lunedì 27 settembre 2010

a proposito di BYRON MORENo ( nome in codice facciadiculo )l' arbitro cornuto che piu cornuto non si puo!

il post per la presenza di alcune parolcce è vietato ai minori o leggibile dai 14 anni in su solo in presenza e col permesso dei genitori

visto il ritorno in auge di Moreno qualla faccia a culo di lalbitro che milioni di Italiani hanno piu ' volte mandato in cu.. emm a quel paese ecco un amarcord tutto per lui


1. Al termine della contestata partita Italia - Corea, l'arbitro
Moreno e i suoi collaboratori sono sotto la doccia. Ad un certo punto,
l'arbitro si rivolge al vicino collaboratore: "Escucha, me puedes dar
un poco de shampoo?". "Pero Moreno, sei rincojonitos? Porque no usi il
tuyo?". "No puedo! En el mio esta' escrito: para capellos secos, y io
ya me li sonos bagnatos!". (Mauroemme)

2. Intervista al sig. Moreno.
Con una disponibilità insospettata, l'arbitro che ha diretto la
partita degli ottavi di finale, l'ormai celeberrimo Byron Moreno, ha
accettato di farsi intervistare per commentare quanto accaduto durante
la partita. Siamo pertanto stati ricevuti nella sua splendida casa di
Seul, ancora in fase di completamento, per scambiare quattro
chiacchiere in libertà. Ad aprire la porta di casa, le sei splendide
fidanzate dell'arbitro, le signorine Ahn Chwo Sao, Riu Dae Wong, Atzee
Ron Sing, le due gemelle Ding e Dong Chi Buss, e la più carina di
tutte, Fran Kappeh Lee. Partiamo subito con la prima domanda, rivolta
alle suddette signorine: "Cosa vi ha colpito di più nel vostro
fidanzato?" Immediate le risposte: "Quei bellissimi occhi a mandorla",
è la risposta di Ahn Chwo Sao; "L'aspetto da cane bastardino che ha
risvegliato i nostri appetiti", rispondono all'unisono le due gemelle;
"Pur di trombare." si sbilancia la famelica Fran Kappeh Lee, mentre le
altre due non commentano, e continuano imperterrite a contare delle
enormi mazzette di franchi svizzeri. Veniamo fatti accomodare nella
sala TV, equipaggiata con un enorme Samsung da 32 pollici, ancora semi
imballato, ed attendiamo l'arrivo dell'arbitro, trattenuto da
improvvisi impegni. Durante l'attesa ci viene servito dell'ottimo
cioccolato svizzero, e abbiamo modo di dare uno sguardo a quanto ci
circonda. Veniamo subito attirati da una enorme teca di cristallo,
nella quale zampettano felici ed ignari insetti di vario tipo,
soprattutto scarafaggi. Alla nostra meraviglia, ci viene detto:
"Quella è roba da mangiare: sa, senza Blatte non avremmo di che
sfamarci. E poi, sono ottime con il formaggio olandese". Finalmente,
dopo una lunga attesa, sentiamo il rombo di una enorme Daewoo che
percorre il vialetto d'ingresso, ed ecco entrare l'uomo del giorno.
"Scusatemi" esordisce controllando l'orario sul suo nuovo cronografo
svizzero, "ma la macchina è ancora in rodaggio e non volevo spingerla
troppo, così ho ritardato un po'". Partiamo con la prima domanda:
"Signor Moreno, ci è parso che lei sia partito un po' troppo presto
con le ammonizioni: come mai?". "Beh", risponde "avevo davvero voglia
di sfoggiare il regalo fattomi da un ammiratore, questo bellissimo
cartellino giallo in oro massiccio" e, detto questo, sfoggia il
cartellino, sul quale spicca un monogramma: S.B.. "Passiamo ad un
altro episodio: il rigore concesso così velocemente". "Beh, devo dire
che avevo una certa fretta di tornare a casa, così ho cercato di
accelerare un po' il tutto, ma voi siete davvero dei testardi, come
d'altro canto avete già dimostrato qualificandovi per gli ottavi. Ma
siete sempre così poco collaborativi?" dichiara, allargando le
braccia. "E ci dica, come giustifica l'espulsione a Totti?" lo
incalziamo. E qui, sul volto rotondo del nostro interlocutore, si
dipinge un sorriso sarcastico: "Quel Trapattoni li', è un vero furbo.
Credete che io non abbia capito il suo trabocchetto, quando ha fatto
entrare Gattuso? Aveva già capito che avrei espulso qualcuno, ed ha
usato il vostro "ringhio" (al quale peraltro consiglio, visto il
soprannome, di tornare al più presto in Italia se non vuole finire in
qualche trattoria) come specchietto per le allodole: che ingenuo! Chi
espellere lo decido io!!!". Decidiamo di fare l'ultima domanda, per
porre fine alla sofferenza: "Signor Moreno, dov'è che ha sbagliato,
l'Italia?". La sua risposta è franca, diretta: "Doni, non Totti: è
quella la chiave per le qualificazioni. E pensare che siete una
nazione piena di risorse, con tanto da offrire: Armani, la Fiat (detto
tra noi, ma la Stilo di Totti non vi avanzava proprio?), la Barilla.
Sapesse che acidità, con tutto questo cioccolato." (Lopezzone)

3. L'arbitro Moreno, dopo l'ultimo orgasmo della moglie, l'ha espulsa
per simulazione. Lei si è difesa dicendo che il fallo non c'era!
(tinmartin)

4. I 12 fatti storici nei quali è stato lecito utilizzare la parola
"cazzo":
12. "Si puo' avere un po' di ghiaccio in questo kazzo di champagne?!".
Poco dopo: "Inaffondabile un kazzo!". (Il capitano del Titanic)
11. "Ma chi cazzo ho comprato?" (Il Presidente dell'Inter, alla fine
di tutte le estati)
10. "E quella che cazzo è?" (Sindaco di Hiroshima, 1945)
9. "Da dove cazzo vengono tutti questi indiani?" (Generale Custer,
1877)
8. "Cazzo, non credevo si arrabbiassero così tanto" (Osama Bin Laden,
2001)
7. "Cazzo, ti somiglia un casino!" (Picasso, 1926)
6. "Sta torre col cazzo che casca!" (Babele, 5000 AC)
5. "La vuoi o no quella cazzo di macchina?" (Il presidente della Fifa
Blatter all'arbitro Moreno, giugno 2002)
4. "Santità, lo vuole davvero su quel cazzo di soffitto?"
(Michelangelo, 1566)
3. "E dai, chi cazzo vuoi che lo scopra..." (Bill Clinton, 1999)
2. "Piogge a tratti, un cazzo!" (Noè, 4314 AC)
1. Giuda: "Signore, sono forse io il traditore?". Gesù: "Giuda, hai
rotto il cazzo!".

5. Partita del cuore, il ricavato andra' in beneficenza. Sul campo, la
selezione nazionale cantanti contro la selezione internazionale dei
mostri. Da una parte le star piu' famose della canzone: Ramazzotti,
Morandi, Mogol... dall'altra i celeberrimi Frankenstein, Licantropo, i
fratelli Mummia (Mummia I e II), Zio Fester, Pirotti... Reitano e'
stato a lungo indeciso su quale selezione scegliere. Il risultato e'
ancora inviolato, grazie ai falli tattici di Jack lo Squartatore
(peraltro molto bravo nei cross tagliati). A dire il vero, tra i
mostri anche Levi Sandri ha usato spesso il fallo tattico in lattex,
ma e' stato espulso per atti osceni. Buona la prestazione di Belfagor,
fantasmagorico, e del mostriciattolo di Alien, che ha preso la partita
di petto. Il mostro di Lochness non si e' invece praticamente visto.
Da rilevare al quindicesimo l'espulsione di Kappa, che incitato dal
pubblico ("mostri, mostri") si tirava giu' la patta e mostrava il
fallo, ovviamente di mano. A causa del fallo di Kappa, Frankenstein
rimane a terra piegato dalle risate e viene portato fuori in barella.
Coro di disapprovazione del pubblico ("Pooh! Pooh!"). Dario Argento,
allenatore dei mostri, stizzisce, osserva i giocatori in panchina e fa
cenno a Dracula di scaldarsi. Dracula si toglie il mantello e comincia
il riscaldamento attorno al termosifone. "Arbitro! Cambio! Esce
Frankenstein ed entra Dracula". L'arbitro Moreno annulla un gol e
acconsente. Dracula saltella nervosamente ai bordi del campo,
all'assenso dell'arbitro si appresta ad entrare, si inginocchia, fa il
segno di croce e muore. Si chiude sullo Zero a Zero, Renato e'
visibilmente soddisfatto. (Mauroemme)

6. Per i curiosi, a Roma c'e' una interessante mostra di pittura
postmoderna, che verte sul tema dello sport. Ci sono ritratti di
sportivi noti e meno noti. Naturalmente, tutti i quadri sono in
vendita. Ricordo che sul ritratto dell'arbitro Moreno spiccava a bella
vista un cartello con su scritto: Venduto. (Mauroemme)

7. Dai giornali di oggi: "La grande tentazione: arbitri stranieri in
serie A. Dovrebbero essere 3 o 4 per ogni giornata. Accantonata l'idea
del designatore dall'estero". La Juventus ha già proposto un nome....
MORENO. (Andrea Divita)

un doveroso grazie al DR ZAP