mercoledì 22 settembre 2010

Lucio Battisti son passati 12 anni dalla sua " partenza "

una qualita' che appartiene a tutti gli artisti bravi, qualsiasi sia il campo in cui eccellono , e' quella di sopravvivere alla propria morte, di diventare in qualche modo immortali almeno nel pensieoi della gente che magari. pur non avendoli conosciuti in vita. li ama come fossero tali; Lucio è uno di questi
personaggio controcorrente ha scritto alcune delle pagine piu' memorabili della musica leggera Italiana,da imparare a memoria tutta la produzione con MOgol e anche gli album post-Mogol, quelli piu' discussi a causa dei testi complicati e quasi immemorizzabili e delle musiche sempre piu avanguardistiche e sempre meno commerciali ascoltati oggi sembrano ancora essere un passo avanti.
è inutile dire che avremo voluto sentire ancora canzoni nuove di Lucio, non scarti di magazino o canzoni tenute nel cassetto ma materiale attuale materiale che egli avrebbe scritti oggi, chissa' quante sorprese sonore aveva ancora in serbo ma cio' è impossibile un sogno irrealizzabile e allora accontentiamoci di quanto Lucio ha fatto in vita , ascoltiamo le sue composizioni con o senza Mogol e con essse pasciamoci l' animo

BATTISTI LUCIO (Poggio Bustone, 5 marzo 1943 – Milano, 9 settembre 1998)

http://it.wikipedia.org/wiki/Lucio_Battisti
______________________________________________________________________ youtube







etc etc

http://www.youtube.com/results?search_query=lucio+battisti&aq=f