giovedì 30 dicembre 2010

L'Italia e gli Italiani (1a parte)

1. Durante l'ultima carestia in India l'Italia invia tonnellate di
scatole di carne Simmenthal. Un Indiano dice: "Che strani gli
Italiani. Invece di inviarci cibo ci inviano santini!".

2. Italia, culla del diritto ... e del rovescio! (Curzio Malaparte)

3. Accademia in italiano si dice Demia perche' l'acca non si
pronuncia.

4. Paradiso: luogo in cui 1) i meccanici sono tedeschi; 2) i vigili
sono inglesi; 3) i cuochi sono francesi; 4) gli amanti italiani; 5) e
tutti sono organizzati dagli svizzeri. Inferno: luogo in cui 1) i
meccanici sono francesi; 2) i vigili tedeschi; 3) i cuochi inglesi; 4)
gli amanti svizzeri 5) e tutto e' organizzato dagli italiani!!

5. Tutti gli esperti hanno studiato la questione e hanno capito
finalmente che Gesu' era un Italiano. Come? Intanto e' rimasto a casa
fino a 30 anni. E poi vedeva sua mamma come vergine e lei lo vedeva
come un Dio...".

6. Stamattina da una imbarcazione di fortuna, oltre 200 profughi sono
sbarcati in uno stato pietoso: l'Italia.

7. In un bar ci sono un inglese, un francese, un tedesco e un italiano
che stanno discutendo su chi ha piu' coraggio. Ad un tratto l'inglese
chiede: "Waiter, un martello!". Il cameriere lo porta e l'inglese si
martella un dito. Allora il francese chiede: "Garcon, un coltello!".
Il cameriere lo porta e lui si taglia un dito. Tocca al tedesco che
chiede: "Cameriere, un'accetta, ja!". Il cameriere la porta e lui si
taglia una mano. Tocca infine all'italiano che esita un po', poi si
alza, deposita il bigolo sul tavolo e grida: "Cameriere! Una sega!"

8. Un francese, un tedesco e un italiano in cima alla torre di Pisa
decidono di fare una gara in cui ciascuno butta giu' un orologio e
deve riuscire ad arrivare sotto e prenderlo al volo. Parte il
francese, lancia l'orologio, e si precipita giu' per le scale saltando
i gradini a 3 a 3 e arriva sotto appena in tempo per recuperare
l'orologio con un tuffo acrobatico. Logicamente e' stanchissimo,
sudato e ansimante. Poi tocca al tedesco, e succede piu' o meno la
stessa cosa. Quando tocca all'italiano, questo lancia l'orologio, poi
con tutta calma si dirige verso le scale, le scende con assoluta
tranquillita' un gradino alla volta, poi una volta arrivato sotto, si
dirige, sempre con calma, al vicino bar, ordina un caffe', legge il
giornale e, poi, lentamente torna sotto la torre e prende al volo
l'orologio che arriva in quell'istante. Inutile descrivere la faccia
dei 2 stranieri, ancora esausti, che si precipitano a chiedere come
abbia fatto. E lui: "Beh, prima di lanciarlo lo avevo messo mezz'ora
indietro..."

9. La legge in Italia e' come l'onore delle puttane. (Curzio
Malaparte). Ovvero 'La legge e' uguale per tutti gli straccioni'.
(Carlo Dossi)

10. Tenete l'Italia pulita. Gettate i rifiuti in Svizzera. (Francesco
Salvi)

11. Ormai l'Italia convive con il crimine. Dopo tanti anni non e'
escluso che si giunga al matrimonio. (Gabriella Ruisi)

12. Il paradiso e' un poliziotto inglese, un cuoco francese, un
tecnico tedesco, un amante italiano: il tutto organizzato dagli
svizzeri. L'inferno e' un cuoco inglese, un tecnico francese, un
poliziotto tedesco, un amante svizzero e l'organizzazione affidata
agli italiani. (John Elliott)

13. In Italia si puo' dire cio' che si vuole, basta non usare le
consonanti. (Francesco Salvi)

14. Dimmi, o Signore, perche' se in Germania si cappotta una macchina
rifanno la macchina, e in Italia se si rovescia un treno licenziano il
macchinista? (Giobbe Covatta)

15. Un americano, un tedesco e un italiano fanno una scommessa: chi
riesce a resistere piu' tempo in una stalla chiusa con il maiale.
Comincia l'americano. Un'ora, due ore, tre ore... bussa. Viene
trascinato via in stato semicomatoso. Prova il tedesco. Un'ora, due
ore, tre ore, quattr'ore, cinque ore... bussa. Viene trascinato via
svenuto. Prova l'italiano. Un'ora, due ore, tre ore... scorre tutta la
notte. Tutto tace. La mattina dopo si sente bussare, viene aperta la
stalla e... occorre trasportare via il maiale svenuto.

16. L'italiano e' un popolo straordinario. Mi piacerebbe tanto che
fosse un popolo normale. (Altan)

17. Italiani: Dei buoni a nulla capaci di tutto. (Leo Longanesi)

18. Gli italiani corrono sempre in aiuto al vincitore. (Ennio Flaiano)
(Bruno Barilli)

19. A causa del maltempo ieri l'Alitalia ha cancellato il 35 % dei
voli. Sfortunatamente alcuni di questi erano in aria al momento
(Daniele Luttazzi)

20. In Italia nulla e' stabile quanto il provvisorio. (Giuseppe
Prezzolini)

21. Se il Muro di Berlino fosse stato costruito dagli italiani,
sarebbe caduto naturalmente. (Roberto Benigni)

22. In Italia i treni arrivano tanto in ritardo che bisogna fargli il
test di gravidanza.

23. Il Presidente degli Stati Uniti sta per venire in visita ufficiale
in Italia. A Roma, nel frattempo, il Presidente del Consiglio
organizza i preparativi per l'importante vertice. Si fa avanti un
segretario: "Presidente, data l'ingente somma di denaro che dobbiamo
all'America, sarebbe bene che lei andasse di persona all'aeroporto a
ricevere il Presidente americano...". Il Presidente del Consiglio non
e' convinto, ma alla fine accetta. Arriva il gran giorno: l'Air Force
One atterra a Fiumicino, piove, e il Presidente del Consiglio aspetta
l'illustre collega al riparo nella sua auto blu. Si fa avanti il
segretario: "Presidente, vista l'enorme cifra che dobbiamo agli
Americani, sarebbe bene che andasse a ricevere il Presidente sotto la
scaletta...". "Con questa pioggia? Non se ne parla neanche". "Ma,
Presidente, sono migliaia di miliardi di debiti...". "E va bene!"
sbuffa il Presidente del Consiglio, che esce dall'auto e va incontro a
Clinton che sta scendendo dall'aereo. Ad un certo punto, un ministro
italiano si accorge con orrore che il Presidente del Consiglio ha i
pantaloni rimboccati. Subito affianca il suo capo e gli sussurra:
"Presidente, abbassi subito i pantaloni, Presidente !!". "Ma insomma
quanti soldi gli dobbiamo ?"

24. Furbi o scaltri? La furberia e' una qualita' italiana potente,
pero' ci ha rovinato. Sara' meglio magari diventare scaltri: e' una
cosina un pochino piu' nobile... (Roberto Benigni)

25. In un confronto verbale un americano illustra ad un italiano la
magnificenza del suo paese in cui con pochi mezzi e' comunque
possibile realizzare grandi cose: "Vedi, dice l'americano, se tu mi
presti un martello e una pinza io potrei farti una portaerei".
L'italiano stizzito: "E se tu mi presti tua moglie io ti faccio
l'equipaggio".

26. Gli italiani lo fanno meglio. (Madonna) (riferendosi al tiramisu')

27. Gli italiani hanno solo due cose per la testa. L'altra sono gli
spaghetti. (Catherine Deneuve)

28. Questo paese e' cosi' coerente che, un giorno si' e uno no,
riescono ad avere ragione anche gli stronzi. (Altan)

29. Italiani: un grande popolo costretto a tutt'oggi a vivere in
Italia. (Corrado Guzzanti)

30. Nota statistica. Nei dieci paesi facenti parte della Comunita'
Europea, l'Italia non e' undicesima a nessuno. (Amurri e Verde)

31. Che paese l'Italia: mi sono distratto un attimo e non e' successo
niente. (Pericoli & Pirella)

32. Fascismo: I fascisti, in Italia, sono una trascurabile
maggioranza. (Ennio Flaiano)

33. Gli Italiani sono famosi nel mondo per due cose: il Diritto
romano, e il diritto d'infischiarsene. (Stellario Panarello)

34. Un tedesco un americano e un italiano al bar discutono dei tempi
della guerra vantandosi della propria flotta navale. Il tedesco: "Noi
avevamo delle portaerei cosi' grandi che per spostarci da poppa a prua
utilizzavamo le biciclette". L'americano: "E allora? Le nostre erano
cosi' grandi che per spostarci da poppa a prua utilizzavamo le moto".
L'italiano allora: "Mi fate ridere tutti e due. Le nostre portaerei
erano cosi' grandi che a prua c'era la guerra e a poppa non ne
sapevamo niente!!!"

35. Difficile capire un Paese, scrisse un libellista, dove la stessa
cosa e' chiamata al Nord uccello e al Sud pesce. (Enzo Biagi)

36. Ho sempre creduto che, se c'e' un posto al mondo dove non esistono
le razze questo e' proprio l'Italia: infatti le nostre antenate ebbero
troppe occasioni di intrattenimento. (Enzo Biagi)

37. La mia generazione trovava eccitante leggere un'edizione della
Divina Commedia con le illustrazioni del Dore'. Adesso sui muri c'e'
scritto "CULO BASSO BYE BYE". Capisce che e' un po' diverso? (Enzo
Biagi)

38. Perche' le nuove navi dell'esercito italiano hanno il fondo di
vetro? Cosi' possono vedere le vecchie navi dell'esercito italiano.
(Milton Berle)

39. La nostra bandiera nazionale dovrebbe recare una grande scritta:
"Ho famiglia". (Leo Longanesi)

40. L'Italia ha la forma di scarpa. E vi si ragiona coi piedi.
(Stellario Panarello)

41. L'Italia e' la patria di Riina, ma per fortuna anche di Toto'.
(Mirco Stefanon)

42. Molti italiani vorrebbero dare ai profughi in arrivo un calcio
dritto nel sedere: un centro di prima accoglienza. (Mirco Stefanon)

43. L'umiltà è una virtù stupenda. Il guaio è che molti italiani la
esercitano nella dichiarazione dei redditi. (Giulio Andreotti)

44. Un italiano e' un latin lover, due italiani sono un casino, tre
italiani fanno quattro partiti. (Beppe Grillo)

45. "L'Italia è il settimo paese industrializzato". "Guarda un po'
Bitonto a che posto sta". (Andrea Pazienza)

46. Dimmi che l'Italia un giorno cambierà, babbo! Cambierà. Contiamo
molto sulle piogge acide. (Altan)

47. L'Italia e' una penisola bagnata dagli albanesi. (Matteo Moder)

48. Da un recente sondaggio: 1 italiano su 10 non sa come investire il
proprio capitale; i restanti 9 non hanno il capitale da investire.

49. Paradiso: luogo in cui la finanza e' affidata agli Svizzeri;
l'amore ai francesi; l'organizzazione ai tedeschi; la diplomazia agli
inglesi; e la gastronomia agli italiani. L'inferno: luogo in cui la
gastronomia e' affidata agli inglesi; l'amore agli svizzeri; la
diplomazia ai tedeschi; l'organizzazione ai francesi e la finanza
agli... italiani. (Sandro Paternostro)

50. Durante una recente conferenza a New York, l'oratore chiese: "C'e'
qualcuno tra voi che parla perfettamente l'italiano?". E uno del
pubblico, alzando prontamente la mano: "Me". (Mauroemme)


lista redatta dal DrZap a cui vanno i nostri ringraziamenti