domenica 21 novembre 2010

cronaca spicciola ---------- notizie dal web -------------- versioni modificate delle notizie originali ---------------

versioni leggermente rimaneggiate di notizie prese dal web

a cura di I.O.

uomo senza braccia prende il porto d' armi e dopo esersi allenato parecchio spara al poligono di tiro col culo vincendo anche alcuni premi




è successo a Peter M. sfortunato uomo del miChighan che è rimasto senza braccio per averle infilate , per errore, dentro il macinacarne che lui credeva essere un attrezzo per asciugare le mani.

l'uomo dopo i fatti stava per morire anzi voleva morire, ma come succede in certi casi chi vuol morire invece sopravvive , cosi' successe a lui , che seppur essendosi avvelenato per piu' volte con misture di medicinali e prodotti per pulire i cessi o sgrassare gli altiforni ogni volta si salvava per il rotto della cuffia grazie all' intervento di qualche ficcanaso di passaggio

cosi passavano i giorni, le settimane, i mesi , altri giorni, altre settimane, altri mesi, pian piano e col passar del tempo Peter si adatto' alla sua nuova situazione, ormai mangiava coi piedi, si scaccolava sempre coi piedi, faceva tutto coi piedi , poi un giorno cosi' senza un motivo scatenante , mentre suonava la nona di bethoven scoreggiando gli venne voglia di tornare al suo vecchio hiobby di sempre . sparare al poligono e cosi fece o tento' di fare.


qui pero' e cose presero subito una brutta piega , coi piedi peter non riusciva a cogliere un bersaglio che fosse uno , se tirava a sinistra il colpo andava a destra ogni cosa che lui puntava era inequivocabilmente da lui mancata, anche il continuo esercizio ,i tentativi di perfezionare il tiro coi piedi non raggiungevano l' obbiettivo prefissato , si',piano piano s'era avvicinato di qualche metro al bersaglio ma niente di piu' e poi, dopo che a momenti uccide il presidente degli stati uniti di passaggio in una via adiacente con l' ennesimo tiro sbagliato, gli era stato proibito di sparare coi piedi per il resto della vita pena l' evirazione in 3 tempi ed l' impiccagione a ritmo alternato una settimana si' e d una no!

Peter si mise cosi' a pensare , pensa oggi , pensa domani gli venne in mente un' idea alquanto strana ma secondo lui realizzabile e quindi si disse parlando tra se' " perche' no ? "
il giorno dolpo si reco' dal suo amico padrone di un officina meccanica e gli chiese di progettargli un adattatore per sparare usando il culo suo.
praticamente un accessorio da applicare al buco del culo che, caricato con un esplosivo dedicato, lo rendeva capace di sparare munizioni di calibro variabile usando il sedere a mo' di cannone, Peter era sempre stato un campione nel dirigere gli scoreggioni che faceva ed era certo che sparando attraverso il culo avrebbe centrato i bersagli che da anni mancava sparando usando i piedi

......... il lavoro fu' lungo ed estenuante , pieno di problemi, interferenze ma alla fine le cose si sistemarono e Peter, pur con qualche dolore fisico, ebbe il suo apparato atto a sparare usando il culo.

giunse il giorno della prova finale , solo testando il tutto si sarebbe saputo se la mira del culo di Peter sarebbe stata meglio dei suoi piedi , cosi venne posto un bersaglio fisso a circa 10 metri da Peter ,abbastanza grande da agevolare la possibilita' di Peter di coglierlo al primo colpo anche se di lato

Peter era serio , assorto nei suoi pernsieri non tradiva alcuna emozione qualcuno gli si avvicino cercando di capire se s'era addormentato fu' li' che Peter esclamo " ok proviamo !" gli intervenuti allora si spostarono in una stanza antimina poco distante dopodiche' con un segnale diedero a Peter l' ok .

Peter finalmente poteva provare la sua mira , le sue emozioni erano immense , un misto di gioia, voglia d'avventura, paura,voglia di rivincita etc gli attraversavano il corpo, per un 5 minuti tremo' come una foglia poi si stabilizzo e ritorno allo stato di calma necessario per il tentativo previsto; Peter si mise in posizione ; a culo dritto con la testa piegata , quasi rigirata su' se' stessa prese la mira e sparo',.... il primo colpo fece cilecca , non si sa' il perche' ma fece cilecca ,al tentativo segui' un trittico di loffe con cureggione finale era il corpo di Peter che si stava abituando all' accessorio, gli ultimi assestamenti .

i presenti guardavano con aria seriosa , dubitativa c'era chi se ne voleva andare , ma Peter no' credeva in quel che faceva e rimessosi in posizione riprese la mira e sparo '
il colpo parti ' colpendo il bersaglio al centro , un successo insperato che ridiede a PEter la fiducia dei tempi passati, che rincuoro' i presenti di non aver fatto l' ennesima stronzata ma di aver contribuito a ridare una ragione di vita ad un uomo che ormai si sentiva vuoto , a quel primo colpo ne seguirono altri e ad oggi Peter è l' unico uomo vivente capace di colpire un bersaglio a qualsiasi ,naturalmente ragionevole, distanza usando il suo culo come arma da sparo , ormai Peter è un campione della disciplina che non è ancora entrata nei giochi olimpici pioche'ad oggi l' unica persona ad esercitare tale sport è proprio il nostro Peter da tutti ormai conosciuto come " culo di fuoco !".


fonte notizia originale con video

http://www.leggonline.it/articolo.php?id=91844