giovedì 11 febbraio 2010

Le supposte (n=60) parte 1 ( non si sa' ne' chi è ne' dove va' )


1. L'uomo piu' furbo del mondo? Quello che ha inventato le supposte:
l'ha messo in culo a tutti!

2. Un tale incontra un amico in una corsia di ospedale: "Ma che fai
con quella supposta nell'orecchio?". "Oddio...e la matita?".

3. Un tizio ha un problema allo stomaco; va dal dottore e questi gli
dice che deve prendere due supposte. Lo fa mettere a 90 gradi, gli
infila la prima e gli dice di prendere l'altra dopo sei ore. Sei ore
dopo siccome il tizio non ce la fa da solo si fa aiutare dalla moglie,
che lo fa chinare, gli mette una mano sulla spalla e gli infila la
supposta. "UUhhh... che schifo!" dice lui. "Cosa c'e', ti ho fatto
male?" chiede lei. "No, e' che ho realizzato adesso che quando me l'ha
messa il dottore aveva entrambe le mani sulle mie spalle!".

4. Era cosi' contagioso che le supposte le mettevano con la fionda (o
la cerbottana).

5. La supposta e' una bassa insinuazione. (Comix)

6. Non tutte le medicine sono buone... alcune sono solo supposte.

7. Cos'e' un culturista? Un viaggio della supposta!

8. Ma la supposta e' un'inculata presunta o una bassa insinuazione ?

9. Un contadino piuttosto ignorante va dal medico che gli prescrive
delle supposte dicendogli di metterne una nell'ano tutte le sere.
Tornato a casa, riferisce alla moglie, ma ne' l'uno ne' l'altra
comprendono come si somministrano le supposte. Pertanto la moglie
intima al marito di ritornare dal dottore per farsi spiegare. Il
contadino dapprima si oppone, adducendo a motivo il fatto che il
dottore si arrabbiera` di certo ma, pressato dalla consorte, alla fine
accetta e torna dal dottore. Per tre volte di seguito il dottore parla
di ano, poi di retto e infine di sfintere. Alla fine il medico,
capendo finalmente di trovarsi di fronte ad una persona poco
acculturata, si decide finalmente ad usare un linguaggio un po' piu'
semplice: gli dice di mettersene una tutte le sere NEL CULO! Il
contadino torna dalla moglie e fa: "Te l'avevo detto che s'incazzava
!".

10. Una supposta ad un'altra supposta: "Vaffanculo". E l'altra:
"Perche' tu dove credi di andare a finire?!"

11. Finalmente in vendita anche nelle farmacie italiane il Viagra,
popolarissimo farmaco che curerebbe l'impotenza. Per chi l'atto
sessuale lo vive passivamente il farmaco sara' presto disponibile
anche in comodi, ma godibilissimi suppostoni.

12. La vita è fatta di cose reali e di cose supposte: se le reali le
mettiamo da una parte, le supposte dove le mettiamo?

13. Il direttore generale di una fabbrica di cappelli, riunisce i suoi
dipendenti qualche giorno dopo le ferie: "Per motivi che
comprenderete, vi chiedo di indossare un nostro cappello ogni volta
che uscirete di casa!". Uno dei dipendenti scoppia in una risata e
dice: "Ah, ah, ah, allora posso ben dire di essere fortunato!". "Che
cosa glielo fa pensare" interrompe il direttore. E l'altro piegato dal
ridere: "Prima di venire qui ero in una fabbrica di supposte..."

14. Quando sarò morto diventerò una supposta, così a quelli che non
glielo messo in culo da vivo glielo metterò in culo da morto! (Fichi
d' India)

15. Anche una piccola supposta ha la sua dignita'. Quando e' chiamata
a compiere il suo dovere lo fa fino in fondo e senza mai guardare in
faccia nessuno. Si mette subito in cammino cercando umilmente la
propria strada. E se qualcuno le si para davanti dicendole con
presunzione ed arroganza: "Lei non sa chi sono io" quasi sempre si
tratta di uno stronzo. (Mirco Stefanon)

16. Tua sorella è cosi' nana che quando si mette una supposta cresce
di un paio di centimetri.

17. In farmacia: "Vorrei delle supposte contro il mal d'auto, cosa mi
suggerisce?". Il farmacista: "VALONTAN". E la cliente: "Solo 300
kilometri".

18. Un tizio molto grasso si reca dal dottore perche' vuole
assolutamente dimagrire. Il dottore riconosce che c'e' bisogno di una
dieta molto rigida e dice al paziente: "La dieta che le consiglio e'
drastica, ma ottiene sempre il suo risultato. Bisogna non mangiare
nulla. Per sostenersi dovra' usare solo delle supposte. Invece che
carne o latte, una supposta di proteine. Invece che la pasta, una
supposta di carboidrati. Invece della frutta una supposta di zuccheri
e vitamine". Il paziente non puo' che accettare. Un mese dopo ritorna
dal medico ed in effetti e' molto dimagrito. Finita la visita il
paziente esce sculettando e il dottore: "Beh, che fa? Sculetta?". "No,
no! Sto solo masticando una caramella!".

19. L'adeguamento strutturale è far combaciare la domanda con
l'offerta. L'offerta è un buchino di culo piccolissimo, e la domanda è
una supposta grande come un dirigibile. L'inserimento della domanda
nell'offerta si chiama "adeguamento strutturale col minimo danno
possibile". (Beppe Grillo)

20. Bene. Io vorrei conoscere personalmente i signori che di mestiere
inventano i nomi delle medicine. Quelli che prendono lo stipendio per
battezzare le supposte. (Luciana Littizzetto)