino".
Il giorno dopo sull'Unita' compare il seguente articolo: "Sporco fascista ruba pasto a immigrato africano!".
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Berlusconi e il santo padre

Berlusconi e il Papa stanno camminando lungo un fiume quando al Papa cade la Bibbia in acqua. Berlusconi si avvicina alle acque e, camminando sulla superficie senza affondare, la recupera.
Il giorno dopo l'Unita' titola: "Berlusconi non sa nuotare!".
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
rivelazione

Muore Bertinotti e arriva in Paradiso. S.Pietro lo accoglie e gli dice:
-Prego fratello, mettiti pure lì vicino a San Francesco...-
-Ma come, io, capo dei veri comunisti, da sempre grande uomo di sinistra, in Paradiso?e x di più vicino a San Francesco!!-
-Vedi figliolo, non ti devi stupire: Lui parlava agli uccelli, tu ai coglioni...-
------------------------------------------------------------------------------------------------
il mortadella


- Signor parroco, mi vorrei confessare...
- Certo figliolo, qual è il tuo nome?
- Romano Prodi, padre...
- Ah! Ex Presidente del Consiglio. Ascolta figliolo, mi pare proprio che il tuo caso richieda una competenza superiore, credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo.
Così Prodi si presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.
- Certo figliolo, come ti chiami?
- Romano Prodi.
- Ex Presidente del Consiglio? No caro mio, non ti posso confessare perchè il tuo è un caso difficile, è meglio che tu vada in Vaticano!
Prodi va dal Papa:
- Sua Santità , voglio confessarmi!
- Caro figlio mio, come ti chiami?
- Romano Prodi.
- Ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile anche per me. Guarda, qui, sul lato del Vaticano, c'è una piccola cappella. Al suo interno troverai una croce, il Signore ti potrà ascoltare!
Prodi, giunto nella cappella, si rivolge alla croce:
- Signore, voglio confessarmi...
- Certo figlio mio, come ti chiami?
- Romano Prodi!
- Ex Presidente del Consiglio? Ex Presidente del IRI? Ex Presidente della Comunità Europea? L'amico dei comunisti? Quello che ha messo la tassa una tantum dell'8 per mille sui conti correnti di tutti, ricchi e poveri, quello che ha creato la tassa di lusso una tantum (700.000 lire) sulle moto dei poveri e dei ricchi, quello che ci ha spremuti per entrare nell'euro (da 60.000 lire a testa), quello che ha fatto una voragine nei conti dell'IRI e che ovviamente ha poi insabbiato, quello che, stando a Bruxelles, ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di materie prime a basso costo senza controllo...
- Ehm... sono sempre io, Signore...
- Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente ringraziare!
- Ringraziare? E chi?
- I Romani, per avermi inchiodato qui, altrimenti scendevo e ti facevo un culo così!!!
__________________________________________________________________________
ancora Berlusconi

Berlusconi nudo in bagno dopo la doccia. La moglie entra per sbaglio e esclama: "Oh Dio, scusami!"E lui: "Cara, in privato puoi anche chiamarmi Silvio!"

--------------------------------------------------------------------
prodi

Prodi in vacanza a Cortina con i compagni di governo, una mattina si affaccia dal balcone e vede scritto sulla neve con della pipì "Prodi Cornuto". Allora indignato manda a chiamare il capo dei servizi segreti e urlando come un pazzo... "bo bo bo non è mica possibile questa cosa qui! Io sono il presidente del consiglio! Trovatemi subito chi ha fatto questa cosa!" Allora i servizi segreti si mettono al lavoro e poco dopo tornano da Prodi dicendo..."abbiamo scoperto di chi è la pipì... mi dispiace ma è di Fassino!" E Prodi "mah mah mah... questo è proprio un colpo basso da parte sua!" E il capo dei servizi segreti... "aspetti il peggio viene ora... abbiamo analizzato la calligrafia ed è quella di sua moglie!!!"
------------------------------------------------------------
malinteso

Berlusconi sta viaggianodo in macchina con il suo autista, quando ad un tratto la macchina si bolcca. Berlusconi, insieme all'autista scendono preoccupati della macchina, quando si accorgono di avere preso sotto un maiale di un fattore lì vicino. Berlusconi dice all'autista: "vai dal fattore, e digli che abbiamo uccso il maiale; però pagalo quanto vuoi, perchè se lo vengono a sapere quelli della sinistra, non mi lasceranno tregua. Dopo un pò di tempo l'autista torna dalla fattoria pieno di formaggi e di salumi. Berlusconi chiede all'autista: <<>> E l'autista risponde: << Niente, glio solo detto, Sono l'autista di Berlusconi. L'ho ammazzato io il porco.

mercoledì 6 ottobre 2010


Magazine N. - - prova-ad-indovinarlo.da.solo.-.mandaci-il-numero.che.-.tu-credi .,.siagiustoe,.,noi..lo.guardiamo.dopodiche.tutto-.-comeprima-.

nota bene
magazine è la versione digitale di un' altro magazine cartaceo fatto aggregando pagine varie strappate ad altri magazine cartacei_; si cerca con questo sistema di ottimizzare i costi; il magazine cartaceo ognuno se lo stampa da se' usando come base il magazine digitale, comunque si puo' anche non farlo
.
_________________________________________________________________-

LA T-SHIRT VERAMENTE A MISURA per ogni persona a preascindere dal sesso etc

certo è una maglietta un pochino attillata , anzi meglio dire che piu' attillata non si puo comunque si puo anche farsela piu grande ma sempre a nostra " forma "
indossando delle mute o altro che non siano di materiale tipo lana soni le t.shirt spray , praticamente basta farsi spruzzare lo spraymaglietta sul corpo e dopo qualche minuto esso si sara seccato formando cosi' uncapo di abbigliamento come tuti gli altri, ora oi abbiamo fatto l' esempio della maglietta ma con lo spray/tessuto si puo fare qualsiasi indumento o facsimile si voglia tuttom è lasciato all' immaginazione dell' acquirente, tra l' altro si possono mischiare vari spray/tessuto di vari colori e quindi la scelta e le possibilita sdivntano incredibili
. l 'unico consiglio che ci sentiamo di dare è quello di non spruzzarselo in bocca o su per il naso (n o in altri pertugi del corpo ) perche' cio' sarebbe pericoloso e se ne potrebbe uscirne fuori morti o quasi





Una t-shirt pronta in appena 15 minuti e perfettamente su misura: si chiama Spray-On Fabric.

È possibile grazie al nuovo tessuto spray realizzato dai ricercatori dell’Imperial College di Londra e presentato nella capitale britannica in occasione della Settimana della Moda. Il materiale, creato dall’ingegnere chimico Manel Torres insieme a Paul Luckham, docente di Tecnologia delle particelle, è costituito da una miscela liquida di fibre di cotone, solventi e polimeri che, attraverso una pistola spray, vengono spruzzati direttamente sul corpo. In un quarto d’ora circa il tessuto si solidifica e diventa una maglietta vera e propria. Possono essere spruzzati più strati a seconda dello spessore desiderato e si può cambiare colore per personalizzare ancora di più il nuovo capo di abbigliamento. Una volta indossata si può lavare come una comune t-shirt di cotone o si può sciogliere per creare una nuova maglietta. Per commercializzare la loro invenzione, i due ricercatori hanno fondato un’azienda, la Fabrican Ltd, ma possibili applicazioni sono anche in campo medico: il tessuto, dicono, si può spruzzare imbevuto di disinfettante o di farmaci per far rimarginare le ferite. Riferimenti: Imperial College London

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

BEYONCE'

cì è chi paga pper vederla dal vivo o darebbe via anco il culo per poterla vedere da vicino , poi ci sono queli che il culo , in senso di fortuna ce l' hanno di suo e se la ritrovano accanto a ballare, chi?
ma beyonce no!




per dovere di cronaca bisogna aggiungere che ci sono anche quelli che non la possono vedere neanche gratis e quelli che non sanno neanche chi sia e non o voglioni sapere
_________________________________________________________________________
LELE MORA E COMPANy - un gruPpo di artisti/amici o una specie di bordello a cielo aperto

riassiumiamo LE NOTIZIE DATE DAI DIRETTI INTERESSATI

Corona era l' amante di Lele , Belen era la donna delle pulizie di LEle Mora e gia ' all' epoca se la filava con Corona che pero' ufficialmente era sposato con NIna moric che pero' era all' oscuro della tresca del marito sia con Belen che con Lele MOra . costantino faceva buon viso acattivo gioco e pero era l' " amico " diciamo cosi' di Maria de Filippi moglie di Costanzo che all' oscuro delle corna proprie conduceva il MAurizio Costanzp show invitando un po' tutti e tra tutti anche belen, corona, mora e company , nel gruppo di artisti di Mora c'erano una serie infinikta di cocainomane mezze accompagnatrici e aspiranti soubrette , un po di uomuini oggetto e

epoi non si sa che alltro questo è quanto e venuto fuori finora ma la storia è ancora aperta e piano piano altri particolari saranno aggiunti DAGLI STESSI ARTISTI CHE PER MOTIVI NON CHIARI OGNI TANTO SE NE ESCONO CON UNA RIVELAZIONE CHE QUASI SEMPRE FA RIZZARE I CAPELLI E GETTA MERDA SUL MONDO DELLO SPETTACOLO O PRESUNTO TALE A CUI APPARTENGONO

resta una domanda senza risposta ma di artisti e intendiamo artisti veri ce n' era ?
--------------------------------------------------------------------------------------------------
mestieri pericolosi - il domatore


___________________________________________________________________________________________

ma cosa mangiamo ?

Pasta di pollo e tacchino, incluse le ossa

Quella pasta che vedete di lato nella foto, che somiglia a dentifricio o nella migliore delle ipotesi a un gelato alla fragola, è una pasta di carne e ossa di pollo e tacchino. Ovviamente la pasta può essere ottenuta anche dalla scarnificazione di maiali o di mucche. La produce l’industria alimentare e funge da base per moltissime preparazioni: dalle pepite, ai wurstel a tante altre amenità alimentari.

Tecnicamente si chiama AMR – Advanced Meat Recovery e consiste nello scarnificare le carcasse di polli, maiali, mucche dopo che sono stati prelevati i vari tagli. Dunque, in questo processo ci finiscono anche cartilagini, tendini, ossicini e sembra anche la pelle. Al tutto sono poi aggiunti i vari aromi artificiali che correggono sapore e colore, poiché non propriamente invitanti.

A causa della BSE è stato messo un freno alla pasta prodotta dalla scarnificazione della carcasse di bovino, poiché è stato appurato che ci finivano dentro anche parti del sistema nervoso centrale. Qui il parere del FSIS.

Gli animali usati sono quelli provenienti dagli allevamenti intensivi; non si tratta propriamente di carne. Forse è meglio, se avete ancora intenzione di mangiare carne di andare dal macellaio di fiducia e farvi servire un pezzo come si deve.

Via Giornalettismo, fooducate, notonlyglutenfree
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Ungheria, disastro ecologico un fiume di fango velenoso invade tre contee e arriva al Danubio

i fatti il giorno del disastro

Un fiume di fango velenoso, risulta del processo di lavorazione dell’alluminio e fuoriuscito per cause ancora da accertare ha invaso 3 contee in Ungheria. Per ora ufficialmente le vittime sono 4 tra cui una bambina di pochi mesi. I feriti sono 120 di cui 20 versano in condizioni gravissime a causa delle ustioni provocate dalle sostante contenute all’interno della fanghiglia rossa che si estende per circa 40 Km quadrati.

In totale sono state colpite sette città, tra cui Kolontal, Devecser e Somlovasarhely.

Il Governo ungherese ha dichiarato lo stato di emergenza nelle tre province interessate dalla fuoriuscita. Per ora la soluzione individuata consiste nel gettare centinaia di tonnellate di gesso nella poltiglia di fango per impedire che possa raggiungere i fiumi Raba e Danubio.
-------------------------------------------------------------------------------------
la situazione ad oggi

Il fango velenoso che ha invaso tre contee in Ungheria, fuoriuscito per cause ancora tutte da accertare martedì scorso, ha raggiunto il Danubio. Lo ha riferito Tibor Dobson portavoce della Protezione civile ungherese. Ha aggiunto che l’alcalinità del fango che sa entrando nelle acque del Danubio è stata ridotta grazie alle immissioni di gesso e che si spera che ciò sia sufficiente e non casare ulteriori danni all’ambiente e al fiume.

Dobson ha specificato che il valore del Ph era pari a 13 e che è sceso a 10. Secondo il National Disaster Management, il Ph era pari a 9,3 il che lo terrebbe ancora al di sopra dei livelli di norma valutati tra il 6,5 e 8,5. Campionamenti del Danubio sono previsti a Batina, un villaggio croato e primo sito urbano che il Danubio incontra dopo aver lasciato il sito contaminato in Ungheria.

Secondo la Commissione internazionale per la protezione del Danubio, che gestisce il fiume e i suoi affluenti, la fuoriuscita di fango potrebbe scatenare effetti dannosi a lungo termine sia per la fauna selvatica sia per gli esseri umani.



fonte - ecoblog
---------------------------------------------------------------------------------------------


il vero volto del vero BASTARDO figlio di cane




Lo zio ha confessato dopo una intercettazione ambientale. L'ha strangolata lo stesso giorno della scomparsa.
Giorni e giorni di talk show sui pericoli di facebook e sulle tentazioni dei "giovani d'oggi", quando gli adulti non sanno nemmeno perlustrare 10 metri quadrati. Ma quanto ci hanno messo a trovarla? Quanti pozzi e casolari abbandonati ci sono ad Avetrana?
La madre della ragazza, che aveva detto subito di interrogare bene i parenti (quanti zii aveva Sarah?), ha appreso la notizia in diretta tv, mentre era in collegamento con Chi L'ha Visto? il programma di Rai 3

Brutta storia davvero
.......................................................................................................................

............................................................................ .......................................................................
.non c'e' tortura che tenga . la persona va trattata come merita un bastardo cosi' va bruciato vivo un po' per volta e tra una sessione e l' altra frustrato a morte
-----------------------------------------------------------------------------------------
resta il fatto. una giovane ragazza non c'e' piu per colpa di una bestia,di una di quelle persone che di logica avrebbero dovuta proteggerla dalle cattiverie del mondo .
...............-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

eppoi una delitto cosi'. a sfondo sessuale, e non con una sconosciuta di passaggio no !. con una cretura innocente un fiore che s'affacciava alla vita, con tua nipote!!!, ma come?. hai visto crescere questa creatura, l' hai tenuta in braccio , hai festeggiato i suoi compleanni. l' hai vista giocare con le tue figlie e poi... fai sta' cosa , ma non facevi prima a spararti ? , quando t'eri reso conto che gli istinti animaleschi ti portavano verso una strada proibita e contronatura , che non riuscivi piu' a controllarti , non facevi prima ad andartene te evitando una tragedia cosi brutale da sapere, da raccontare?
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
....non ci cono parole che giustifichino nulla , non ci sono scuse , non ,c'è nulla di nulla da fare o da dire, c'è solo il fatto che sarah non c'e' piu' c'e'. solo la speranza che dove sia ora non ci siano "zii " o persone cosi . ma è solo una speranza
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------

rimane il fatto, rimane il dolore della famiglia, rimane l 'orrore della notizia, rimane un senso di schifo , d' impotenza accompagnato a una voglia di distruzzione totale verso il carnefice descritto come persona semplice gran lavoratore ma in realta' e purtroppo un mostro della peggior specie e non ci servono spiegazioni su funzionamento della mente umana, non esiste spiegazione che ci possa far accettare un delitto cosi', esiste solo un lecito desiderio di giustizia estrema che pero' non ci sara' se non per decisione propria del carnefice che ci si chiede come fara ' a vivere con un rimorso cosi' grande dentro .
---------------------------------------------------------------------------------------------------------- ----------------
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/201010articoli/59195girata.asp

----------------------- -----------------------------------------------------------------------------




SARAh riposa in pace e ovunque tu sia , spero sia un posto migliore di questo mondo di merda !!
--------------------------------------------------------------------

martedì 5 ottobre 2010

ecco perche gli Italiani odiano votare e se lo fanno lo fanno controvoglia


è successo che in previsione di possibili prossime nuove elezioni ,un partito stava ordinando una ricerca capillare presso il popolo ITaliano attraverso la quale sapere il perche' gli stessi ITALIANi odino andare a votare troppo spesso ,e per spesso s' intende il minimo dei tempi normali e il perche' di cio'
- poi, chissa' com' è successo, hanno letto un vecchio post trovato su di un sito nel web e hanno capito e quindi cestinato l' ordine
peccato chissa' quanti insulti, discorsi a bischero e anche qualcosa di piu' tangibile tipo schiaffi e spintoni avrebbero raccolto
comunque sia forse prevedendo le risposte ,essendone inntimamente consapevoli anche loro, si sono accontentati di quello che han letto e han preferito non sapere la verita' attuale , per curiosita' ecco il post che seppur datato nel frattempo ,ad oggi, non puo' che esser peggiorato

fonte: il web

elezioni 2006 Stranezze e drammi nei seggi: morti, cinghiate in faccia e schede sparite
Tre anziani sono deceduti nei pressi delle cabine elettorali mentre un 87enne ha votato per la prima volta

- Il lato oscuro delle elezioni politiche. Quello dei fatti strani, in alcuni casi drammatici, accaduti nel pressi delle cabine elettorali; come la morte di uomo di 71 anni in un seggio ad Agugliano (Ancona), presumibilmente per un infarto. C'è anche chi ha preso a cinghiate in faccia un elettore il cui telefonino ha iniziato a suonare nel seggio con un motivetto inneggiante a Forza Italia, chi ha votato per la prima volta a 87 anni, chi ha restituito le schede perché già segnate, chi ha fotografato la scheda dopo aver votato. E poi c'è il caso-Palermo, dove sono sparite da un seggio cento schede bianche, già timbrate. E non sono mancate le note «di colore»: in Sardegna si è recata regolarmente al seggio la coppia più longeva d'Italia, mentre in Calabria ha votato un'elettrice di 104 anni; un disabile ha espresso il suo voto dentro un pullmino dei servizi sociali; hanno votato anche i ragazzi del «Grande fratello».

CINGHIATE IN FACCIA - Ha reagito violentemente un elettore di Modena al trillo di un cellulare lasciato fuori dalla cabina da un altro votante: la suoneria, un motivetto inneggiante a Forza Italia, non gli è piaciuta e perciò si è sfilato la cintura e ha colpito il proprietario del telefono al volto. Il malcapitato lo ha poi denunciato ai carabinieri.

SCHEDE SPARITE - Il presidente di un seggio palermitano ha denunciato la scomparsa di 100 schede elettorali del Senato, ancora in bianco ma già timbrate. Sull'episodio indaga la Digos. Altri casi di schede sparite sono stati segnalati, sempre in seggi del capoluogo siciliano, secondo quanto ha denunciato un candidato dell'Idv.

MATITE CANCELLABILI - In una sezione palermitana e in alcuni seggi genovesi, si è scoperto che le matite in dotazione per il voto non erano indelebili. Ma le operazioni di voto, almeno a Genova, sono andate avanti ugualmente.

FOTO CON I CELLULARI - Tante le denunce per aver fotografato le proprie schede dopo aver votato. Un fenomeno che ha riguardato tutto il territorio nazionale: è successo a Cuneo, a Falerna (Catanzaro), a Macerata, nel viterbese, in provincia di Rovigo e nel trapanese. A pochi minuti dalla chiusura delle urne, su Youtube è anche spuntato il video di un elettore che si firma «italianostanco» e mette a disposizione di tutti un breve video (11 secondi in tutto) fatto col cellulare nella cabina elettorale, intitolato «Ho venduto il mio voto - cellulare in cabina elettorale».

SCHEDE MANOMESSE - Un elettore nel barese ha scoperto che la sua scheda per l'elezione del sindaco era stata già segnata. Un altro, in Umbria, ha restituito le schede sostenendo che erano già segnate e ha potuto votare con schede nuove. Segnalazioni di schede manomesse anche nel palermitano. Cinque schede del collegio di Cerveteri sono finite erroneamente in un seggio di Ciampino, entrambi comuni della provincia di Roma.

PRESIDENTI DI SEGGIO RIMOSSI - A Sant'Orsola, in Trentino, un presidente di seggio si è presentato ubriaco ed è stato multato e sostituito. A Siracusa, la presidente di una sezione è stata rimossa dopo che la Digos ha accertato che si trattava di una candidata al Senato. Una decina di persone sono state invece denunciate a Palermo per aver fatto campagna elettorale negli ultimi tre giorni, violando lo stop imposto dalla legge.

MORTI DURANTE O DOPO IL VOTO - Un uomo di 71 anni è morto in un seggio elettorale ad Agugliano (Ancona), presumibilmente per un infarto. Un altro, di 73 anni, si è accasciato nella cabina elettorale ed è morto, sempre in seguito a una crisi cardiaca. A La Spezia, una donna di 84 anni è stata colpita da ictus ed è deceduta fuori dal seggio, subito dopo aver votato.

ELETTORI CENTENARI - Se aumenta l'astensionismo, c'è anche chi non rinuncia al diritto-dovere di voto neanche a cent'anni. A Rizziconi, nel reggino, una signora di 104 anni si è recata al seggio accompagnata dalla badante e dopo il voto ha ricevuto dal presidente del seggio un mazzo di fiori. La coppia più longeva d'Italia - 200 anni in due e 70 anni di matrimonio - ha votato a Orroli, in provincia di Nuoro, accompagnata dal sindaco, che per l'occasione indossava la fascia tricolore.

IL PRIMO VOTO A 87 ANNI - Ha votato per la prima volta nella sua vita alla tenera età di 87 anni Giovanni Alina, che l'anno scorso è tornato libero dopo essere stato per 50 anni in un manicomio giudiziario.

IL VOTO DEI CONCORRENTI DEL GRANDE FRATELLO - Urne aperte anche per i concorrenti del Grande Fratello, che hanno lasciato la casa di Cinecittà per andare a votare nei rispettivi comuni di residenza. Tutti erano accompagnati da persone dello staff, per garantire il minor numero di contatti con il mondo esterno.

---------------------------------------------------------------------------------------
lo sfogo di ER trucido - parole scritte di getto senza correzione o riletture

- c'e' da aggiungere che oltre questo l'Italiano medio è stanco di essere preso per il culo, una volta ai tempi della monarchia si dava la colpa al re , ora invece non si sa bene a chi darla ogni eletto scarica la responsabilita ad un altro in uno scaricabarile e scambio di accuse senza fine, poi c'e da dire che la difesa corporativa dei politici li protegge da tutti e quattro i lati e le brecce attraverso le quali stanare i colpevoli o presunti tali son sempre piu difficili da scovare e non perche' essi siano finalmente diventati onesti e faccino quello per cui son stati eletti e per cui vengono profumatamente pagati ogni fine mese ma perche negli anni hanno affinato sempre piu' le loro tecniche riuscendo quasi sempre a farla franca , ma basta guardare alla recente storia Italiana per vedere chi l' ha rovinata se il suo popolo o quelli che l' hanno governata male pensando per prima ai propri cavoli -

son di questi tempi gli ultimi scandali . basta accendere la tv , leggere i giornali etc o meglio vedere la realta , quanto veramente è STATO fatto di quanto a suo tempo è stato detto/promesso .
il teatrino s'è, ricomposto ,vien da pensare che l' insistere sui cambiamenti richiesti sia piu' dovuto alla paura del dopo legislatura che alle reali necessita' del paese che pure ci sono e non da oggi . ma come dicevano gia' 40 anni fa' chi c'era prima di noi " se dai retta a loro hai voglia a bee' ova!!! " , c'e sempre una crisi, un fatto esagerato che non permette il prosequio delle promesse fatte, c'e sempre un qualcosa per cui litigare , c'e sempre qualcosa che viene prima e chissa ' perche nei decenni non c'e tempo per rispettare le promesse i programmi fatti non rimane mai il tempo da dedicare ne' all' ITALIA NE aGLI iTALIANI

mha!!!!!!!!

ora che si inizia a sentire aria di voto gli Italiani iniziano a sbuffare qualcosa gli gira e non sono le palle che ormai gli toccano terra è qualche cos'altro . cosa si sapra solo in futuro

il libro dei fatti ( estratto )

il libro dei fatti parte 6 di 7362 alla quarta più 3 che riportavo fratto 0,000000001 meno uno che non si trova più

Nemesi cosmica

Sessantacinque milioni di anni fa i dinosauri scomparvero dalla faccia della terra in uno spazio di tempo che su scala geologica corrisponde a un battito di ciglia. Circa 165 milioni di anni prima i dinosauri erano la specie dominante dal pianeta.

I paleontologi si sono interrogati a lungo sulla loro scomparsa, e hanno proposto come motivo più probabile dei bruschi cambiamenti del clima terrestre. Ma che cosa, in primo luogo, provocò questi catastrofici mutamenti? Un'alterazione graduale dell'atmosfera o dell'ambiente avrebbe ampiamente consentito ai dinosauri di adattarsi.

La prima indicazione di una possibile causa cosmica giunse dalla collaborazione di due scienziati, padre e figlio, dell'Università della California a Berkeley. Il geologo Walter Alvarez stava studiando dei giacimenti presso Gubbio, in Italia, nel 1977, quando scoprì uno strato sedimentario ricco d'iridio, un elemento raro che è difficile trovare nella crosta terrestre. Suo padre, Luis Alvarez, premio Nobel per la fisica, suggerì una spiegazione: un enorme oggetto extraterrestre, forse una cometa o un asteroide, poteva aver colpito la terra e sollevato un'ingente quantità di detriti, facendo ricadere uno strato d'iridio. Fossili rinvenuti nell'argilla dove il giovane Alvarez aveva trovato l'iridio permisero di far risalire il giacimento a 65 milioni di anni fa, il periodo della grande estinzione dei dinosauri.

Altre estinzioni di massa, a quanto pare, avvennero periodicamente ogni 26 milioni di anni, ma anche a intervalli più brevi, vale a dire di qualche migliaio di millenni. Non è possibile che un eventuale ciclo cosmico ricorrente sia la spiegazione di queste totali estinzioni, compresa quella che cancellò dal pianeta il Tyrannosaurus Rex e altre specie simili?

Certi scienziati sono di questo avviso. Nel 1984 l'astrofisico di Berkeley Richard Muller e l'astronomo Marc Davis, insieme con un altro astronomo, Piet Hut, dell'Institute for Advanced Study dell’Università di Princeton, proposero l'esistenza di una compagna del Sole chiamata "Stella della Morte", o Nemesi, orbitante intorno al Sole ogni 26-30 milioni di anni. Avvicinandosi al sistema solare, il campo gravitazionale di Nemesi potrebbe far deviare degli asteroidi dalla loro orbita o trascinare delle comete nella sua scia, mandandole a schiantarsi sulla superficie della Terra.

Se le cose stessero davvero così, il Sole e Nemesi sarebbero collegati fra loro in un sistema binario. In effetti, la maggior parte delle stelle della nostra galassia sono binarie, ma non se ne conosce nessuna che abbia periodi di rivoluzione così lunghi. Le loro orbite sono solitamente misurate in settimane o mesi. Inoltre, una simile stella compagna dovrebbe essere facilmente visibile. Muller crede che Nemesi possa essere una piccola stella rossa, il che ne renderebbe molto più ardua l'individuazione. Egli afferma che anche i periodi più lunghi di rivoluzione fra sistemi binari potrebbero essere comuni anche se noi non li abbiamo mai individuati a causa delle loro orbite estreme.

Un’équipe di astronomi condotta da Muller ha già scartato tutte le possibili candidate eccetto tremila stelle visibili dall'emisfero settentrionale. Se Nemesi non verrà trovata fra queste, dichiara Muller, lui e i suoi colleghi rivolgeranno la loro attenzione alle stelle dell'emisfero meridionale.

Non è il caso di preoccuparci che nel frattempo la Stella della morte ci visiti all'improvviso. Calcoli attuali situano Nemesi al punto estremo della sua orbita, e questo significa che non tornerà per altri 10- 13 milioni di anni.

L'incendiaria

Niente è più terrificante dell'infuriare di un incendio, specialmente se - nell'autentica tradizione di Firestarter di Stephen King - il piromane sta in agguato nel subconscio di qualcuno. Era questo il problema che la famiglia Willey dovette affrontare nel 1948 nella sua fattoria di Macomb, nell'Illinois. Il signor Willey mandava avanti l'azienda agricola con suo cognato e i suoi due figli. La sua nipotina Wanet stava gironzolando intorno alla casa. Sembrava che non stesse accadendo nulla di anormale finché in casa delle strane macchie marroni cominciarono a comparire sulla carta da parato. Esse diventavano incredibilmente calde, spesso raggiungendo i 240°C prima di sprigionare fiamme. Gli incendi erano così frequenti che i vicini dei Willey tenevano in casa secchi colmi d'acqua, in attesa di gettarla su un incendio non appena scoppiava. Qualche fiammata divampava quasi ogni giorno.

Nessuno sapeva spiegarne la causa, neppure la locale stazione dei pompieri. "L'intera faccenda è talmente stramba e fantastica che provo quasi vergogna a parlarne", confessò il capo dei pompieri Fred Wilson ai giornalisti.

Col passare dei giorni gli incendi si fecero sempre più frequenti e bizzarri. Ben presto cominciarono a divampare dalla veranda, dalle tendine e da altri punti della casa e le ipotesi si fecero più numerose. Secondo dei rappresentanti della vicina base dell'aeronautica militare, le combustioni erano causate dalle onde radio ad alta frequenza, mentre i funzionari del servizio antincendi ipotizzavano che nelle pareti della fattoria potessero formarsi dei gas infiammabili. Nonostante queste ingegnose spiegazioni, non emerse nessuna soluzione pratica al problema dei Willey.

Alla fine, dopo aver assistito agli incendi per giorni, gli stanchi e frustrati vigili del fuoco tartassarono la piccola Wanet fino a farle confessare, come dissero ai giornalisti, che era stata lei ad appiccare i fuochi tirando fiammiferi accesi mentre gli altri voltavano l'occhio.

Nessuno credette a questa spiegazione. La valutazione più attendibile venne da Vincent Gaddis, che studiò il caso nel 1962. Nel suo libro Luci e fuochi misteriosi affermò che la piccola Wanet avrebbe dovuto avere una costanza incredibile, e una scorta illimitata di fiammiferi, nonché parenti e vicini eccezionalmente miopi". In altre parole, come l'eroina di Firestarter, doveva aver appiccato gli incendi con mezzi paranormali, in un modo che andava molto al di là della comprensione delle autorità locali.

Trafitti da un palo

Ci sono esseri umani che sono sopravvissuti pressoché a ogni genere di catastrofe: dalla caduta da un aereo senza paracadute, all'ímpalamento con ogni genere di oggetti appuntiti. A quest'ultima categoria appartiene il caso del motociclista ventunenne Richard Topps, del Derbyshire, in Inghilterra, che sopravvisse a un malaugurato scontro col palo di una staccionata.

Nell'agosto del 1985 la motocicletta di Topps andò a sbattere contro un'automobile. Mentre il suo passeggero rimaneva gravemente ferito, Richard fu sbalzato al di sopra del manubrio e proiettato contro uno steccato, dove rimase infilzato diagonalmente dal petto all'anca da un paletto lungo ottanta centimetri.

A causa della confusione che si determinò, il giovane fu lasciato appeso per più di un'ora, completamente cosciente, ma incapace di liberarsi, finché fu trovato da suo fratello. Per togliergli il paletto che gli trapassava il torace ci vollero due ore di operazione, durante le quali i chirurghi trovarono che tutti i suoi organi interni vitali erano rimasti illesi. Topps si ristabilì rapidamente e fu dimesso.

La diciottenne Kimberley Lotti di Quincey, nel Massachusetts, subì un analogo impalamento nel dicembre 1983 mentre rientrava a casa dal lavoro al volante del suo camion, e anche lei visse abbastanza a lungo da poterlo raccontare. Il suo camion uscì di strada e si scontrò con un reticolato di alluminio. Uno dei pali di sostegno, del diametro di cinque centimetri, fu divelto, infranse il parabrezza e le trapassò la parte superiore sinistra del petto.

"Era strano", rammentò Kimberley in seguito, "non sentivo il minimo dolore. Pensavo che il tubo premesse semplicemente contro il mio braccio. Credo che fossi in stato di choc."

I soccorritori tagliarono il tubo per una lunghezza di circa 13 centimetri dalla parte anteriore e da quella posteriore del suo corpo e la portarono in ospedale, dove il resto del palo d'alluminio fu estratto senza mettere a repentaglio la sua vita.
Buster Keaton - il comico triste



chi ha ormai un po' di annetti si ricorda di Buster Keaton per il programma " oggi le comiche" che la rai mandava in onda tanti anni fa' una volta la settimana nel pomeriggio ( credo il sabato verso le 14:00 ) a prima vista l' espressione triste e stralunata di Buster contrastava con quella dei soliti comici ma la cosa era studiata fin nei minimi termini e dopo il primo approccio all' epoca non s'aspettava altro che rifiosse sabato ( o il giorno che era ) per rivedere Buster oltre che naturalmente gli altri comici .

Oggi i suoi video si vedono raramente in tv eppure, seppur appartenenti al cinema muto ed bianco e nero, sono tra i piu' comici mai prodotti; la sua era una comicita' al fumicoltone piena di gag dove la mimica e le doti fisiche contavano veramante tanto, cadute rovinose, inseguimenti inverosimili gag basate su un continuo succedersi di avvenimenti fuori di testa , rapivano lo spettatore che tra u "Eeee H!" e un " ooooh!" rideva fino alla fine rimanendo poi con un senso di gioia dentro che lo accompagnava per un bel po'.

probabilmente il fatto che i film o cortometraggo girati da Keaton siano in bianco e nero fanno in modo che a lui si preferscano alti programmi , eppure ogni tanto tra unop Stanlio e Onlio e l' altro una bella dose di Keaton non farebbe che del bene di lui e anche di RIdolinii ma questa è un'altra storia

per gli interessati si consiglia il dvd Alla ricerca di Buster Keaton di Kevin Brownlow questi i dati :

titolo . Alla ricerca di Buster Keaton. Con DVD
Autore Brownlow Kevin
Prezzo € 18,00 ( all' uscita prezzo pieno ufficiale )
Dati 2009, 250 p., ill., brossura
Curatore Cenciarelli C.; Cristalli P.
Traduttore De Marinis G.
Editore Cineteca di Bologna (collana Il cinema ritrovato)

per info piu' esaustive:

http://it.wikipedia.org/wiki/Buster_Keaton
http://www.attracco.it/buster_keaton.html

http://www.mymovies.it/biografia/?a=741
http://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=296&biografia=Buster+Keaton
http://www.wikio.it/cultura/cinema/registi/buster_keaton
http://www.google.it/search?q=Buster+Keaton&hl=it&lr=lang_it&sa=X&rlz=1I7ADFA_it&tbs=lr:lang_1it,tl:1&prmd=ivno&tbo=u&ei=PWuqTJeiKMzY4waXyt3XAw&oi=timeline_result&ct=title&resnum=20&ved=0CHwQ5wIwEw


--------------------------------------------------------------------------------------
materiale YOUTUBE





http://www.youtube.com/results?search_query=Buster+Keaton&aq=f
________________________________________________________________________

lunedì 4 ottobre 2010

JOHN LENNON - l' 8 OTTOBRE SAREBBE STATO IL SUO COMPLEANNO , avrebbe compiuto 70 anni

chi non conosce John Lennon ? la sua storia la sua vita e la sua triste fine ?, chi non conosce i Beatles gruppo di cui era uno dei leader ?

bhe' chi fa' questo , cioe' chi non conosce ne' Lennon ne' i Beatles probabilmente è un marziano o comunque un extraterrestre , probabilmente questo sarebbe un buon test per riconoscere gli alieni fra noi perche' chiunque abbia visto o sentito una radio , televisione o apparecchi affini , di proprieta o meno , non puo' non averlo sentito cantare . visto in qualche servizio tv o in una foto di qualche rivista -
la sua storia, sia personale che come parte dei Beatles, è grandiosa e per questo non la raccontiamo , vi rimandiamo a pagine belle e pronte , fatte da persone che ne hanno cognizione , pagine in cui troverete tutto quanto John ha fatto in vita ,da parte nostra noi inseriamo solo 2 rubrichette che di solito viaggiano da se'; originali o rifatte ? " e " e fattela una cantata !" dedicati proprio a John a cui con questo piccolo post rendiamo un sentito omaggio

http://it.wikipedia.org/wiki/John_Lennon
http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/John_Lennon
http://www.ondarock.it/songwriter/johnlennon.htm
http://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=301&biografia=John+Lennon
http://www.musicaememoria.com/john_lennon_imagine.htm
_____________________________________________________________________________


la versione migliore-------------------------- - l' originale---------------------- la copia ---------------

CAPISALDI DELLA MUSICA MONDIALE IN VERSIONE ORIGINALE E IN VERSIONE " COVER " --------------------- QUAL'è LA VERSIONE MIGLIORE ?




------------------------------------------------------------------------------------------

E FATTELA UNA CANTATA !

rubrica che fornisce il necessario per farsi una cantata in proprio , fare una bella cantata liberatoria ogni tanto distende il sistema nervoso , in questo caso poi esegue anche un test veloce sulla vista, sulle capacita di lettura , sull 'udito ( se qualcuno dall' appartamento di fronte vi bussa urlandovi " e basta vuol dire che siete o sordo o mezzo umbriaco ) il test si puo' eseguire anche in 2 o piu' persone in tal caso fornisce ulteriori test quali la capacita' di sincronizazzione col prossimo , etc etc

a cura di I.O.

la canzone da cantare stavolta è: IMAGINE di JOHN LENNON




Imagine ( JOHN LENNON )

Imagine there's no Heaven
It's easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today

Imagine there's no countries
It isn't hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace

You may say that I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world

You may say that I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will live as one

traduzione

immagina

immagina che non ci sia nessun paradiso
è facile se ci provi
nessun inferno sotto di noi
sopra di noi solo cielo azzurro
immagina tutti quanti
vivere solo per oggi…

immagina che non ci siano nazioni
nonè difficile da fare
niente per cui uccidere o morire
e nessuna religione
immagina tutti quanti
vivere la vita in pace…

potresti dire che sono un sognatore ma non sono l’unico spero che un giorno ci raggiungerai ed il mondo sarà un’unica cosa

immagina nessuna possessione
mi chiedo se puoi farlo
nessun bisogno di avarizia o fame
una fratellanza di uomini
immagina tutti quanti
condividersi il mondo…

potresti dire che sono un sognatore ma non sono l’unico spero che un giorno ci raggiungerai ed il mondo sarà un’unica cosa
__________________________________________________________________________
e se la lingua madre fosse STATA il GEnovesE ?


stallone, mazinga etc

domenica 3 ottobre 2010

no comment --------------- no comment --------------- no comment --------------- no comment ---------------















OTTOBRE nell' orto- cosa seminare , fare e raccogliere ( piu' qualcos'altro )

ad Ottobre puoi seminare:cicorie e radicchio, cime di rapa, fave, piselli, prezzemolo, rucola, spinaci, biete, carote,lattughe,ravanelli,valerianella,
Aglio,bietole, broccoli,cicoria, cavolfiore, cavolini di bruxelles, cavoli, patate, rape, finocchi, cipolle,zucche, barbabietole e porri.

la verdura va coperta soltanto se nelle tue zone la temperatura va sotto zero; in questo caso prepara delle serrette rivestite con celophan trasparente, che chiuderai quando inizia a fare un po' più freddo...

•trapiantare cipolla bianca e aglio

la frutta e verdura di stagione



frutta di stagione

le mele, le pere e l’uva, Mandorle Noci Nocciole, si trovano ancora fichi e fichi d’India ma ancora non per molto. I i primi cachi, le melagrane e le castagne, prime clementine Frutta stagionale del mese di Ottobre

Ortaggi stagionali del mese di Ottobre

- Barbabietole Coste
- Broccoli Cavolfiore
- Cavolo Verza Finocchi
- Insalata invidia lattuga rucola
- Sedano
- Spinaci Erbette
- Carciofi Melanzane peperoni
- Patate

---------------------------------------------------------------------------------

orto : varie ed eventuali



I cavoli rappresenteranno da qui in avanti i guardiani silenziosi dell’orto. Pioverà, farà freddo, nevicherà, ma di tutto questo non si cureranno. Un nemico ben più piccolo è però in agguato: la cavolaia. La farfalla depone sulle foglie delle uova, riconoscibili come piccole masserelle giallognole, da cui sgusceranno voraci larve in grado di erodere tutto il lembo fogliare ad eccezione delle nervature.

Alla comparsa del danno ispezioniamo i cavoli per eliminare eventuali altre uova (si schiacciano con le dita) e trattiamo con Bacillus turingiensis varietà kurstaki, alla dose di 1 grammo per litro d’acqua
----------------------------------------------------------------------------

Pulizia del terreno

La prima operazione necessaria prima dell’abbandono dell’orto, è la rimozione di tutti i detriti vegetali ancora presenti nelle aiuole, apparati radicali compresi, da togliere con l’aiuto di una vanga. I materiali possono avere tre diverse destinazioni:

•si bruciano dopo averli lasciati seccare sul terreno (sempre con le dovute cautele) e, meglio, se su una lamiera tenuta sollevata dal terreno, dopo che questo è stato ben inzuppato d’acqua
•si immettono nella compostiera, ma solo se sani e non attaccati da parassitosi e marciumi, le malerbe possono essere inserite solo se giovani e non salite a seme, perché esistono semi capaci di mantenere la loro capacità germinativa anche dopo un valido processo fermentativo
•se si tratta di frutti marci, o parti di piante malate si interrano in una buca dopo averli coperti con terra, uno strato di calce, e ancora terra

Pulito il terreno, si può procedere ad una lavorazione profonda, interrando concime organico, oppure si attende che tutto il terreno sia libero per effettuare una lavorazione completa.

In entrambe i casi è sempre consigliato ripristinare il sistema di scoline che consente l’allontanamento dell’acqua senza ruscellamenti.

--------------------------------------------------------------------------------
Ottobre e la luna

con la luna nuova: piantate gli alberi da frutto

con la luna crescente: seminare a dimora il ravanello; moltiplicare per divisione le erbe aromatiche e le officinali perenni; impiantare la fragola rifiorente.

con la luna piena: Niente

con luna calante: cimate pomodori, peperoni, cetrioli, melanzane e zucchine; raccogliete cipolle, patate, mandorle e nocciole;

mettere a dimora lattughe, spinaci e valerianella;

trapiantare aglio, cipolla, finocchi e cavoli.
--------------------------------------------------------------------------------
fiori e piante da giardino

OTTOBRE Fate rientrare in casa o in serra (se l'avete) tutte le piante che avete posto all'aperto in primavera; il terreno va ancora lavorato con cura avendo cura di estirpare tutte le erbe indesiderate che ancora infestano giardini e vasi. Il taglio dell'erba finalmente non è più così frequente: provvedete a forare il terreno posto a dura prova dal calpestio estivo: serve a far ossigenare i 10 cm più superficiali della crosta; è ancora possibile nelle zone più a meridione, provvedere al taleaggio di numerose specie. Al nord iniziano i primi freddi: non è ancora il caso di proteggere le specie più delicate, ma iniziare ad attrezzarsi; chi è stato previdente a giugno, in questo mese si godrà le belle fioriture delle bulbose autunnali (amaryllis, begonia, lilium). L'orto dà ancora grandi soddisfazioni ma anche grande fatica, essendo ancora in piena produzione sia per la raccolta e la cura delle specie a raccolta ottobrina, sia per la pianificazione dell'impianto invernale
---------------------------------------------------------------------------------------------------

riassunto mese di Ottobre

Semine (luna calante) A dimora all'aperto: fagiolo, fava, lattuga da taglio, lattuga da cogliere, pisello, spinacio, valerianella In semenzaio protetto: cicorie da taglio, cipolle invernali, lattughe da taglio, lattughe a cappuccio, porri. Semine (luna crescente) A dimora all'aperto: ravanello e cerfoglio. Trapianti (luna crescente) All'aperto: aglio, cipolla Aromatiche (luna calante) Prelevare e interrare le talee o gli stoloni di: lavanda, maggiorana, menta, rosmarino, salvia, timo. Moltiplicare per divisione dei ceppi: erba cipollina, estragone, origano, melissa. Mettere a dimora le talee radicate o le piantine di issopo e salvia. Lavori (luna calante) Distribuire letame o compost nelle aiuole destinate ad ospitare le nuove semine e trapianti. Sistemare le asparagiaie. Installare le protezioni per prolungare il raccolto di: basilico, cardo, insalate, melanzane, pomodori, peperoni, prezzemolo, sedano e zucchini. Rincalzare i porri.
LINO BANFI UN MITO DEL CINEMATOGRAFIA ETC ITALIANA

CHI NON conosce BANFI LINO ? è ? chi non lo conosce ?, in pochi veramenrte non sanno chi sia rìtanti sono i usoi film, le sue trasmissioni televisive etc che è quasai impossinbile credere che esuista qualcuno in ITALIA che non sappia chi è. le sue partecipazioni nei fil anni 70 /80 etc sono ormiai dei classici , alcuni suoi film campioni della risata sono diventati dei cult di sempre , come nonno libero poi è entrato nelle famiglie di tutti e comunque sia in ogni suo personaggio a dato quel suo modo cosi' BANfiano di interpretare le persone e la vita
a me è simpatico , a me fa' ridere, e quindi lo promuovo sempre anche nei ruoli minori bravo LIno e continua cosi'

BIOGRAFIA

Nome: Pasquale Zagaria
Data e luogo di nascita: 11 Luglio 1936, Andria, Bari, Italia

Uno degli attori comici più popolari in Italia. Esordisce come cantante di feste musicali e attore di fotoromanzi (vince in gioventù un concorso di bellezza e fotogenia...). Poi, a diciotto anni, nel 1954, tenta senza fortuna, a Milano, l'avventura nel teatro di varietà. Si avvicina al teatro per evitare la carriera ecclesiastica consigliatagli dal padre. In seguito viene scritturato dalla compagnia di Arturo Vetrani. In teatro avviene il primo parziale cambio di nome: Lino Zaga, modificato, in seguito, sotto suggerimento del grande Totò, in Lino Banfi. Il pubblico lo accoglie calorosamente e lui già da allora ama portare in scena elementi tipici della propria terra, come modi di dire, giochi di parole, vezzi e doppi sensi decisamente piccanti. Lino Banfi affida e affiderà sempre le risorse della sua comicità irruente e immediata a quel dialetto pugliese che divarica e stravolge le vocali. Pian piano la notorietà aumenta, e Lino si trasferisce a Roma, dove ottiene i primi successi al”Puff ", noto locale di cabaret in cui lavora con Enrico Montesano e Lando Fiorini. La sua irresistibile verve contagia persino i produttori cinematografici, che lo scritturarono in diverse commedie accanto a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, dei quali diventa intimo amico. Da allora interpreterà più di cento film. Ma si tratta di pellicole mediocri, se si eccettuano film come Detenuto in attesa di giudizio (1971) con Alberto Sordi o Vieni Avanti cretino (1982) di Luciano Salce. Banfi diventa così un grande esempio di genuina e casereccia comicità italiana. Grande popolarità gli verrà data anche dalla televisione. Sul piccolo schermo debutta nel 1975 nella trasmissione musicale Senza rete con Alberto Lupo. In seguito sarà lo scanzonato protagonista di varietà come Arrivano i mostri (1977) e Se Parigi... (1982). Dopo una breve parentesi a Canale 5 fa il suo rientro in Rai nel 1987. Gli è affidata la conduzione di Domenica in (1987-88), Stasera Lino (1989) e Aspettando Sanremo (1990). Trasmissioni in cui prende le distanze dalla tipica macchietta pugliese creata per l'avanspettacolo e i film di cassetta, per rivelare grandi doti d'intrattenitore e di attore più misurato ed equilibrato. Nel 1989 è il protagonista della fortunata serie Il vigile urbano; nel '91 pubblica una sua autobiografia dal titolo Alla grande. Nella stagione 1993-94, è il protagonista della rivista teatrale Arcobaleno, scritta con Dino e Gustavo Verde e interpretata accanto a Gianfabio Bosco, nella quale ripropone la vecchia e ruspante comicità del vecchio teatro d'avanspettacolo. Di notevole intensità è la sua interpretazione di Vespro della Beata Vergine (1995), di Antonio Tarantino, diretto da Chérif. Dopo questa breve ma intensa parentesi teatrale, Banfi ottiene una rinnovato e ben meritato successo col personaggio di nonno Libero nella fiction Un medico in famiglia, in onda su Raiuno dal 1998. Nei panni del bonario e affettuoso nonno sempre disponibile verso i nipotini e verso il figlio medico sempre immischiato in imbrogli sentimentali, Lino Banfi ottiene vasti riconoscimenti dalla critica e dal pubblico. Da allora prende parte a numerose fiction per la Rai che ne rivelano una notevole intensità drammatica. Alcuni esempi sono Nuda proprietà vendesi (1997), Vola Sciuscù (2000), Angelo il custode (2001), Un difetto di famiglia (2002) e Un posto tranquillo (2003). Ha l'occasione di dimostrare inoltre la sua straordinaria versatilità e completezza artistica. Nel 2001 viene nominato ambasciatore dell'UNICEF e nello stesso periodo promuove varie campagne per la raccolta di fondi, oltre ad una speciale iniziativa per i bambini eritrei che ha coinvolto anche alcune fra le più importanti squadre di calcio italiane. Nel 2003 gli viene consegnato il Telegatto alla carriera.

Link al blog di Lino Banfi
pagina web 1
pagina web 2
pagina web 3
pagina web 4

Filmografia

Cinema

* Urlatori alla sbarra (1960)
* Angelica alla corte del re (1964)
* Come inguaiammo l'esercito (1965)
* Due mafiosi contro Goldginger(1965)
* Due marines e un generale(1965)
* 002 Operazione Luna(1965)
* I due parà (1966)
* Adulterio all'italiana (1966)
* A suon di lupara (1967)
* I due pompieri (1968)
* I due deputati (1968)
* I nipoti di Zorro
* Indovina chi viene a merenda? (1968)
* Zum Zum Zum la canzone - Che mi passa per la testa (1968)
* Franco e Ciccio sul sentiero di guerra (1969)
* Gli infermieri della mutua (1969)
* Lisa dagli occhi blu (1969)
* Zum Zum Zum n 2 (1969)
* Amore Formula 2 (1970)
* Certo, certissimo... anzi probabile (1970)
* Don Franco e Don Ciccio nell'anno della contestazione (1970)
* Io non scappo... fuggo (1970)
* Mezzanotte d'amore (1970)
* Ninì Tirabusciò la donna che inventò la mossa (1970)
* Quelli belli... siamo noi (1970)
* Nel giorno del Signore (1970)
* Causa di divorzio (1971)
* Mazzabubù... quante corna stanno quaggiù? (1971)
* Il furto è l'anima del commercio...?! (1971)
* Io non spezzo... rompo (1971)
* Riuscirà l'avvocato Franco Benenato a sconfiggere il suo acerrimo nemico il pretore Ciccio De Ingras? (1971)
* Scusi, ma lei le paga le tasse? (1971)
* Il clan dei due Borsalini (1971)
* Boccaccio (1972)
* Continuavano a chiamarli i due piloti più matti del mondo (1972)
* Detenuto in attesa di giudizio (1972)
* Il prode Anselmo e il suo scudiero (1972)
* Il terrore con gli occhi storti (1972)
* Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia (1973)
* L'altra faccia del padrino (1973)
* 4 marmittoni alle grandi manovre (1974)
* Colpo in canna (1974)
* Franco e Ciccio superstars (1974)
* Il trafficone (1974)
* Peccato veniale (1974)
* Sesso in testa (1974)
* L'esorciccio (1975)
* Amici più di prima (1976)
* Basta che non si sappia in giro (1976)
* L'affittacamere (1976)
* Stangata in famiglia (1976)
* Kakkientruppen (1977)
* La compagna di banco (1977)
* Orazi e Curiazi 3 - 2 (1977)
* L'insegnante va in collegio (1978)
* L'insegnante viene a casa (1978)
* La liceale nella classe dei ripetenti (1978)
* La liceale nella classe dei ripetenti (1978)
* La soldatessa alle grandi manovre (1978)
* L'Infermiera di Notte (1979)
* L'infermiera nella corsia dei militari (1979)
* L'insegnante balla... con tutta la classe (1979)
* L'insegnante balla... con tutta la classe (1979)
* La liceale, il diavolo e l'acquasanta (1979)
* La liceale seduce i professori (1979)
* La poliziotta della squadra del buon costume (1979)
* Sabato, domenica e venerdì (1979)
* Tutti a squola (1979)
* Tutti a squola (1979)
* L'insegnante al mare con tutta la classe (1980)
* La dottoressa ci sta col colonnello (1980)
* La ripetente fa l'occhietto al preside (1980)
* La moglie in bianco... l'amante al pepe (1980)
* La moglie in vacanza... l'amante in città (1980)
* Zucchero, miele e peperoncino (1980)
* Celebrità (1981)
* Cornetti alla crema (1981)
* Fracchia la belva umana (1981)
* L'onorevole con l'amante sotto il letto (1981)
* Spaghetti a mezzanotte (1981)
* Dio li fa e poi li accoppia (1982)
* Pappa e ciccia (1982)
* Ricchi, ricchissimi, praticamente in mutande (1982)
* Vai avanti tu che mi vien da ridere (1982)
* Vai avanti tu che mi vien da ridere (1982)
* Vieni avanti cretino (1982)
* Al bar dello sport (1983)
* Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio (1983)
* L'allenatore nel pallone (1984)
* I pompieri (1985)
* I pompieri (1985)
* Grandi magazzini (1986)
* Il commissario Lo Gatto (1986)
* Scuola di ladri (1986)
* Belli freschi (1987)
* Com'è dura l'avventura (1987)
* Missione Eroica - I pompieri 2 (1987)
* Missione Eroica - I pompieri 2 (1987)
* Roba da ricchi (1987)
* L'allenatore nel pallone 2 (2008)
* Un'estate al mare (2008) regia di Carlo Vanzina
* Focaccia blues (2009) regia di Nico Cirasola
* Indovina chi sposa mia figlia (2009) regia di Neele Vollmar

Film per la TV

* Il destino ha 4 zampe (2002)
* Un difetto di famiglia (2002)
* Il mio amico Babbo Natale (2005)
* Il padre delle spose (2006)
* Il mio amico Babbo Natale 2 (2006)

apparizioni in tv

Il giornalino di Gian Burrasca (1964)
Il triangolo rosso (1969)
Arrivano i mostri (1977)
Il superspia (1977)
Se Parigi... (1982)
Il vigile urbano (1989)
Aspettando Sanremo (1990)
Un inviato molto speciale (1992)
Nuda proprietà vendesi (1997)
Vola Sciusciù (2000 - anche soggetto)
Piovuto dal cielo (2000)
Angelo il custode (2001)
Un difetto di famiglia (2002)
Il destino ha 4 zampe (2002)
Un posto tranquillo (2003)
Raccontami una storia (2004)
Un posto tranquillo 2 (2005)
Il mio amico Babbo Natale (2005)
Il padre delle spose (2006)
Il mio amico Babbo Natale 2 (2006)
Scusate il disturbo (2009)
Un medico in famiglia (1998-in corso)


user posted image user posted imageuser posted image
user posted imageuser posted imageuser posted image>user posted imageuser posted imageuser posted imageuser posted image user posted image
user posted image

----------------------------------------------------------------------------------------------




BANFI un mito vivente
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------