venerdì 26 marzo 2010

Santoro show al Paladozza "E' record: 120mila accessi"


Bologna, 25 marzo 2010 - Quotidiano.net fa trasmette diretta online in streaming di Raiperunanotte', l'evento organizzato da Michele Santoro in collaborazione con la Federazione nazionale della stampa e l'Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai. "Questo è più grande evento sul web nella storia italiana fino ad oggi con 120mila accessi", ha detto Michele Santoro, riferendosi alle persone che stanno seguendo in diretta via streaming «Raiperunanotte», la manifestazione per sostenere la libertà di stampa. Gli accessi unici al sito, informano gli organizzatori, sono arrivati a un milione e 700mila. .

L'INTERVENTO DI SANTORO - "Noi non solo abbiamo il diritto di parlare ma anche il diritto di farci sentire, e il dovere di parlare e farci sentire. Noi dobbiamo essere ascoltati e per questo stasera noi accendiamo le nostre luci perchè ricominci Annozero". Così Michele Santoro ha chiuso il suo intervento di avvio di Raiperunanotte dal Paladozza di Bologna, rivolgendosi al presidente della Repubblica Napolitano. Santoro ha detto anche "Non voglio tirarla per la giacchetta nè che lei firmi e o non firmi". E ha ricordato che il 25 marzo di 40 anni fa «la radio libera di Danilo Dolci fu chiusa per un intervento della polizia era la prima radio libera italiana. Aveva violato al legge perchè aveva violato il monopolio».

"Caro presidente Napolitano - è un passo dell'intervento - noi non siamo al fascismo. Fra poco andremo a votare e la gente sceglierà per quale governatore votare. Ma certe assonanze sono preoccupanti".

Santoro ha ricordato come fu una telefonata a cominciare a mettere nei guai l'allora presidente statunitense Richard Nixon. Il conduttore ha parlato quindi di «grave interferenza sulla Costituzione. Chiederemo che quelle telefonate, se sono normali, vengano tutte pubblicate».

Ma Santoro attacca anhe l'Autorità garante delle comunicazioni: «un arbitro tutto lottizzato», creato «nel nostro paese». E «anche questa è una violenza operata nei confronti della nostra Costituzione». E «questo arbitro lottizzato emise una sanzione nei confronti della Rai quando ospitammo Beppe Grillo che le rivolgeva delle critiche. Grillo in questo momento è un soggetto politico e quale è il dovere di noi giornalisti? Pubblicare le critiche. Invece la calunnia, il vilipendio non spettano all'Agcom, spettano ai tribunali».

Antonio Cornacchione

- Un esilarante Antonio Cornacchione irrompe a Raiperunanotte': Con questa iniziativa - dice Cornacchione - si può dimostrare che in Italia non c'è la censura e quindi anche questa manifestazione andrà a favore di Berlusconi. Sento un afflato di amore che arriva dagli spalti. Quanto amore arriva da voi amici! Siamo 2, 3, 4... 6 milioni. Le cifre me le ha date Verdini. Nel suo intervento di dieci minuti circa, il comico spiega che la censura ha colpito due paladini della libertà, due giornalisti che non guardano in faccia a nessuno: Feltri e Minzolini.

Silvio - continua - non ha mai censurato nessuno, ci tiene a rimanere incensurato. Silvio è paladino della libertà, che è un bene prezioso che non può mancare dalle case degli italiani, insieme al materasso ortopedico e al set di pentole. Cornacchione ipotizza la chiusura di Anno Zero' e l'introduzione nel palinsesto della tv pubblica di un programma politico con giornalisti e vallette della destra. Poi scherza sulle intercettazioni e le vicende giudiziarie. Non facciamo ipocriti: destra, centro e sinistra, tutti hanno amici in Rai. Infatti quando Bersani chiama in Rai parla con un amico... di Berlusconi. Non è colpa nostra se Bersani non ha amici.

E' giusto fare i processi in tv? - domanda - No, si fanno in tribunale... tanto noi non ci andiamo. Stop anche al programma di Rai Tre: Per Floris faremo il legittimo impedimento: Ballarò? No ho le scarpe strette. Al posto della ragazza del pubblico', nel nuovo programma ci sarà Noemi Letizia. Ci sarà anche l'ospite di sinistra che non si chiamerà ospite ma ostaggio. Poi un nuovo vignettista al posto di Vauro: si chiama Orauv e la sua prima tavola ritrae un bambino stilizzato con scritto Bersani brutto.

CONTINUA SU: http://www.quotidiano.net/

FONTE - http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com/bologna/politica/2010/03/25/309793-santoro_show.shtml

lo show di cornacchione


e.....



luttazzi




versione integrale


--------------------------------------------------------------------------------------------------

aridaglie...

Tangente per alzare il prezzo di un farmaco». Indagato senatore Pdl
Lui: falso. «Medici corrotti con 2,7 milioni»

http://www.corriere.it/cronache/10_marzo_26/tangente-senatore-indagato-cursi-ferrarella_e10a5dc6-38a4-11df-97c8-00144f02aabe.shtml

----------------------------------------------------------------------------------------
DENNIS HOPPER, STAR DI EASY RIDER, MALATO TERMINALE

Dennis Hopper è entrato nella fase terminale del cancro alla prostata di cui soffre da mesi. Lo ha reso noto il suo avvocato, Joseph Mannis. L'attore, 73 anni «è in gravissime condizioni ed ha rinunciato a proseguire con la chemioterapia», affermano i documenti presentati dai suoi legali. Hopper è uno dei volti più celebri del cinema americano.
-------------------------------------------------------------------------------------