mercoledì 24 febbraio 2010

La multa


Un prete, in cerca di emozioni forti, compra una vecchia Vespa e con questa decide di lanciarsi giù dalla discesa più ripida e lunga del paese. Nel frattempo un carabiniere fallito che non da una multa dal periodo del pleistocene decide di appostarsi al semaforo alla fine della discesa più ripida e più lunga del paese in attesa che qualche sventurato commetta la più piccola effrazione.
E` mattina, e il coraggioso prete decide di lanciarsi con la sua vespetta. Prende la rincorsa, e giùùùùù....... 50km/h....... 70km/h....... 100km/h...... il semaforo rosso alla fine della discesa si avvicina..... a pochi metri il prete frena e riesce a fermarsi in tempo. Il carabiniere assiste alla scena e decide di attendere un altra occasione.
Il giorno dopo stessa scena, il prete non soddisfatto prende velocità e ancora giùùùùù........
50km/h......... 100km/h........... 200km/h e all` ultimo secondo frena fermandosi a pochi centimetri dal semaforo.
Il carabiniere triste ma ancora speranzoso decide di ritentare il giorno dopo.
E` il giorno dopo il prete non ancora soddisfatto si tuffa con tutta la velocità possibile e giùùùùùùù........ 100km/h......... 200km/h............ 300km/h ma il semaforo è vicinissimo e con tutta la forza che ha frena fermando la vettura appena in tempo lasciando le impronte delle ruote fumanti sull`asfalto. Il carabiniere incredulo chiede al prete, che finalmente sembra soddisfatto della velocità ottenuta: `Ma come fai a farla sempre franca? Ogni volta riesci a fermarti all`ultimo secondo, come fai?
E il prete sospirando e portando lo sguardo e le braccia verso il cielo: `Dio è con me.....`
`Due in motorino!!!! MULTA!!!!`
----------------------------------------------------------------------------------
Gli scienziati

Scienziati inglesi hanno scavato 50 metri sottoterra e hanno scoperto piccoli pezzi di cavi di rame. Dopo averli analizzati, sono arrivati alla conclusione che gli antichi britannici avevano una rete nazionale di telefonia già 25.000 anni fa.
D`altra parte, agli Stati Uniti non è sembrato niente di così straordinario.
Hanno chiesto ai loro scienziati di scavare più profondo. A 100 metri di profondità hanno trovato piccoli pezzi di cristallo che secondo loro formavano parte del sistema di fibra ottica nazionale che avevano gli antichi americani già 35.000 anni fa.
Gli scienziati italiani non si sono lasciati impressionare. Hanno scavato fino a 200 metri e non hanno trovato niente. Dunque sono arrivati alla conclusione (ragionevole) che gli antichi italiani già più di 55.000 anni fa avevano i telefoni cellulari.