mercoledì 12 maggio 2010

LE MERENDE CHE MI PREPARAVA MI MA' ( santa donna )
FOCACCIA FICHI e prosciutto crudo dolce di parma (la focaccia si puo sostituire col pane ) con acqua limonata fresca, aranciata e spuma
____________________________________________________________________


ricetta breve

recarsi presso un alimentari ben fornito e ordinare un pezzo di focaccia farcita con prosciutto crudo e fichi ( tutto abbondante ) piu' le bevande pagare e gustarsi il tutto

ricetta media

cogliere i fichi dalla pianta ( di chi non interessa ), sgusciarli e riporli da parte , comprare la focaccia e il prosciutto crudo tagliato fino, tagliare la focaccia orizzontalmente in modo da dividerla in due , togliere la parte superiore che useremo come coperchio,
stendere le fette di prosciutto crudo dolce di parma sulla focaccia usata come base , prendere l
fichi sbucciati e spiacciccarli leggermente sopra tutto il perimetro della focaccia precedentemente ricoprerta di prosciutto ceudo dolce di parma, coprire col coperchio di focaccia.

per l' acqua limonata

prendere una bottiglia, d'acqua fresca versarla in un recipiente aggiungere il succo di 2 limoni ,lo zucchero ( q.b ) quindi miscelare il tutto , versare il liquido risultante nella bottiglia in vetro precedentemente svuotata da usare come caraffa
____________________________________________________________________
ricetta di molto lunga

per la focaccia
vedere la ricetta precedentemente postata sul come farla

per i fichi

piantare una pianta di fichi gia grandicella . potarla a modino in modo che cresca nei modi giusti, quindi aspettare che faccia frutti buoni e numerosi , arrivato questo momento cogklliere i fichi facendo attenzione che non siano palloni

per il prosciutto
andare a Parma e pagare un contadino della zona perche ci allevi un maiale coi giusti alimenti una volta che il maiale sia come i parametri del consorzio prosciutto di parma richiede pagare di nuovo per fare in modo che il nostro prosciutto venga fatto in tutto e per tutto come la tradizione del prosciutto di Parma richiede , alla fine di tutto l' iter necesario prendere il prorio prosciutto , salutare e ringraziare tutti , magari ricominciare tutta l' operazione da capo , e avviarsi versio casa.

una volta che i tempi siano maturi equando cioe' tutti e tre gli ingredienti siano pronti procedere come la ricetta media



da ultimo c'è da dire che comunque come la facava la proria mamma non c'è n'è a voglia a prova' !