mercoledì 24 marzo 2010

Morta l’attrice Lauretta Masiero

L’attrice si è spenta in una clinica romana dove era ricoverata da tempo. Aveva 82 anni
A dare la notizia è stato il figlio Gianluca Guidi, nato dalla relazione con Johnny Dorelli
Addio a Lauretta Masiero
Una vita dal varietà al cinema
Aveva cominciato a teatro come ballerina. Danzando negli spettacoli di Wanda Osiris e poi di Macario

ROMA – La storia del varietà italiano dice addio a una delle sue stelle. Nata 82 anni fa a Venezia, Lauretta Masiero oltre che in teatro, aveva lavorato al cinema prima e poi sul piccolo schermo in bianco e nero che l’aveva portata nelle case di tutti.

Bellissima, aveva cominciato la sua carriera nel teatro di varietà come ballerina. Danzando negli spettacoli di Wanda Osiris e poi di Macario, nel 1945. Assieme a Garinei e Giovannini interpretò poi una lunga serie di spettacoli primo dei quali, nel 1952, Attanasio cavallo vanesio. Agli spettacoli del repertorio classico la Masiero alternò quelli del repertorio comico-brillante, tra cui La pappa reale al fianco di Andreina Pagnani, che le diede la popolarità. Si cimentò anche con testi di autori drammatici, recitando con le maggiori compagnie del panorama nazionale, fra le quali la Masiero-Calindri-Volpi-Zoppelli, la Masiero-Lionello-Pagnani, la Masiero-Volonghi e la Masiero-Foà. Insieme ad Alberto Lionello, Aroldo Tieri e Lilli Lembo nel 1960 condusse anche Canzonissima, quando vinse Romantica di Tony Dallara. Di Lauretta si innamorò Johnny Dorelli e dalla loro relazione è nato Gianluca Guidi. E’ stato lui a dare la notizia della morte. L’attrice si è spenta in una clinica romana dove era ricoverata da tempo.

Fra il 1965 e il 1966 aveva impersonato l’eclettica giornalista-investigatrice Laura Storm, nell’omonimo sceneggiato televisivo RAI (Le avventure di Laura Storm). Dedita al judo e al karate, Laura Storm, il cui vero nome era Laura Persichetti, indossava un trench bianco e scarpe con tacco a spillo. Era la risposta femminile del tenente Sheridan. Nel cast c’era anche Aldo Giuffrè, che interpretava il capo redattore-fidanzato sempre deluso per dover rinviare continuamente le nozze dalla fidanzata-investigatrice ogni volta alle prese con un nuovo caso. E c’era Oreste Lionello nel ruolo di Michelino Colnaghi, fotografo e braccio destro di Laura Storm. Alle prime quattro puntate della serie – che andò in onda in due stagioni – partecipò anche Vittorio Mezzogiorno.

Tra i suoi film più famosi, Siamo tutti milanesi (1953), Baracca e burattini (1954), Gran Varietà (1954) nel ruolo della bellissima ragazza, Totò a Parigi (1958) nel ruolo dell’aiutante del marchese e della zingara, Marinai, donne e guai (1958) nel ruolo di Mademoiselle Ester, Sua Eccellenza si fermò a mangiare (1961) nel ruolo di Lauretta, Cacciatori di dote (1961) nel ruolo di Alba Ibanez e Il viaggio di Capitan Fracassa (1990) nel ruolo di Lady Leonarde.

da LA REPUBBLICA
-----------------------------------------------------------------------------------

ANSA) - ROMA, 23 MAR - E' morta stamattina a Roma Lauretta Masiero. L'attrice si e' spenta in una clinica romana dove era ricoverata da tempo. Era nata il 25 ottobre del 1927 a Venezia, aveva 82 anni. Inizio' la sua carriera nel varieta' con Wanda Osiris e Macario, ma a parte sceneggiati Rai di successo come Le sorelle Materassi, recito' soprattutto in teatro interpretando commedie e un repertorio leggero. Ne da' notizia il figlio, Gianluca Guidi, avuto da Johnny Dorelli.