venerdì 3 settembre 2010

MASSA, PAESE TERRORIZZATO DA UNA MANDRIA DI CINGHIALI


Una mandria imbufalita di cinghiali sta terrorizzando gli abitanti di Antona, piccolo paesino di montagna in provincia di Massa Carrara, tanto che è stato chiesto l'intervento delle istituzioni. I cinghiali, che un tempo vivevano solo nei boschi, sono arrivati ora troppo vicino agli abitati, danneggiano le recinzioni, devastano gli orti in cerca di cibo, e distruggono pozzi e baracche di legno. Stanno anche danneggiando sentieri storici delimitati da vecchie mura di pietra che costituiscono un patrimonio per tutta la collettività. Il gruppo di cinghiali sta diventando anche l'incubo di fungaioli, escursionisti e cacciatori perchè, secondo il racconto degli abitanti della zona, si tratta di centinaia di esemplari che si muovono a gruppi guidati dalle femmine.

fonte - vari siti web

ma ecco le testimonianze dirette di alcuni abitanti

" è uno scandalo . mi sono entrati in casa senza bussare quindi m' hanno svuotato il frigo e non contenti si son portati via il tv e la radio portatile, voglio essere rimborsato! "e poi " ero appena uscita dal far la spesa quando m' hanno circondato , rubato le borse della spesa e la borsa con dentro piu' di 5000 euro, qualcuno mi deve rimborsare,

ed anche " m' han magiato tutto il raccolto e spostato la mi' capanna di un centinaio di metri solo che ora è tutta sfasciata , uno mi ha anche incornato per ben 2 volte per scampare dalla terza dentata son dovuto salire in cima ad un castagno, sono dei cinghiali inteligenti , pensi che si sono accesi un fuoco e fatti una teglia di roba mista. la mi' roba ..., arrosto ! , son sceso solo a notte fonda dal castagno e ho trovato la casa devastata , m' han preso tutto infino la carta igenica, ah! dimenticavo, voglio essere rimborsato !

il sindaco ha chiesto la calamita' naturale , a quanto se ne sa' finora, pare che i ginghiali provenghino anche da zone lontane visto che i grungniti habnno diverse cadenze ,

ecco il parere del naturologo

" i cinghiali di solito mangiano ghiande e roba che trovano nel bosco , stavolta pero devono odorato qualche manicaretto che li ha attirati verso il paese e che continua ad attirarli , un metodo buono per scacciarli anche se non in maniera definitiva penso sia il prendeli a bastonate e calci perche le sole urla non servono a granche' "
-------------------------------------------------------------------------------------------------
sotto accusa la locale sagra dei tortelli e altri squisiti piatti che a dire degli abitanti è la causa dell' avvenuta carica dei cinghiali, da parte loro i cinghilai hanno voluto rilasciare la seguente dichiarazione





" grunt, grunt GRUUNT!! GRUNT! "

l' in risposta a questo messaggio è stato richiesto l' intervento dell' esercito che pero per ora si' è dichiarato non disponibile.

prossimamente nuove news
_________________________________________________________________________

ANTONA


Antona è arroccato tra ulivi e castagni nella valle del Frigido, immerso nelle Alpi Apuane. Il borgo è formato da un intricato labirinto di viuzze e vicoli, con le case ornate da bei fregi, bassorilievi marmorei, maestà ed edicole arricchite da immagini sacre.
Nel paese spicca la chiesa parrocchiale di San Geminiano, documentata con certezza dal 1297. Nonostante le trasformazioni subite nei secoli, l’edificio conserva in parte la sua struttura romanica. Nel XVI secolo vennero aggiunte le due navate laterali. All’interno sono presenti pregevoli opere artistiche e architettoniche, come un altare marmoreo dedicato alla Vergine del Rosario datato 1711, la balaustra e i capitelli in marmo del XVI secolo, due statue marmore e la pala d'altare in terracotta invetriata opera di Benedetto Buglioni, del 1622, rappresentante la Madonna con il Bambino e quattro santi.
Da Antona è possibile percorrere diversi sentieri fino a Canevara, Pian della Fioba e San Marcora.

news ----------- ultima ora ----------------- dice che ------------- psssssssssss-------- dico a te __________

dalle ultime notizie pare che la provincia mettera' delle reti elettriche a difesa del paese

_______________________________________________________________________
reportage fotografico dei danni provocati dalla mandria di cinghiali








i cinghiali in un momento di "calma "




__________________________________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________________

un piccolo orto fonte di viveri per una famiglia del luogo prima e dopo il passaggio della mandria di cinghiali



______________________________________________________________________________________________________
una vecchia casa di montagna usata anche come seccatore e deposito attrezzi etc prima e dopo i cighiali





da ultimo un consiglio per gli amici di l' ANTONA

- cinghiale alle castagne con polenta --

si' , lo so la caccia al cinghiale in questo periodo è proibita ma puo sempre succedere una " disgrazia " o no ? ( provate a fargli uno spavento puo darsi il cinghiale ci rimanga secco e duro oppure inventate strategie alternative , insomma arrangiatevi un po' che quando vi pare ne fate anche di peggio! )

ingredienti:

cinghiale, castagne sgusciate o secchine ( da ammollare ) odori, vino rosso, poca conserva, sale , pepe, polenta

esecuzione

mettere la polpa di cinghiale tagliata a tocchi tipo spezzatino a marinare in una" bagna " composta da: vino rosso, rosmarino, salvia. alloro, bacche di ginepro , pepe nero in grani, cipolla, carore, sedano prezzemolo ed altri odori preferiti, lasciare marinare almeno una nottata ( la polpa di ginghiale dovra' essere coperta dalla marinata ) .. il giorno dopo buttare via tutta la marinata "( alcuni la usano per bagnare il cinghiale in cottura ma dopo sapra' parecchio di selvatico quindi a voi la scelta ) quindi cucinare il cinghiale nel seguente modo:

fare un battuto ( trito ) di cipolla , sedano, carote tritato assieme alle erbe aromatiche ( rosmarino salvia , alloro come minimo ) mettere il battuto nella casseruola facendolo dorare quindi aggiungere la polpa di cinghiale , quando quest0 ultima avra perso tutta " l' acqua " bagnare con del vino rosso , quando il vino rosso sara asciugato aggungere del brodo vegetale le castagne spellate e un poco di conserva di pomodoro, lasciare sobbollire ( salando e pepando q.b. ) fino a cottura ultimata

servire con polenta di l' Antona o di posti limitrofi e del buon vino rosso Toscano, magari proveniente anch'esso dalla provincia di MASSA CARRARA

si ringrazia ' osteria " ULISSE " di SERAvezza " che seppur a sua insaputa ci ha dato la ricetta ( l' abbiamo estorta con un sottile inganno ) se la ricetta non è abbastanza chiara è colpa loro che mentre parlavano mangiavano del cibo e con esso anche qualche paerola , comunque ed in ogni caso ua qualsiasi persona con qualche minima capacita' nel cucinare sara' capace , seguendo la soprascritta ricetta, di fare una figura da grande chef o al limite una bella figuretta di merd... ops volevo dire una figura barbina.




link utili

http://ottopassi.splinder.com/post/23243811
http://it.wikipedia.org/wiki/Sus_scrofa
http://www.cacciacinghiale.com/
http://www.cinghiale.net/
http://www.teletoscananord.it/component/content/article/1952-una-mandria-di-cinghiali-terrorizza-antona.html
http://www.passionecinghiale.it/
http://www.gonews.it/articolo_62930_cinghiali-minacciano-paese-Provincia-piazzer-reti-elettriche.html