venerdì 18 dicembre 2009



MA QUEI MORTI DI SONNO FICCANASO DEGLI ufo esistono ?

seconda parte

Wing Chun Kuen


Group: Staff
Posts: 4373
Location: Sassari


Status:



Gli anni sessanta

- 10/1/1961 a Cape Canaveral (Florida), un UFO interferisce in un test missilistico denominato“Polaris” della US Navy. Per oltre 10 minuti, i radar dell’Air Force segnalano la presenza di un oggetto solido sconosciuto, più grande di un razzo, apparentemente sotto controllo e che si muoveva a grandi velocità. L'UFO si avvicina al missile e lo distrugge.

- Nell’estate del 1961, in una base militare missilistica a Rybinsk, a 150 km da Mosca, si stavano installando dei nuovi missili terra/aria. Improvvisamente appare sopra la base un enorme oggetto a forma di disco, ad un altezza di circa 200 metri, circondato da altri oggetti più piccoli. Improvvisamente, senza autorizzazione, il comandate ordina di far fuoco sull'UFO con una raffica missili, che però esplodono a circa due chilometri dall’obiettivo. A quel punto gli oggetti più piccoli si staccano dalla nave madre e si avvicinano alla base mettendo momentaneamente in blackout i sistemi elettrici di lancio dei missili. Dopo aver fatto ciò gli oggetti più piccoli si sono di nuovo aggregati all’oggetto più grande e si sono allontanati.

- Il crepaccio lunare Elger è improvvisamente scomparso dagli inizi degli anni'60, così come altre formazioni che sono improvvisamente scomparse.

- In un documento ufficiale del giugno 1962 il presidente John F. Kennedy da riferimento a non meglio identificati esperimenti in cui è coinvolto anche quello che sembrerebbe l'organo che gestiva la questione UFO.

- Il Lunar Orbiter III riprende tre oggetti sulla Luna: una torre cubica gigantesca alta sette miglia, una luce a croce e una struttura verticale deteriorata alta 1,5 miglia.

- Gli astronauti furono preparati ad affrontare la presenza extraterrestre, poiché si era sicuri di incontrarli nello spazio, ed infatti, fin dal primo uomo nello spazio (1961), gli UFO sono stati avvistati e documentati dagli astronauti, che rilasciarono dichiarazioni di aver chiaramente avvistato UFO sia nello spazio, sia durante i voli di collaudo. Ad esempio Gordon Cooper riferì di aver visto degli UFO sia a bordo di aerei, sia a bordo delle navicelle spaziali Mercury e Gemini (tra l’indifferenza totale della NASA!); egli fece di tutto per far sì che le sue affermazioni fossero riscontrate e credute, ma improvvisamente non parlò più dell’argomento per via di pesanti pressioni della NASA, pressioni che zittirono allo stesso modo gli astronauti che volevano parlare di UFO. In taluni casi gli astronauti che parlavano di UFO furono allontanati dai voli, come nel caso di John Gleen.

- Tuttavia dagli astronavi sono trapelati filmati, fotografie e dichiarazioni che documentano la presenza UFO nelle missioni Mercury, Vostok, Gemini, Apollo e in quelle degli Shuttle. Le prove fotografiche e filmate sono di provenienza NASA e sono assolutamente attendibili. Dalle foto e dai filmati, sfuggiti alla censura NASA, si notano chiaramente UFO dei tipi più conosciuti, come dischi volanti ed enormi astronavi madre a forma di sigaro. Il fatto che gli UFO seguano le missioni spaziali è sempre dovuto a fini di studio ed osservazione, per questo nelle missioni Apollo c'è un'inaspettata quantità di bellissime foto di astronavi aliene scattate dagli stessi astronavi e oramai diventate storiche.

Gli astronauti riferiscono di aver visto e documentato (da ogni distanza) oggetti quali: globi luminosi, dischi volanti luminosi, veicoli di origine ignota, oggetti ruotanti; UFO che il più delle volte scortano gli astronauti per tratti più o meno brevi. In particolare, l’ex astronauta Brian O’Leary, che ha preso parte al programma Apollo, ha dichiarato che esistono molte prove scientifiche di contatti avvenuti con esseri alieni, ma la NASA le ha occultate, mettendo a tacere tutti coloro che potevano parlare.

Tutte le missioni lunari vengono differite di circa 75 secondi per evitare di mandare in diretta scene di presenza di intelligenze extraterrestri, mentre la NASA ha spacciato per diretta tutte le missioni lunari.

Inoltre il linguaggio degli astronauti in missione è criptato, ad esempio le parole “Fire” (fuoco, incendio) e “Santa Claus” (Babbo Natale) stanno ad indicare la presenza di un UFO, ed è un linguaggio rimasto inalterato fino ad oggi, come dimostrano famosi filmati molto conosciuti.

- Gordon Cooper (astronauta delle missioni Mercury): “Durante il volo del 15/5/1963 scorsi un’enorme palla luminosa che mi veniva addosso: era un disco volante verde con fascia rossa”.

- Valentina Tereskhova (astronauta della missione Vostok 6): “Un veicolo di origine ignota si avvicina alla capsula, mi scorta”.

- Nel 1964 negli USA il tenente dell’aeronautica Rober Jacobs fece un clamoroso avvistamento di astronavi aliene mentre seguiva un test di un missile, ma fu messo a tacere dai suoi superiori e da misteriosi uomini in grigio, probabilmente agenti governativi. Si segnalano migliaia di casi simili nel corso del secolo.

- 24/8/1964, base AFB Minot in Nord Dakota. Il radar, i soldati militari e gli aerei militari avvistano numerosi UFO nel pressi di un Silos di missili ICBM Minuteman. Ad un certo punto gli UFO sorvolano a bassissima quota la zona dei missili e, mentre stanno effettuavano ciò, viene rilevato un blackout alle comunicazioni via radio.

- 15/09/1964, a Big Sur (California) un UFO viene filmato dai militari mentre mette fuori uso un missile Atlas. Lo ha confermato anche il Tenente USAF, Robert Jacobs del Photo-Optical Instrument del 1369° Squadrone Fotografico alla base di Vanderberg AFB. Egli ha affermato che la sua squadra ha filmato il lancio del missile ICBM Atlas e l’arrivo di un UFO che ha messo fuori uso lo stesso missile. Il giorno dopo l’ufficiale fu chiamato a rapporto nell’ufficio del suo Comandante, il Maggiore Florenz Mansmann che gli ha ordinato di dimenticarsi ciò che ha visto. Esiste anche una lettera scritta dall’USAF allo scienziato Clark McClelland, che ha lavorato al Kennedy Space Centerin Florida, che conferma l’accaduto.

- Un UFO nel 1965 bloccò in Vietnam il sistema missilistico sovietico con la morte di oltre 200 militari..

Solo negli USA, si contano oltre 500 interferenze UFO in sistemi militari dal 1944 ai nostri anni. E riguardano gravi interferenze ai sistemi di missili nucleari e distruzione degli stessi razzi.

- La sonda Zond 3 nel 1965 riprende degli artefatti sul suolo lunare, tra cui una torre sul bordo della luna inquadrata.

- 3/06/1965, gli astronauti della Gemini IV hanno modo di osservare e di fotografare degli oggetti volanti non identificati che si avvicinano a fasi successive alla loro navicella rimanendole accanto per qualche tempo. Per primo si avvicina un oggetto cilindrico che poi si allontana. Poco dopo si accostano alla navicella altri due oggetti di forma circolare. L'astronauta James Mc Divitt descrive l'oggetto cilindrico come "una nave spaziale che sembrava avere avere delle antenne simili a grosse braccia".

- Nell'Agosto 1965, in navigazione sul Mar Rosso, l'equipaggio della motonave Raduga fu avvistò una sfera infuocata che schizzò fuori dall'acqua e si librò sopra la superficie del mare, illuminandola. La sfera aveva un diametro di circa 60 metri e rimase sospesa sull'acqua ad un'altezza di 150 metri. Si alzò allora una gigantesca colonna d'acqua mentre la sfera emergeva.

-4/12/1965, missione spaziale Gemini VII, vengono osservati e fotografati due oggetti a forma di tazza rovesciata che scivolano in formazione intorno alla navicella.

- 1965, Valensole. Un contadino è paralizzato da degli esseri umanoidi usciti da un arnese ovoidale che decolla lasciando nelle lavande delle tracce biologiche di lunga durata, così come una strana impronta impressa al suolo. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- Il Generale di Brigata Arthur E. Exon (Ufficiale Comandante della Wright Patterson Air Force Base, riporta dell'esistenza (dal 1964 al 1966), di un gruppo di ufficiali e scienziati di altissimo livello in qualche modo coinvolti nello studio degli UFO : il soprannome di tale gruppo era "Unholy Thirteen", i "Terribili Tredici".

- Aprile del 1966, a Malmstrom AFB (Montana) ci furono numerosi allarmi accaduti nella base ad armamenti missilistici nucleari. Secondo informazioni attendibili un UFO avrebbe messo fuori uso 10 missili a testata nucleare. Tale caso è stato presentato sommariamente anche nell’enorme archivio del Progetto Bluebook.

- Il 15 ottobre del 1966 la NASA rivelò che tre oggetti sconosciuti erano in orbita intorno al nostro pianeta. Fu stilato un inventario degli oggetti in orbita e pubblicato nel 1971 dal Centro di Goddard e tre risultarono non identificati. A tal riguardo, i Russi, nel 1979, attraverso Serghiei Petrovic Bozhic, fisico e matematico dell’Istituto di Radiotecnica di Yauza, Mosca, dichiararono che in orbita attorno alla terra vi erano i pezzi del relitto di un’astronave aliena esplosa dopo un’avaria e sospesa in uno dei punti in cui le forze di attrazione dei pianeti si annullano a vicenda, noti come "punti di librazione". I tronconi principali erano due, di circa 30 metri di diametro ciascuno; intorno vi erano altri pezzi sparsi fra cui otto di considerevole grandezza. Dichiararono che già nel 1956 era stata notata la presenza di tali rottami che si pensavano asteroidi. A causa della loro presenza le orbite dei satelliti artificiali dovevano essere corrette per evitare la collisione. Utilizzando proprio i satelliti fu calcolato che la presenza dei rottami risaliva al dicembre del 1955, e in tale periodo nessun oggetto terrestre erano stato messo in orbita. I sovietici fecero anche sapere che avevano proposto una spedizione russo-americana per il recupero e che un’organizzazione specializzata nel settore, la Hughes, aveva esaminato la possibilità di tentare l’impresa. Si ritiene, molto logicamente, che uno shuttle militare abbia successivamente recuperato tale relitti alieni.

- 5/3/1967, nei pressi dei Silos del 91° Strategic Missile Wing di Minot AFB (Nord Dakota) avviene un fatto inquietante. Il radar dell’Air Defense Command rileva un oggetto volante non identificato discendere sopra i silos dei missili ICBM Minuteman. La squadra di sicurezza della base raggiunge rapidamente la zona e nota un oggetto metallico, a forma di disco, con un anello luminoso e con luci lampeggianti che si spostano lentamente, che era stazionario a circa 150 metri di altezza dal suolo. Improvvisamente l’oggetto si muove e si dirige nei pressi dei silos, proprio nella zona del controllo del lancio dei missili. Dei caccia F-106 aspettano un ordine del NORAD per intervenire, ma stranamente l’ordine non avviene. Tuttavia, i caccia partirono ugualmente per intercettare l'UFO. Quando i caccia sono nei pressi della base, l’UFO si alza in verticale e schizza verso l’alto ad una velocità altissima.

- 16/03/1967, 15 miglia a Nord di Lewinstown (Montana). Alle 8:45 del mattino, il sistema di lancio Echo-Flight di 10 missili a testata nucleare ICBM Minuteman, a Malmstrom AFB, del 341° Strategic Missile Wing USAF viene inspiegabilmente disattivato dopo che degli UFO hanno volato nei pressi di due silos dei missili. Tra il giorno 24 e 25 Marzo 1967, sempre nei pressi di Lewnstown a circa 30 miglia a Nord/Est, nella base missilistica di Nr.Roy (Montana) nel primo mattino e in quella data, la base USAF del 341°Strategic Missile Wing ha una inspiegabile disattivazione di 8 missili nucleari Minuteman ICBM. La causa è dovuta ad un UFO dalla forma di un “piatto” rosso. In quella occasione la guardia di sicurezza alla base fu ferita dall’oggetto e medicata all’esterno.

- 30/3/1967, sempre base di Malmstrom AFB (Montana). Anche in questo caso un UFO mette fuori uso 10 missili Minuteman ICBM. Il caso è stato confermato anche dagli occhi dei radar USAF.

- Il 30 Giugno 1967 l'equipaggio della nave argentina "Naviero", che navigava nel sud Atlantico a 190 km dalle coste brasiliane, avvistò uno strano apparecchio a forma di sigaro scivolare silenziosamente in acqua ad una quindicina di metri dietro di loro. Quando il Capitano Julian Ardanza arrivò sul ponte il misterioso oggetto navigava già di fianco alla nave seguendola per 15 minuti. L'oggetto emetteva una luce bianca-bluastra e non lasciava scia, la sua lunghezza era di poco più di 30 metri. Senza alcun preavviso puntò verso il mercantile e risplendendo di luce quanto più accelerava si immerse sotto la nave scomparendo rapidamente.

- 1967, Cussac. Inchiesta GEPAN/SEPRA: si tratta di un incontro ravvicinato tra giovani contadini e degli umanoidi alti 1,20 m. I testimoni videro questi “personaggi" rientrare nel loro UFO sferico dall’alto, facendo entrare prima la testa." Un magistrato effettuò una contro inchiesta, interrogò i testimoni e concluse con la credibilità del loro racconto. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- Documenti del KGB ufficiali rivelano che durante la guerra del Vietnam aerei russi tentarono di abbattere delle astronavi aliene.

- 1968, pubblicazione da parte della N.S.A. (Nationa Security Agency) del documento dal titolo “Ipotesi U.F.O. e domande sulla sopravvivenza”. In questo documento si illustrano le ipotesi più concrete per poter spiegare gli avvistamenti UFO, ossia falsi, allucinazioni, fenomeni naturali, progetti segreti terrestri e oggetti pilotati da Intelligenze Extraterrestri. Il documento prende seriamente come possibile l’ipotesi extraterrestre per spiegare molti avvistamenti di oggetti volanti non identificati, anzi raccomanda che l’investigazione su questi oggetti deve portare ad una azione intensiva d’emergenza per isolare la minaccia e determinare la precisa natura, nonché sviluppare adeguate misure difensive in un periodo di tempo minimo.

- Un documento declassificato del "Department of Defense Intelligence", del 19 Agosto 1968, attesta l'inseguimento da parte di due caccia Mig Cinesi (senza successo) nei confronti di sette UFO.

- Sempre da Documenti KGB censuratissimi si scorge il fatto che nel 1968 in URSS precipita un UFO a 500 miglia da Mosca e viene recuperato dall’esercito.

- Il 18/5/1969 gli astronauti dell’Apollo 10 a 15 km dalla Luna sganciano il LEM vuoto. Quando sono a 110 km dalla Luna, si vedono aggirare dal LEM, che è risalito misteriosamente privo di mezzi autonomi per 100 km, cose se qualcuno lo stesse attirando a se (e bravi gli UFO ladri).

- La missione Apollo 10 riprende una struttura complessa che orbitava a nove miglia sopra la Luna, una serie di cubi di "cristallo" e un palazzo di "cristallo" sulla superficie lunare (quello biblico dove fu portato Enoch?). Il "cristallo" dovrebbe essere silicio, che è presente in grandi quantità su tutta la Luna e, come materiale da costruzione, è un materiale sia solido che vetroso. Dato che il silicio sembra si trovi su tutta la superficie lunare, anche l'uomo ha preventivare la costruzione di fabbricati direttamente sul nostro satellite. Le varie costruzioni artificiali aliene avvistate sulla Luna durante le missioni spaziali dovrebbero essere parti visibili di basi sotterranee aliene, le cui parti visibili sarebbero state costruite impiegando prevalentemente il silicio. In concreto, si tratta di qualcosa di estremamente anomalo di origine e di natura non identificabile.

- 11 luglio 1969, missione Apollo 11, viene osservato e fotografato dagli astronauti un oggetto luminoso non identificato che accompagna la navicella della NASA mentre vola sulla rotta che la sta portando verso la Luna.

- 20/10/1969, un “Memorandum” scritto per il Generale Carroll Bolender dell’U.S.A.F. afferma che Rapporti di oggetti volanti non identificati che riguardano la Sicurezza Nazionale in accordo con il Janap 146 o l’Air Manual 55-11, non possono far parte del "Progetto Blue book" sugli UFO (che non è stato nemmeno chiuso, lo dimostra un documento dell’F.B.I. del 24/07/1989).

- Conrad, Gordon e Bean (Astronauti della missione Apollo12), durante la missione del 4/11/1969: “Scorgiamo un oggetto sempre alla stessa distanza da noi, che rotola nello spazio e ci segue... un oggetto luminoso segue l’Apollo”.

- Buzz Aldrin (astronauta Apollo 11): “Un UFO c’era con noi... Poco dopo aver lasciato il campo gravitazionale della Terra diretti alla Luna, tutti e tre, Neil Armstrong, Mike Collins ed io, vedemmo apparire sull’oblò un oggetto luminoso che ci seguiva a distanza... L’oggetto ci accompagnò per molte ore e poi scomparve”.

- Dal 1969 la NASA ha il potere di segregare in quarantena e sotto guardia armata, qualunque cosa o persona che sia venuta in contatto con qualcosa di extraterrestre. Da allora nessun astronauta riferisce più di vedere UFO, anche se scappano fuori prove ufficiali che lo dimostrano

-14 novembre 1969, missione Apollo 12, viene osservato e fotografato dagli astronauti dell'Apollo un oggetto cilindrico di grandi dimensioni che segue la navicella della NASA sino in prossimità della Luna. In questa occasione, dalla navicella in fase di allunaggio, viene anche osservato un oggetto sconosciuto posato sulla superficie lunare sul bordo di un cratere.

- Nella missione Apollo 12, viene ripreso uno degli astronauti della missione con un artefatto misterioso riflesso nella visiera. Inoltre analizzando le immagini risultano strutture cupoliformi enormi sopra l’orizzonte, mentre in una foto risulta una struttura dall’aspetto tecnologico alle spalle di un astronauta. Nel cielo lunare vengono ripresi due UFO luminosi, mentre qualcosa che somiglia ad uno scafo spaziale viene ripreso in orbita lunare.

- Nella missione Apollo 13, si fotografa una forma luminosa cilindrica e si riprendono tre oggetti sigariformi e giganteschi.

- Nella missione Apollo 14, analizzando le immagini, risultano rovine geometriche sopra l’orizzonte. Inoltre viene fotografato in due momenti diversi, un oggetto luminescente nel cratere lunare Lansberg.

- Edgar Mitchell (astronauta Apollo 14): “tutte le informazioni relative agli UFO non sono state ancora rivelate... Esistono altri eventi nella ricerca extraterrestre sconosciuti al pubblico”.

- Nella missione Apollo 15 si riprende un corpo bluastro in movimento sulla zona di atterraggio.

- Brian O’Leary (astronauta del programma Apollo): “Esistono molte prove scientifiche di contatti avvenuti con esseri alieni, ma la NASA le ha occultate e tutti quelli che sanno non possono parlare perché sono stati costretti sotto giuramento a tenere la bocca chiusa”.

- Dalle analisi delle foto NASA, Bill Kaysing ha scoperto evidenti tracce di ritocco fotografico presenti su molte fotografie lunari. Donna Tietze Hare, un ex tecnico fotografico della NASA, ha rivelato che durante le missioni Apollo erano stati fotografati diversi UFO sulla Luna; toccava poi al personale tecnico-fotografico far sparire gli UFO dalle fotografie, in modo di renderle divulgabili al pubblico, proprio come risulta dalle prove scoperte da Kaysing.

- In una fotografia Apollo buona parte dell’orizzonte lunare appare tagliata fotograficamente, tanto che l’ombra del LEM sfiora lo sfondo nero, che però è troppo vicino per essere l’orizzonte. Inoltre il taglio dell’orizzonte, come pure in altre parti, ha provocato la scomparsa di oggetti, dei crateri e delle montagne lunari, come se tutta la superficie lunare fosse piatta: crateri, montagne ed oggetti che poi riappaiono misteriosamente in altre foto, evidentemente non ritoccate.

- In un’altra fotografia Apollo si nota un forte effetto di sfocatura usato per l’orizzonte, o un operazione di incollaggio dell’orizzonte, visto che appena dietro al Lunar Rover i sassi e il pietrisco terminano immediatamente, seguiti da uno sfondo piatto e sfocato, come se fossero su due piani diversi (per forza, è stato preso da un’altra fotografia!).

- In decine di fotografie lunari appaiono ripetutamente oggetti riflessi nelle visiere degli astronauti e si tratta di oggetti che non dovrebbero esserci.

- Gli anni sessanta e gli anni settanta sono strapieni di osservazioni autorevoli e comprovate di astronavi aliene, come quelle innumerevoli dei piloti aerei, che sono impossibile da riportare perché troppo numerose.



Gli anni settanta

- Dagli anni’70 gli alieni cominciano a comunicare direttamente con l’umanità attraverso figure geometriche complesse (ad alto contenuto simbolico) impresse nel grano attraverso una tecnica che prevede la piegatura “naturale” delle spighe di grano grazie a particolari microonde emesse dall’alto. . Serie analisi scientifiche hanno dimostrato la particolare "fisica" dei disegni nel grano, non riproducibili con i mezzi attualmente conosciuti dall'uomo. Infatti dei pagliacci hanno provato a riprodurre i disegni nel grano senza avvicinarsi neanche lontanamente a quelli veri, sopratutto perché danneggiavano le spighe mentre in quelli veri le spighe sono fatte piegare in modo naturale tramite sofisticate tecnologie non umane. Tuttavia le continue sperimentazioni hanno portato gli scienziati a realizzare il piegamento di una spiga di grano nello stesso modo di come fanno gli alieni, però adoperando una stanza piena di macchinari. Anche se si tratta di una solo spiga è pur sempre un inizio. Comunque tutti coloro che hanno studiato il fenomeno cerchi nel grano non hanno dubbi sulla matrice aliena che si nasconde dietro al fenomeno, sopratutto grazie al fatto che è possibile verificare scientificamente l'impossibilità di riprodurre un lavoro del genere, sopratutto data l'estrema complessità dei disegni, che oramai sono diventati tridimensionali.

- La sonda Mariner, che quando si era posata sulla superficie marziano, non poteva raccogliere ciottoli da analizzare poiché le si era staccato il braccio meccanico; tuttavia dopo tre giorni il braccio era ritornato al suo posto ed era perfettamente funzionante: era ovvio che qualcuno aveva rimesso a posto il braccio meccanico

- Il 2 Dicembre 1971 Ricardo Espindola e un gruppo di amici a caccia di foche nella Penisola di Valdez nel golfo di San Matias (Argentina) stava scattando alcune foto delle prede catturate sulla spiaggia, quando all'improvviso il mare cominciò a ribollire violentemente ed emerse un grosso oggetto circolare circondato da una nebbia rossastra. L'oggetto puntò verso di loro quindi deviò verso il mare aperto scomparendo a velocità incredibile. L'UFO in questione fu anche fotografato.

- Un Documento ufficiale della CIA dell'8 settembre 1971 riguardante gli UFO, di cui si è ottenuta la declassificazione dopo anni di pressioni da parte di ricercatori, è stato rilasciato iper-censurato in modo da essere totalmente illeggibile.

- 7/12/1972, missione Apollo 17, gli astronauti osservano un oggetto non identificato che si muove attorno alla loro navicella spaziale.

- Nel 1974 il Ministro dell’Aeronautica francese parlò apertamente degli UFO e divulgò diverse fotografie.

- Nel 1973 e nel 1974 si scatenò in tutto il mondo una vera e propria apocalisse ufologica, generando migliaia di avvistamenti in tutto il mondo, in cui gli UFO compivano manovre in zone dove potevano essere avvistati da molte persone: tale comportamento alieno era un monito per le autorità terrestri, relativamente a gravi accadimenti nei rapporti con gli alieni di cui noi siamo all'oscuro.

- il Viking 1 (1976) ha ripreso un’astronave statica sulla zona di Utopia Planitia e una più piccola in movimento sulla zona di Arabia Terra.

- Nell’area marziana di Cydonia, ripresa nelle missioni Viking 1 e 2, sono stati individuati e studiati i seguenti elementi che sembrano di origine artificiale: tracce di manufatti, una cittadella, una serie di sei piramidi a 4 e 5 lati, il volto (grande 1,5 km ) rivolto verso l’alto di un uomo con copricapo egizio e una fortezza triangolare vuota al centro, tutti orientati secondo una precisa geometria che ruota attorno ad un angolo di 19,5°. Quest’angolo corrisponde alle latitudini presso le quali nei corpi celesti si avrebbero singolari emissioni di energia. Ad est del “volto” e ad una trentina di km dalla città, vi è una collina conica (artificiale?), alta 170 metri e con la base del diametro di 1,5 km. È perfettamente circolare, arrotondata, liscia e circondata da una specie di terrapieno; dalla base alla cima corre quella che sembra una strada a spirale. Comunque, ritornando alla zona marziana di Cydonia, a nord della collina marziana vi è un cratere perfettamente rotondo, con sull’anello due “gobbe”, una delle quali è una struttura piramidale a base triangolare. A sinistra del cratere si erge un bastione perfettamente dritto, che sembra costruito su una specie di terrapieno e in modo di trovarsi perfettamente sulla verticale della collina artificiale. La piramide più grande è a base pentagonale ed è stata denominata “D&M”; essa ha rapporti geometrici con tutti gli altri monumenti. Inoltre, nella zona equatoriale, poco distante da Ares Vallis, vi è quella che sembra una struttura urbana di enormi dimensioni, costruita anche spianando e modificando visibilmente crateri d’impatto meteorico.

- Nel 1976 l’osservatorio Lamont Dohert (New Jersey) captò un suono codificato ad alta frequenza che partiva dallo spazio profondo e che era destinato ad una specifica aerea della Terra, dove non a caso in quel momento vennero avvistati alcuni UFO.

- Nel 1976 in Inghilterra durante un volo di prova di un aereo Concorde venne filmato un UFO sferico che si affianca al concorde, scorre davanti ai finestrini e poi scompare.

- 1976, Teheran. Un misterioso oggetto si trova allora preso in caccia da dei jet militari Phantom 4, inviati dal Generale Youssefi. Una della piloti tenta di tirare verso lui un missile" Sidewinder", ma nello stesso momento i suoi comandi di tiro si trovano bloccati (ma non i suoi comandi di volo) . Ci sono le seguenti conclusioni da parte delle autorità investigatrici: testimoni molteplici, a forte credibilità, osservazioni confermate al radar, effetti elettromagnetici registrati da tre equipaggi distinti, effetti fisiologici, grado straordinario di manovrabilità. Questo dossier del 1976 presenta anche dei casi analoghi (Russia, Argentina). Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- Tra settembre e dicembre 1977, il Primo Comando Aereo Regionale (Comar) brasiliano redige una voluminosa relazione che documenta, con innumerevoli filmati e fotografie, il passaggio degli UFO sopra la Regione Amazzonica. Inoltre viene documentato un caso sconcertante avvenuto nell’isola di Colares, nello stato del Parà in una notte del 1977: gli abitanti dell’isola furono attaccati da un oggetto luminoso che proiettava un raggio su di essi facendoli svenire e provocandogli l’anemia.

- 1977, un pilota di un Mirage IV, René Giraud, descrisse un incontro ravvicinato. Racconto allucinante, di un apparecchio supersonico francese preso in caccia da un UFO che viene a posizionarsi in coda, causando al pilota ed al navigatore, secondo la testimonianza "la fifa più grande della loro vita". L'evoluzione dell'UFO è descritta categoricamente come supersonica. Tuttavia nessuno bang sarà sentito per i testimoni localizzati al suolo. Nel 1976, un pilota di caccia, il Col. Claude Bosc, manifestò anch’egli un incontro ravvicinato con le stesse modalità. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- A partire dalla fine del 1977 e per tutto il 1978 si scatenò in tutto il mondo una vera e propria apocalisse ufologica, la più grande in assoluto durante tutta la storia umana, generando migliaia di avvistamenti in tutto il mondo, in cui gli UFO compivano manovre in zone dove potevano essere avvistati da molte persone: tale comportamento alieno era un monito per le autorità terrestri, relativamente a gravi accadimenti nei rapporti con gli alieni di cui noi siamo all'oscuro.

- Nel 1978, vennero alla luce alcuni documenti canadesi, sicuramente autentici risalenti al 1950 e al 1951. Questi menzionano l'esistenza di studi strettamente confidenziali sugli UFO, di un gruppo operante all'interno del Pentagono presso lo US Research and Development Board, con a capo proprio il dott. Vannevar Bush. Tuttavia il nome dell'organizzazione non viene menzionato, ma questi documenti sono la più autorevole evidenza che un gruppo di questo genere sia veramente esistito. Vi sono inoltre diverse testimonianze di alcuni scienziati coinvolti nel progetto.

- Il 16/4/1979 migliaia di persone videro in cielo una nave madre emettere vari dischi volanti più piccoli in formazione a V sulla città di Talissay (isole Filippine).

- In Italia nel 1978 vi fu una incredibile ondata di avvistamenti e di astronavi aliene lungo le coste dell' Adriatico. Accompagnati agli avvistamenti UFO ci furono colonne d'acqua che si alzavano dal mare calmo per più di trenta metri rovesciando le barche vicine. Gli avvistamenti riguardavano luci colorate che inseguivano i pescherecci di notte ed astronavi aliene viste sopra o dentro il mare, emergere o immergersi.

Nella notte tra il 13 ed il 14 ottobre i fratelli De Fulgentiis mentre pescavano a luci spente in una fascia di mare controllata dalla Guardia di Finanza, furono investiti da un UFO che fece capovolgere ed affondare la loro barca. Tra il 20 ed il 21 dicembre numerosi testimoni affermarono di aver visto oggetti luminosi che entravano ed uscivano dall'acqua nel mare tra Cesenatico e Bellaria. Alcuni di questi UFO furono anche fotografati.

- 1979, Francia. Osservazione da parte di un pilota di un disco vicino al suolo. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.



Gli anni ottanta

- Negli anni '80 iniziano i primi studi scientifici seri sulle mutilazioni animali. Il risultato degli studi scientifici è che le mutilazioni animali sono fatte con tecnologie sconosciute in tempi assurdamente brevi e con lo stessa modalità praticamente in tutti i paesi del mondo. Si tratta di uno dei pochi fenomeni alieni dove è possibile uno studio scientifico della questione, grazie sopratutto anche al ripetersi ciclicamente e dovunque delle mutilazioni animali. Il fenomeno delle mutilazioni animali è di origine aliena, su questo non esistono dubbi. Infatti i pochi scettici hanno erroneamente affermato che il fenomeno riguarda solo gli USA e che sono i militari americani a compierlo. La realtà dei fatti e le prove schiaccianti mostrano che lo stesso tipo di mutilazione animale avviene con una frequenza impressionante in tutti i paesi del mondo, anche in Italia, dove le regioni più colpite sono quelle del centro. Le analisi mostrano che in genere l’UFO di avvicina ad una mucca e la solleva con un raggio o una cinghia, la mutilano velocemente sull’astronave (in volo) e la lasciano cadere nel luogo in cui l’hanno presa. Le parti mutilate di mucche riguardano occhi, organi sessuali, lingua completa, tessuto rettale, tessuto facciale della zona della bocca. Gli alieni sono interessati alle parti che possono essere indicatori di contaminazioni dell'ambiente in cui vive l'animale. Le incisioni sono di tipo chirurgico, effettuate con grande precisione con strumenti apparentemente simili ad un laser speciale, e non lasciano traccia di sangue. Risulta inquietante che gli USa tendono a coprire il fenomeno delle mutilazioni animali (nel loro paese ovviamente), come se appoggiassero la specie aliena che li compie.

- Dagli anni '80, grazie a molte prove concrete, si ha oramai la certezza che gli alieni sono di tipo umanoide. La conseguenza della forma umanoide aliena è la certezza che gli alieni hanno creato l'uomo tramite l'incrocio progressivo del loro DNA con un primate e che sicuramente gli alieni hanno guidato la stessa evoluzione della vita sulla Terra affinché si sviluppassero i primati sulla Terra, dato che anch'essi sono di forma umanoide. Se gli alieni non fossero collegati geneticamente con noi dovrebbero avere una delle migliaia di forme differenti da quella umanoide. Quindi vengono a cadere anche le teorie scientifiche ufficiali che vogliono la forma umanoide come l'evoluzione della vita sulla Terra in centinaia di milioni di anni, dato che esseri intelligenti distanti anni luce da noi hanno proprio la forma umanoide.

- il 26 Luglio1980 l'equipaggio del rimorchiatore Caioba Seahorse, in navigazione a 100 km dalle coste brasiliane nei pressi di Natal, avvistarono un oggetto galleggiante di colore grigio del diametro di una decina di metri. Nello stesso momento un UFO luminoso si stava avvicinando volando a grande velocità sul mare. Il primo ufficiale cambiò subito rotta per evitare la collisione con l'oggetto galleggiante, il quale cominciò a diffondere in acqua varie tonalità luminose: gialla, rossa, verde e blu. Quando la forte luce li raggiunse si vide che era emanata da un corpo ovale splendente che si pose a stazionare silenzioso a circa 60 metri dall'oggetto galleggiante. I motori del rimorchiatore a questo punto si fermarono e l'equipaggio tra paura e stupore vide l'UFO scendere lentamente sull'oggetto galleggiante. Una volta avvenuto il contatto le luci dell'oggetto galleggiante si spensero ed i due oggetti presero a salire insieme. Dopo aver fluttuato per alcuni minuti, l'UFO ed il suo carico lasciarono rapidamente il mare.

- Nel 1980 a Bentwaters (Inghilterra), una base militare anglo-americana dotata di armi nucleari fu oggetto di ripetuti incontri con UFO luminosi per ben tre giorni. Tutta la base fu testimone degli eventi, ma fu imposto loro il silenzio. Però dopo molti anni alcuni militari hanno parlato ed è stata divulgata anche una registrazione audio originale di una pattuglia militare che stava investigando su uno degli avvistamenti del dicembre del 1980.

- 1981, Trans-en-Provence, incredibile caso indagato dal GEPAN. Un contadino di origine italiana vede un disco di 3 metri di diametro posarsi, abbastanza brutalmente, sul suo campo. Poi riparte. Alcune analisi effettuate dal biologo Michel Bounias mettono in evidenza un importante trauma biologico, che ha convolto le erbe mediche, perfettamente in correlazione con la distanza dall'epicentro del fenomeno. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- 1982, Nancy, il caso detto "dell'Amaranto." Uno strano faccia a faccia, nel suo giardino, tra un biologo ed un O.V.N.I. di 2 metri di diametro, che levitava senza rumore a due metri di lui. Vegetazione alterata. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- Nel 1984 uno scienziato russo ha affermato che le fotografie riprese da un loro satellite segreto in orbita attorno a Marte mostrano sulla superficie marziana delle rovine di un’antica civiltà. Il satellite ha effettuato una ricerca a mezzo laser, fornendo fotografie a colori molto nitide che, elaborate a computer, mostrano quella che sembra una città enorme, tre volte più grande di Mosca, con una grande strada al centro e una all’estremo, collegate da piccole vie disposte a raggiera. Alcuni "edifici" giganteschi sembrano semidistrutti come da un maremoto.

- Nel Giugno 1984, l'equipaggio della nave cisterna sovietica Gori avvistò un disco volante di aspetto grigio metallico. La nave si trovava nel Mediterraneo, a venti miglia nautiche dallo Stretto di Gibilterra. Il disco volante aveva un diametro di 20 metri e piazzatosi di poppa alla nave, si fermò istantaneamente. Intorno alla parte inferiore dell'oggetto c'erano anche protuberanze a onde sul rivestimento metallico esterno. Il corpo centrale dell'oggetto consisteva in due semidischi, il più piccolo in cima, che lentamente roteavano in direzioni opposte. Lungo le circonferenza del disco inferiore, c'erano molte luci splendenti e brillanti, simili a perle. La parte inferiore del disco volante era di colore rosso d'uovo, al cui centro c'era una macchia rotonda, simile ad un nucleo. All'estremità del fondo dell'UFO c'era qualcosa di simile ad una tubazione. Splendeva di un colore innaturale roseo acceso, come una lampada al neon. La sezione mediana del disco superiore era circondata da un marchingegno triangolare, che sembrava muoversi nella stessa direzione del disco inferiore, ma molto più lentamente. D'improvviso l'UFO balzò in alto, diverse volte, come mosso da un'invisibile ondata, mentre molte luci ne illuminavano la parte ventrale. Anche un'altra nave che si avvicinava al lato del porto catturò l'attenzione dell'UFO: si trattava di un mercantile arabo diretto in Grecia. Gli arabi confermarono che l'oggetto era sospeso sopra la loro nave. Un minuto e mezzo dopo l'oggetto modificò la traiettoria di volo, si inclinò a destra, acquistò velocità e risalì rapidamente. I marinai sovietici lo osservarono mentre attraversava le nuvole, tra le quali appariva e scompariva nuovamente.

- Nel maggio del 1986 su tutto il Brasile vengono avvistati molti oggetti volanti non identificati. Il Ministro dell’Aeronautica brasiliana dichiarò che tali oggetti furono localizzati con il radar e inseguiti dai caccia della forza aerea brasiliana.

- 1986, Volo JAL 1628 (Boeing 747 della Japan Air Lines) il cui l'equipaggio ha potuto osservare per circa un’ora, prima due UFO della taglia di un DC8, e quindi un gigantesco disco " della taglia di due portaerei. ". Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- Nel 1987 al capo delle autorità americane dell'Aviazione civile (FAA) gli fu confiscato un avvistamento di un UFO, notato oltre Alaska.

- Nel 1987 la superspia e superpilota militare americano John Lear fa sconvolgenti dichiarazioni su patti con alieni conclusi dal governo americano anni prima. John Lear è risultato effettivamente quello che dice di essere, ma ovviamente le sue affermazioni non sono controllabili facilmente.

- Agli anni '80 risalgono documenti ufficiali legati al presidente Reagan dove si sottintende la necessità di costruire lo scudo spaziale per l'apparente assurdo motivo di difendersi dagli UFO. La mancanza di ulteriori informazioni rendono troppo arduo capire la realtà della situazione di quel periodo.

- Il 21/09/1987 il presidente degli USA Ronald Reagan disse all'assemblea delle Nazioni Unire: “La nostra ossessione per l’antagonismo del momento, ci fa dimenticare spesso quanto uniti devono essere tutti i membri dell’umanità. Forse abbiamo bisogno di una lezione, proveniente dall’esterno, dall’universo, che ci faccia riconoscere questo bene comune. Occasionalmente penso a come le nostre differenze planetarie potrebbero facilmente dissolversi, se dovessimo affrontare una battaglia con una forza aliena esterna a questo pianeta. E ancora mi chiedo: non esiste già una minaccia aliena sopra di noi?“

- Il Presidente Gorbaciov così si espresse nel 1987 di fronte al Comitato Centrale del Partito Comunista, al Gran Palazzo del Cremlino: “Al nostro incontro di Ginevra, il Presidente americano ha detto che se la Terra affrontasse un’invasione da parte degli extraterrestri, gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica unirebbero le loro forze per respingere una tale invasione. Non discuterò l’ipotesi, sebbene penso che sia ancora presto per preoccuparsi di una simile intrusione…”

- La sonda marziana Phobos 2 nel 1989 perde il contatto con il controllo a Terra, mostrando negli ultimi momenti un’astronave sigariforme con le estremità allungate e lunga 25 km, che si stava avvicinando alla sonda. Inoltre la sonda Phobos 2 ha fotografato sul suolo marziano qualcosa di simile ad un’area urbana; si tratta di una struttura formata da lunghissimi ed alti edifici collegati tra di loro ad angolo retto e acuto.

- 1989, Russia, caso di avvistamento UFO con molteplici testimoni in una base militare Russa. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- Nel 1989 il Belgio viene invaso da misteriosi oggetti triangolari, che vengono subito studiati dall’aviazione militare belga. I triangoli volanti sono avvistati da decine di migliaia di persone contemporaneamente, compresi professori universitari, e vengono scattate numerose foto e filmati. I triangoli volanti mostrano tre forti luci ai vertici e una luce più debole al centro. Tuttavia nonostante la sua forma, le sue prestazioni sono "assurde" come quelle degli UFO di altre forme, e tutti i suoi spostamenti furono registrati dai radar del Belgio. Lo stesso identico tipo di UFO è stato visto e filmato in Israele e in Nevada (USA). In Belgio gli aerei militari non riuscirono ad intercettare gli UFO sia perché quest'ultimi si muovevano a velocità altissime, sia perché attuavano brusche manovre evasive. Le analisi dei tracciati radar e militari (incredibilmente diffusi e non censurati) non lasciano dubbio che si tratta di veicoli volanti intelligenti che si muovono con prestazioni infinitamente superiori a qualsiasi aereo conosciuto. Diverse persone in Belgio fotografarono e filmarono gli UFO triangolari. Anche nel 1990 ci fu un fenomeno simile e vennero fatte delle foto davvero spettacolari (ma anche dei filmati altrettanto spettacolari). Le analisi al computer di queste foto portarono alla chiara rivelazione delle forme di un famoso UFO triangolare con delle luci ai suoi bordi. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- Nel 1989 lo scienziato Bob Lazar rivela di aver lavorato alla base Nellis con un contratto di cinque mesi, a partire dal dicembre 1988. Lazar ha affermato che il governo degli Stati Uniti era impegnato nello studio di nove dischi volanti con l 'obiettivo di scoprire possibili applicazioni della tecnologia aliena. Lazar ha parlato anche di una località supersegreta presso il Lago Papoose, denominata "S4", dove sarebbero custoditi velivoli extraterrestri. Lazar disse di aver fatto parte dello staff di 22 tecnici incaricati di scoprire il sistema di propulsione dei dischi volanti. Gli accertamenti sulla veridicità di Lazar evidenziarono due cose. La prima è che da un elenco risultava che aveva lavorato nell'Area 51. La seconda è che la stragrande maggioranza delle prove che lo riguardavano furono misteriosamente cancellate lasciando tracce evidenti che portavano a qualcuno molto in alto.

- Negli anni successivi avvengono numerosi avvistamenti di astronavi aliene filmate proprio sull'Area 51. Tutti i filmati sono stati ripetutamente analizzati e non solo risultano autentici, ma mostrano anche veicoli che compiono manovre aeree assurde. Un esempio per tutti: Norio Hayakawa della Nippon Tv riprende un oggetto che decolla dall' Area 51 a velocità incredibile ed effettua manovre impossibili. Il filmato è stato analizzato con computer molto sofisticati ed il risultato ha convinto Hayakawa che l' oggetto "non può essere un velivolo convenzionale". Uno di questi oggetti si è perfino avvicinato ad una troupe televisiva della NBC ed alcuni tecnici hanno riportato ustioni da radiazioni. Tuttavia dall'analisi dei filmati risulta che le forze militari USA stanno segretamente testando veicoli alieni uguali a quelli fotografati anni prima in varie parti del mondo.

- Robert Dean, ex ufficiale dell'aeronautica, sostiene di aver partecipato al programma Cosmic Top Secret, una cooperazione tra governo e organizzazioni aliene per fini ancora sconosciuti . Il suo curriculum è stato verificato e risulta autentico.

- il dottor Michael Wolf, Emerito dell'Istituto per la Ricerca Avanzata del New England, membro dell'Accademia delle Scienze e dell'Associazione d'America per la Ricerca Scientifica, ha deciso di rendere pubbliche informazioni segrete apprese nel periodo in cui svolse funzioni di Team Leader del programma di riutilizzo delle tecnologie aliene, nell¹area 51. Il dottor Wolf ha confermato le rivelazioni di Lazar e Dean: il governo degli Stati Uniti sarebbe in possesso di almeno nove astronavi extraterrestri e dei cadaveri di alcuni alieni. La sua credibilità è massima.

- Dr. James P. Bagian (medico di bordo dello Shuttle Discovery), durante una missione del 14/4/1989: “Houston, abbiamo ancora l’astronave aliena sotto osservazione”.

- Da anni i nostri satelliti captano a volte strane comunicazioni in codice tipo quello Morse che partono da un punto sconosciuto della Luna.

- Dagli anni'80 ad oggi a Hessdalen, in Norvegia, vengono fatti migliaia di avvistamenti di UFO. Tali UFO sono stati studiati ufficialmente da scienziati e da militari, il che ha prodotto una enorme quantità di fotografie e dati riguardanti questi UFO. Il comportamento degli UFO studiati ha evidenziato sin da subito che questi veicoli dall'apparenza metallica o luminosa fossero pilotati o guidati da esseri intelligenti. Le foto ed i dati mostrano le classiche astronavi aliene che compio le classiche manovre che sono documentati da materiale proveniente da tutto il mondo e da vari periodi di tempo. Spesso si verificano dei fenomeni luminosi legati alla propulsione degli UFO. In ogni caso si tratta di UFO e non di fenomeni naturali, sia perché presentano le stesse caratteristiche dei fenomeni ufologici e sia perché spesso gli UFO di Hessdalen sono rilevati anche dai radar come oggetti fisici volanti.

Gli anni novanta
- Maurice Chatelain (esperto di comunicazioni del Centro Spaziale Johnson di Houston): “In alcuni casi astronavi terrestri hanno sfiorato degli UFO. Gli astronauti hanno visto cose delle quali non possono parlare con nessuno fuori della NASA”.
- Il 21/2/1990 una troupe di giornalisti giapponesi riprende un vero e proprio test notturno di un astronave aliena sull’area 51. Tale test era evidentemente effettuato da militari americani su un veicolo volante di tipo alieno, con tutte le caratteristiche straordinarie delle astronavi aliene che vengono avvistate in tutto il mondo e in tutte le epoche. Una cosa davvero straordinaria è il fatto che lo stesso identico veicolo fu filmato alla fine degli anni'80 e fu fotografato alla fine degli anni'60 in zone diverse del pianeta. Tra l'altro, è significativo il fatto che il test sia avvenuto sull’area 51, un luogo in cui esiste una enorme base segreta americana, per lo più sotterranea, dedita a test su veicoli alieni. Nello stesso periodo viene divulgato anche un filmato di una telecamera di sorveglianza della base, che mostra una sala dove ci sono degli alieni Grigi conservati in dei cilindri.
- Il 25 maggio 1990 in Turkmenistan ci fu una vera e propria battaglia per abbattere un disco volante. Di giorno un gigantesco disco volante stava sorvolando la città di Mary ad un'altezza di 1 Km. Era di colore rossastro-arancio con quelli che sembravano dei portelli sul bordo del disco, ed aveva un diametro di 300 metri. Il problema fu che lo spazio aereo di quella zona era sotto il controllo delle forze militari a causa della guerra nel vicino Afghanistan. Nella zona era presente una grande base militare sotto il comando del Colonnello Anatoli Kurkchy. Quando informato dell'UFO, Kurkchy diede l'ordine per sparare tre missili terra-aria guidata verso il disco volante, che fece una manovra orizzontale e sparò 3 raggi che disintegrarono i missili. Poi Kurkchy fece levare in volo due caccia per abbattere il disco volante, ma questi si schiantarono improvvisamente ad 1 KM di distanza dall'oggetto volante. Sulla faccenda intervenne nientemeno che il KGB che fece firmare un giuramento di mantenere segreto a tutti i testimoni principali.
- Nel 1991 in Canada viene filmato il presunto atterraggio di un disco volante.
- Nel 1991 il Messico viene praticamente inondato di UFO, gli avvistamenti non si contano e ci sono riprese di UFO effettuate da molte persone.
- Nel 1991 si verificarono in Russia degli eventi ufologici sensazionali. Il 12 aprile 1991 vicino Sasovo (Russia) vi fu una esplosione di incredibile potenza generata da fonte sconosciuta. L'esplosione generò un cratere di 28 metri di diametro e 4 metri di profondità. Al centro del cratere c'era una zona rialzata di diametro 3,5 metri. Non furono trovati elementi che indicassero l'uso di armi o la caduta di un meteorite. L'onda d'urto dell'esplosione fu assurdamente anomale. Infatti strutture elettriche vicine al luogo dell'esplosione non furono minimamente danneggiate. Alcuni testimoni raccontarono di aver visto precedentemente all'esplosione degli oggetti bluastri che fluttuavano sulle linee elettriche. Tuttavia un ufficiale militare del luogo vide proprio prima dell'esplosione una grande sfera luminosa volante dirigersi verso il luogo dell'esplosione. Il 20 agosto l'intero equipaggio di un aereo partito dall'aeroporto di Voronezh avvistò una sfera luminosa color smeraldo di 400-800 metri di diametro che stava emettendo un raggio verso il terreno da un'altezza di 10 Km. L'equipaggio notò anche le luci di un Jet che stava cambiando rotta per evitare la sfera gigante.

- Il 2 marzo 1991 un UFO apparve sulla centrale nucleare di Sosnovyy Bor (Leningrado). I radar dell'aeroporto Pulkovo di Leningrado registrarono non solo la presenza dell'UFO, ma anche i suoi movimenti che erano velocissimi e caotici, ed eseguiti proprio sulla centrale nucleare di Sosnovyy Bor. L'UFO improvvisamente sparì nel nulla per diversi minuti e poi riapparve per poi sparire dirigendosi a nord-est a più di 3000 Km orari. Le unità militari affermarono che non era possibile definire la forma dell'UFO a causa del suo bagliore troppo acceso. Il 10 ottobre apparve di nuovo sulla stessa zona. Proprio in questa centrale nucleare il 23 marzo 1992 si sfiorò un incidente nucleare simile a Cernobyl.

Il 17 marzo 1991 gli stessi radar registrarono l'apparizione dello stesso UFO sul reattore atomico di Gatchina. Proprio nel 1991 ci fu un incidente potenzialmente pericoloso in quel luogo.

Durante tutto il 1991 vari radar russi registrarono continuamente la presenza di UFO sulle centrali nucleari della zona. Quindi è praticamente certo che gli alieni stavano monitorando le centrali russe più pericolose, cercando di prevenire pericolosi incidenti radioattivi.

- Nella notte del 2 ottobre 1991 in seguito ad un'operazione aliena, la centrale nucleare di Chernobyl (Ucraina) viene messa in condizione di non poter più operare. La centrale nucleare di Chernobyl, dopo l'incidente del 1986, aveva continuato a funzionare nonostante l'alta rischiosità di una centrale nucleare che aveva già subito un grave incidente e che aveva mostrato di avere una struttura non più adeguata a svolgere funzione di centrale nucleare. In sostanza una inaccessibile leva d'alto voltaggio fu spostata su ON, innescando un processo a catena che ha portato alla distruzione dei generatori della centrale nucleare, rendendola inutilizzabile. Tuttavia non questo processo non ha provocato nessun danno al reattore nucleare, e quindi nessun danno ambientale. Successivamente si scoprì che c'era una preesistente crepa nel sistema di lubrificazione, che avrebbe portato ad un secondo incidente radioattivo se la centrale non fosse stata disattivata. Durante quella notte, la gente del luogo avvistò degli oggetti volanti "ardenti" che fluttuavano sopra ed intorno la centrale. Nessun essere umano avrebbe potuto spostare la leva che ha causato l'incidente su ON ed è impossibile che la leva si spostasse da sola. Risulta anche che lungo il perimetro della centrale non si siano intrufolati intrusi. In realtà è abbastanza evidente che esseri alieni monitoravano già da tempo la centrale di Chernobyl, ne conoscevano il funzionamento ed avevano deciso di intervenire per evitare un secondo disastro ambientale. Quindi un commando alieno si è intrufolato nella centrale per metterla in condizioni di non poter operare mai più, senza però creare danni ambientali e alle persone.

Il 12 ottobre un giornalista locale che stava visitando i generatori danneggiati scattò delle fotografie. Allo sviluppo delle fotografie apparve un misterioso oggetto fluttuante sopra la centrale nucleare. Questo oggetto era invisibile all'occhio umano e si è rivelato solo sulla pellicola fotografica. Simili oggetti fluttuanti sopra la centrale furono osservati anche negli anni precedenti.

Questo dimostra che gli alieni non solo ci osservano attentamente, ma intervengono anche di nascosto per evitare che la stupidità umana crei nuovi disastri. Ovviamente non intervengono sempre, perché ci sono disastri provocati dall'uomo che nemmeno loro possono prevedere. Sicuramente dopo l'incidente di Chernobyl del 1986 e la decisione di rimetterla in funzione, gli alieni hanno monitorato la centrale per evitare altri disastri.

- 2/8/1991, missione dello Shuttle Atlantis, viene osservato e fotografato un oggetto sconosciuto che si accosta alla navicella per poi allontanarsi a forte velocità nello spazio dopo alcune ore di contatto ravvicinato.

- 13/9/1991991, missione dello Shuttle Discovery, vengono osservati numerosi oggetti luminosi che si affiancano allo Shuttle per alcune ore. Alcuni di essi si spostano scomparendo da un punto del cielo per poi ricomparire all'improvviso centinaia di metri oltre. Uno di essi, in particolare, ha la forma di un "cappello rovesciato".

- A Capodrise (Caserta) nel 1991/1992, in cui il giovane Improta, forzato dalla famiglia, inventa apparizioni della Madonna e miracoli vari, al fine di speculare su questa situazione. Dopo che si era creato un seguito di migliaia di persone, le apparizioni avvennero davvero ed anche i miracoli incominciarono ad avvenire sotto l’occhio di migliaia di persone e sotto l’occhio di decine di telecamere e macchine fotografiche. Il miracolo più spettacolare era quello del Sole ed avveniva nel cortile della casa del giovane, ogni 13 del mese alle ore 16:00. Migliaia di persone assisteva ripetutamente a quello che risultava essere una astronave aliena di forma sferica avvolta da una luce pulsante, che roteava tra gli spettatori nel cortile del giovane ed il Sole, in modo da dare l’illusione che fosse il Sole a muoversi. Dato che l’evento era molto vistoso, esso poteva essere visto anche dai paesi vicino, dove la prospettiva laterale svelava il trucco usato dagli alieni. Di tale miracolo alieno esistono molti filmati effettuate da persone poste sia lateralmente che perpendicolarmente alle astronavi aliene che compievano il miracolo del Sole. Ovviamente la mancanza di una cultura sugli alieni ha fatto ritenere che si trattasse realmente di un miracolo, e lo credevano persino coloro che avevano filmato l’evento in più punti di osservazione, dove era evidente l’inganno alieno. A tutto ciò si aggiunsero eventi anomali come un Gesù bambino che piangeva sangue ad alcune guarigioni miracolose. Tuttavia gli alieni avevano fatto male i conti, perché tale situazione era incominciata come un imbroglio per fare soldi e quindi non poteva che finire male. Infatti la famiglia del veggente si inventò la storia che il figlio doveva morire e che poi sarebbe nata una sorgente miracolosa, la cui acqua sarebbe stata venduta ai fedeli. La puzza d’imbroglio si fece troppo grande ed una commissione d’inchiesta scoprì squallidissime storie di sfruttamento della famiglia ai danni del povero veggente e altre cose poco piacevoli, che furono poi pubblicate su giornali tipo Gente. Così finì questo imbroglio in cui si evidenzia una reale intenzione degli alieni a sfruttare ogni situazione utile per accalappiare quante più persone possibili ed influenzarle con i messaggi religiosi.

- in Brasile vi è il veggente José Ernani riconosce di parlare con un essere di luce che dice di essere la Vergine Maria, e non a caso durante le apparizioni avvengono numerosissimi avvistamenti di astronavi aliene non solo da parte di migliaia di fedeli, ma anche da parte di studiosi e scienziati che sono sempre presenti con le loro apparecchiature per documentare questi fenomeni straordinari.

Durante le apparizioni mariane le apparecchiature scientifiche rivelano, oltre alla presenza di gigantesche astronavi madre e di astronavi più piccole, la presenza di una forte elettricità statica pulsante dieci volte al secondo, nonché la presenza di interferenze elettromagnetiche di vario tipo.

Inoltre durante le apparizioni mariane vi sono energie ed oggetti geometrici non visibili all’occhio umano ma percepibili da macchine fotografiche, come dimostrano gli innumerevoli documenti fotografici che ritraggono nei luoghi dell’apparizione e nei cieli sovrastanti strane figure fatte di energia, oggetti volanti fatti di energia pura, globi luminosi, dischi e triangoli volanti.

- negli anni novanta vengono diffuse gratuitamente delle dettagliatissime fotografie riguardanti la creatura di Salinas. Si tratta del caso documentato di una creatura di 30 cm con un cranio molto grande che è stata trovata morta in una collina dietro Camp Santiago (Salinas, Portorico). Ha una testa sproporzionata rispetto al corpo, occhi a mandorla grandi e incavati, un piccolo naso con due narici, bocca senza labbra, orifizi a posto degli orecchi, braccia lunghe, pelle lucida e dal colore verdastro. Le foto e le testimonianze sono state analizzate e la creatura risulta reale. D'altronde la creatura è complessissima e difficilissima da realizzare, e di conseguenza sarebbe assurdo realizzare una cosa simile gratis. Esattamente uguali sono altri due casi che mostrano due creaturine simili a quella di Salinas, anch'esse più o meno in stato di decomposizione, ma assolutamente autentiche e con visibilissime caratteristiche aliene. A dire il vero sembrano degli alieni Grigi in miniatura.

- Il 15 settembre 1991 lo shuttle Discovery missione STS-48 riprende chiaramente un astronave luminosa che sfugge visibilmente a un raggio sparato dalla superficie terrestre con l'intenzione di colpire tale astronave.

- Nel 1992 in brasile viene filmato in cielo un incredibile disco volante con delle specie di gambe che si estendono a raggiera sotto di esso.

- Nel 1992 è stata pubblicata negli USA un manuale operativo destinato all’addestramento dei Vigili del Fuoco americani. Il manuale, intitolato “Manuale dei Vigili del Fuoco per il controllo dei disastri”, è stato studiato e realizzato da persone diverse, ma tutte di un certo rilievo. Il capitolo 13 è dedicato al potenziale attacco degli UFO, e contiene tutte le solite informazioni sugli UFO.

- Nel giugno 1992 i cosmonauti russi della stazione orbitale MIR filmano un astronave a forma di sigaro.

- Il 30/12/1992 l'astronomo francese Audouin Dollfus dell'Osservatorio di Parigi ha osservato una serie di luci sul fondo del cratere lunare Langrenus. Queste luci sono apparse anche nei giorni successivi ed erano sempre di forma diversa.

- Il 17 luglio 1992 viene ripreso un UFO discoidale dal GOES-8 (serie NOA), satellite geostazionario a 36000 Km dalla superficie. L'UFO, orbitante intorno alla Terra, si trovava sopra l'Oceano Pacifico in corrispondenza delle coste del Cile. L'immagine è stata scattata dal Servizio Aereo Fotometrico (SAF) di Santiago, ed in Cile è stata aperta una inchiesta ufficiale. L'UFO discoidale generava interferenze elettromagnetiche ed aveva una temperatura più alta verso l'esterno rispetto all'interno. Dalle analisi è emerso che il suo diametro è compreso tra i 450 e i 500 Km.

- Lo stesso identico evento di cui sopra si è ripetuto il 24 novembre 1996 sopra l'Oceano Atlantico, e questa volta l'immagine è stata catturata dal Centro Meteorologico Regionale di Antofagasta (Brasile).

- Ancora un evento pressoché identico è stato ripreso il 3 settembre 1993 dal satellite Meteosat-3, e l'immagine mostrava un oggetto discoidale stazionante sul Golfo del Messico.

- Tra le tante missioni spaziali per l’esplorazione di Marte concluse in modo strano, vi è quella della sonda Mars Observer (1993), che ufficialmente ha smesso di funzionare vicino Marte, ma probabilmente non ha mai smesso di inviare immagini di Marte alla NASA.

- Nel 1993 l’Aeronautica belga inseguì un UFO e comunicò alla stampa le registrazioni dei radar.

- Ammiraglio Delmer S. Fahrney (già capo del Centro collaudo missili della Marina Americana): “I dischi volanti esistono, sono di origine extraterrestre e guidati da intelligenze coscienti”.

- Nel marzo 1994 lo space shuttle riprende in diretta degli UFO che percorrono nella nostra atmosfera una distanza enorme ad una velocità terrificante.

- Nel 1994 viene ripreso sopra l'area 51 un misterioso UFO che sembra cambiare apparenza e che si muove in modo assurdo. Tale oggetto a momenti fluttua nell'aria ed improvvisamente compie un tragitto di 16 miglia in 6 secondi, finendo poi con fare delle manovre nell'aria semplicemente assurde.

- Sono da ricordare gli sforzi fatti dal Lt. Col. Wendelle C. Stevens in campo di divulgazione ufologica. Egli sostiene e documenta come nel periodo del secondo dopoguerra gli USA abbiano sistematicamente raccolto informazioni sugli UFO.

- Il 19 marzo 1994 a Midway (Nuovo Messico) vengono ripresi per la prima volta i Rods.

I Rods sono di solito lunghi oltre 16 cm ed abitano spesso in caverne o cavità, anche se spesso ne escono e volano attorno alle persone vicine alla loro caverne. Tuttavia, la loro presenza è stata documentata anche in zone dove apparentemente non vi erano caverne o cavità. I Rods hanno lunghi corpi sottili presumibilmente cilindrici con ai lati delle membrane che sembrano delle specie di zampe, il cui numero dipende dalla taglia dei Rods. Essi appaiono di colore apparentemente bianco luminoso e il movimento ondulatorio veloce delle membrane laterali ne permette il volo velocissimo.

Le riprese dei Rods non mostrano dubbi sul fatto che siano degli esseri intelligenti, e li è anche ripresi mentre volando ad alta velocità con rapidi cambi di direzione per evitare esseri umani sulla loro traiettoria come per esempio si vede nelle riprese realizzate a Sima de las Golondrinas (Messico). Essi volano così veloci che solo rallentando le immagini dei filmati è possibile vederli.

La cosa incredibile è che esiste una massiccia documentazione fotografica e filmata di tali esseri, del tutto diversi da qualsiasi forma di vita terrestre, ma ancora la scienza ufficiale si rifiuta di affermare la loro esistenza.

Tali esseri potrebbero essere di origine aliena.

- 1994, testimonianza impressionante di un avvistamento UFO da parte del Comandante di Bordo dell’AIR FRANCE, Jean-Charles Duboc e del suo equipaggio. Testimonianze visuali confermate da una traccia dei radar militari al suolo. Evento ritenuto attendibile anche dalla commissione di inchiesta militare francese sugli UFO che ha fatto il rapporto Cometa nel 1999.

- U-Thant (già segretario generale dell’ONU): “Il problema dei dischi volanti è uno dei più importanti dell’ONU”.

- Carl Gustav Jung (psicologo e psicanalista): “i dischi volanti sono vere apparizioni materiali, entità di natura sconosciuta che arrivano probabilmente dallo spazio e che erano già visibili, forse da lungo tempo, agli abitanti della Terra, ma che per il resto non hanno rapporti di nessun tipo con la Terra e con i suoi abitanti”.

- Albert M. Chop (addetto ufficiale stampa dell’aeronautica americana): “una cosa è assolutamente certa: siamo da tempo sotto l’osservazione di esseri provenienti dagli spazi interplanetari”.

- Nel 1995 a Miami viene filmato un disco volante luminoso che vola a lungo su e dentro un intero quartiere di Miami, fermandosi, accelerando, evitando case.

- Nel 1995 un UFO ruba letteralmente il satellite spaziale NOAA 13.

- Nel 1996 sono emerse delle meteoriti marziane che contengono una forma vivente elementare fossilizzata; la NASA e tutti i maggiori scienziati scettici si dicono certi che si tratta di un pezzo di roccia marziana scaraventata nello spazio da un grosso impatto, che poi sarebbe precipitata sulla Terra. Tuttavia, ritengo molto strano che chi ha negato prove certe di vita intelligenza su Marte, annuncia a tutto il mondo che è esistita vita su Marte solo basandosi su pezzi di pietra che potrebbero provenire da qualsiasi parte.

- Il 17/7/1996 un Boeing 747 (volo passeggeri TWA 800) è esploso nei cieli di Long Island dopo essere stato colpito da un raggio luminoso sparato presumibilmente da forze militari USA presenti in zona nel tentativo di abbattere un’astronave aliena che si trovava nei pressi del Boeing 747. Le forze militari USA non riescono ad occultare l’evento a causa dei troppi rilevamenti radar dell’episodio, a causa delle nitide foto del gigantesco UFO tubolare che si presume i militari tentassero di abbattere, e a causa di un arco di luce visto dirigersi verso l’aereo, caratteristico di un’arma ad energia cinetica o al plasma.

- Nel dicembre 1996 lo shuttle Discovery missione STS-80 ha ripreso in diretta TV un astronave luminosa triangolare o deltoide che sfugge in successione a due raggi sparati dalla Terra con l'intenzione di colpirla.

- In Russia, a Kashtim, nell'agosto del 1996 una donna rinviene un "neonato" di fattezze aliene e di minuscole dimensioni che muore dopo pochi giorni. La polizia di Kashtim filma il corpo del piccolo alien, fa le prime analisi e poi lo fa sparire consegnandolo al KGB. Tuttavia il filmato della polizia viene diffuso e dall'analisi delle chiarissime immagini si evince chiaramente che si tratta di un essere non umano. Gli esami del DNA ne avrebbero rilevata la natura non umana.

- Nel dicembre 1996 lo shuttle Discovery STS-80 ha ripreso in diretta TV un UFO triangolare o deltoide che sfuggiva palesemente a due missili o raggi sparati dalla Terra.

- Nel 1997 a Phoenix, Arizona, una intera città avvista un enorme astronave a forma di triangolo che sorvola la città e si ferma persino immobile nel cielo sulla città. L’oggetto volante viene filmato da più persone e da più angolazioni contemporaneamente.

- L’11/1/97 il satellite Telstar 401, un ripetitore televisivo, ha smesso di funzionare del tutto, si suppone per mezzo della tempesta magnetica liberata dal sole (e comunque fu l’unico caso). Il 25/1/97 i radar spaziali del NORAD (Comando americano della difesa aerea) che sorvegliano lo spazio attorno alla Terra, hanno osservato un UFO avvicinarsi al satellite inerte e poco dopo, sia l’UFO che il satellite scomparivano dallo schermo, senza nessuna collisione perché non sono stati osservati frammenti derivati dall’impatto.

- La notte del 13/3/1997 avvenne uno spettacolare avvistamento UFO di massa: una formazione gigantesca aliena rimase sospesa sul cielo della città di Phoenix, sotto gli occhi di decine di migliaia di persone.

- Nel 1997 il Col. Philip J. Corso afferma che nel 1961, in qualità di Capo della Divisione Tecnologica Straniera dell'Esercito USA, gestì i materiali alieni recuperati a Roswell, New Mexico, nel 1947, nel contesto di un progetto di retro-ingegneria ai fini di sviluppare nuove tecnologie da far sfruttare ai colossi dell'industria statunitense. Il Curriculum di Corso è stato attentamente verificato ed è risultato autentico. In sostanza Corso era proprio una delle persone che poteva rivelare certe cose.

- L'ex Colonnello Philip Corso, che aveva ricoperto, tra gli altri, l’incarico di consigliere per la sicurezza nazionale durante la presidenza Eisenhower, ha descritto chiaramente gli UFO come una minaccia per la sicurezza nazionale degli USA. Egli ha affermato che gli extratterrestri hanno rapito civili, violato lo spazio aereo degli USA ed abbattuto aerei che cercavano di intercettarli. Corso ha dichiarato: “La guerra contro gli UFO è andata avanti per oltre 50 anni durante i quali abbiamo cercato di difenderci dalle loro intrusioni”, “ noi (USA e URSS) sapevamo che il vero obiettivo del SDI (Strategic Defense Initiative, il famoso “scudo stellare”) erano gli UFO, navette aliene che scorazzavano indisturbate nella nostra atmosfera, distruggendo i nostri sistemi di comunicazione, disturbando i voli spaziali, mutilando bestiame per i loro orribili esperimenti bologici, rapendo esseri umani per esperimenti medici ed ibridazione della specie…e quello che è peggio dovemmo permettergli di farlo perché non avevamo armi per difenderci”.

- Corso ha dichiarato anche che: "Ciò che disturbava il generale Trudeau era il fatto di conoscere la verità sulla presenza aliena intorno al nostro pianeta e sulla capacità degli extraterrestri di piombarci addosso all’improvviso, proprio come avevano fatto a Roswell, a Washington D.C. nel 1952 ed in molti altri luoghi del mondo. E non sapevamo se tutti quegli avvistamenti si sarebbero poi trasformati in effettivi sbarchi o se un’invasione fosse già iniziata. Se gli alieni, alleandosi con l’Unione Sovietica e potendo contare sulle forze armate del Cremlino, avrebbero trovato la strada spianata per colonizzare il nostro pianeta, per appropriarsi delle nostre risorse naturali e, ammesso che le mutilazioni di bestiame e i casi di rapimento fossero veri, di condurre indisturbati una sperimentazione articolata o un programma di sperimentazione sulle forme di vita terrestre.I nostri timori non potevano essere fugati in mancanza di prove concrete, pertanto le Forze armate erano tenute a prevedere il peggio e l’Esercito, in particolare, fece pressioni per l’avvio del Progetto Horizon.Dovevamo allestire un piano. Tutti i documenti del Progetto Horizon esprimevano chiaramente tali preoccupazioni. Era di vitale importanza installare un avamposto sulla Luna, per due buone ragioni: se i Sovietici l’avessero conquistata per primi, ci saremmo trovati nella triste condizione d’aggressori o, in secondo luogo, avremmo dovuto organizzare una nostra tardiva difesa. Era in ogni modo certamente preferibile proteggere un’enclave ben fortificata, piuttosto che essere i primi ad attaccare. La nostra base avrebbe dovuto reggere agli attacchi e disporre di tutto il personale necessario per condurre gli esperimenti scientifici e per effettuare una continua sorveglianza sulla Terra e nel suo spazio aereo."

- Sempre nel 1997 viene divulgato un video mostrante un'intervista telepatica ad un alieno morente nell'Area 51. Nonostante le analisi non ci sono prove reali che si tratti di un falso o di un video vero.

- Il Pathfinder è atterrato nel 1997 ad Ares Vallis, una zona soggetta ad inondazioni in passato; inondazioni che forse hanno trasportato con loro presunti oggetti di natura tecnologica, teste di statue, blocchi squadrati di pietra provenienti da costruzioni, pietre assurdamente geometriche e molto altro ancora. Infatti dalle foto ricevute dalla missione Pathfinder si notano quelli che sembrano oggetti geometrici, cupole e corpi dall’aspetto tecnologico fortemente erosi dagli agenti atmosferici. Più in particolare si nota la presenza di quello che sembra: una piccola piramide, uno strumento tecnologico (simile ad un giroscopio), un veicolo (simile a un carro armato Howitzer), varie teste di statue umane con contorni netti, cupole simili a quelle militari, un monte simile ad una gigantesca piramide di tipo messicano, due particolari zone pianeggianti senza detriti, un profilo umano perfetto, una figura frontale umana perfetta e pietre che hanno la struttura a parallelepipedo con angoli netti, esattamente uguali ai mattoni reperibili in un qualsiasi sito archeologico terrestre. Molti elementi sono visibili solo in certe foto, mentre in altre appaiono rimossi con ritocchi fotografici; in altre foto due figure umanoidi appaiono mobili, rendendo fortissimo il sospetto che “qualcuno” stesse osservando da vicino la sonda terrestre atterrata su Marte. In particolare, in una nota foto si nota la forma di un essere di bassa statura, con una grande testa e delle lunghe braccia che osserva la sonda terrestre sul suolo marziano. Tale foto era inizialmente sfuggita alla censura della NASA, e per questo è stata persino distribuita sia via internet che tramite delle raccolte su CD-Rom insieme a tutte le foto scattate da questa sonda. Quando la NASA si è accorta della foto, l'ha successivamente fatta sparire ed ha negato ridicolmente l'esistenza della stessa. In Italia in particolare, la foto NASA era stata inserita in un CD-rom con il numero 8197 Zoom, allegato a La Repubblica.

- Nel 1997 a Città del Messico viene ripreso molto chiaramente un disco volante che si muove sopra e dietro un palazzo. Alcuni hanno sostenuto che questo video sia controverso, ma le prove mostrate contro tale video non sono concrete poiché non tengono conto della completa diversità di un veicolo volante terrestre e di uno alieno, il quale non solo genera compi energetici, ma sembra anche distorcere lo spazio. Proprio la distorsione dello spazio ha reso le immagini fortemente distorte e fisicamente impossibili di astronavi aliene riprese in video ritenuti assolutamente autentici. Lo stesso discorso vale per le foto di astronavi aliene.

- Nel Dicembre 1997, non lontano dall'isola di Novy Georgy, l'equipaggio del motopeschereccio Vasily Kiselev avvistò un enorme oggetto a forma di ciambella, dal diametro compreso tra i 300 e i 500 metri, stava emergendo rapidamente dalle profondità marine. Una volta nell'aria, si librò a circa 5000 metri d'altezza. L'oggetto stazionò sull'area per tre ore, per poi scomparire di colpo.

- In questi anni assume proporzioni davvero notevoli il fenomeno degli esperimenti per il controllo della mente tramite impianti di piccole dimensioni inseriti nel corpo di inconsapevoli persone. Generalmente ci sono stretti collegamenti tra impianti e fenomeni alieni, spesso con prove inoppugnabili, ma una infinità di prove concrete riguardante un numero elevatissimo di persone lega gli impianti per il controllo della mente ad esperimenti segreti effettuati dagli USA su persone inconsapevoli. Il progetto per controllo della mente è genericamente chiamato MKULTRA ed è stato iniziato segretamente dagli USA negli anni'50, ed ha avuto un enorme sviluppo negli anni successivi e, cosa più importante, continua tuttora. Le evidenze mostrano che persone inconsapevoli residenti negli USA e in Europa vengono rapite e subiscono operazioni segrete in cui vengono impiantati dei minuscoli impianti nel loro corpo, ma viene cancellato il ricordo di tale operazione o del rapimento. I soggetti impiantati vengono tenuti sotto osservazione di nascosto e manifestano sintomi strani. Ad alcuni vengono indotti comportamenti criminali, molti altri sentono voci direttamente nel loro cervello, ad alcuni vengono indotti stati ipnotici dove i soggetti perdono completamente il controllo di se stessi. Ci sono prove concrete che legano assassini inspiegabili di personaggi celebri come quello di John Lenon o quello del fratello di J. F. Kennedy a persone che hanno agito in stato ipnotico indotto da un controllo mentale esterno. Negli USA le vittime involontarie di esperimenti segreti per il controllo della mente tramite impianti hanno costantemente protestato ufficialmente per quello che stavano subendo, hanno formati numerosi comitati, si sono rivolti alle autorità giudiziarie e persino al Presidente degli USA. Purtroppo tali esperimenti vengono condotti segretamente dagli USA anche in Europa, come dimostrano dei casi inoppugnabili che si sono verificati, ad esempio, in Svezia.

- Nel primo semestre del 1998 il Brasile venne invaso da dischi e sfere luminose che effettuarono incredibili show aerei sotto gli occhi di migliaia di testimoni, che ovviamente documentarono il tutto con un’infinità di filmati e fotografie, molte delle quali sono veramente storiche. Tuttavia intere città caddero nel panico e nella disperazione, poiché si credeva che quelle astronavi luminose annunciassero l’Apocalisse.

- Dal marzo 1998 sugli schermi radar dei sistemi di rilevazione meteorologica USA sono apparsi ininterrottamente cerchi di nubi singoli e multipli. A causa della regolarità dei cerchi, si pensa ad una origine artificiale, perché la natura non può creare figure tanto perfette geometricamente.

- Il Mars Global Surveyor ha rilevato a sud della piramide principale di Cydonia, delle cellule stratificate a forma di stanza, in pratica sembrano essere delle formazioni accostabili a moderni centri urbani. Poi la sonda ha ripreso una lung aserie di oggetti che sembrano artificiali: la “piazza delle città”, che è composta da una serie di quattro piramidi in rovina (nella piana di Cydonia), ha ripreso la “città Inca”, che è formata da una trentina di grandi oggetti rettangolari perfettamente allineati uno dietro l’altro, ed ha ripreso una piazza perfetta all’interno di un cratere rotondo. Oltre ciò, sono giunte evidenti foto manipolate dalla NASA, specie quelle riguardanti la zona di Cydonia che non coincidono in nessun modo con quelle delle missioni Viking: evidentemente i ritoccatori fotografici della NASA hanno calcato un pò troppo la mano! In sostanza alcuni artefatti, come la sfinge, nonostante siano stati ripresi dal MGS con la stessa angolazione del Viking, non risultano essere gli stessi perché analizzati presentano grosse e impossibili differenze, arrivando al paradosso che certi particolari ripresi per ben due volte dal Viking 1 risultano assenti nelle foto del MGS. Il monte fotografato dal MGS che è stato spacciato per la sfinge marziana in realtà dista da essa non meno di 10 km, il che spiega la totale diversità risultanti dai confronti delle fotografie precedentemente acquisite.

- L’Istituto di Geologia Marina del CNR di Bologna ha usato navi oceanografiche nel Tirreno meridionale per disegnare mappe in grande dettaglio di fondali marini. Si è usata una tecnica sonar che ha permesso di rilevare il fondale marino e tutto ciò che si trovava su di esso grazie all’eco di complessi segnali acustici, ed è saltata fuori un’enorme astronave sigariforme luminosa adagiata sul fondale marino, assolutamente identica a quelle che vengono rilevate negli alti strati dell’atmosfera.

- Nel 1998 sulle montagne di Paderno del Grappa un fotografo dilettante scatta una serie di istantanee ad un disco volante che sembra cercare un punto per l'atterraggio.

- Nel 1998 furono analizzati dei capelli caduti ad esseri alieni che effettuarono un rapimento a danno di un uomo di nome Peter Khoury. Tali capelli evidenziarono un DNA umanoide anomalo, con la presenza di due tipi di DNA, con un raro DNA di tipo Cinese/mongolo nel fusto del capello e un raro DNA di tipo Basco-Gaelico nella sezione della radice, con dei geni modificati per una maggiore resistenza ai virus ed alle malattie. Successivamente si è appurato che un simile capello poteva essere creato solo utilizzando tecniche di clonazione umana e di ingegneria genetica avanzata. I dati delle analisi confermarono la versione raccontata dal rapito sotto regressione ipnotica.

- Il 16 luglio 1999 è stato reso noto in Francia un rapporto rilevante intitolato “UFO e Difesa. A cosa dobbiamo essere preparati?”. L’eccezionalità di questo rapporto è che esso stato stilato da un’associazione privata chiamata COMETA (Comitato per gli Studi Avanzati) che è formata da un comitato composto da importanti personalità militari, da insigni scienziati ex consulenti dell’importante Istituto di Studi Superiori per la Difesa Nazionale (lo IHEDN) e da altri scienziati super qualificati. Inoltre il rapporto è stato divulgato al Presidente della Repubblica Francese Jacques Chirac e al Primo Ministro Lionel Jospin. In breve, il rapporto Cometa francese, un rapporto ufficiale francese sugli UFO (OVNI) che attesta l'esistenza degli UFO, il fatto che siano controllati da intelligenze sconosciute e che probabilmente sono di origine extraterrestre.

- Da diverse fonti ufficiali nel 1999 è emersa la straordinaria notizia che vi è un oggetto orbitante che i militari americani considerano come una sonda aliena. La sonda aliena è ufficialmente classificata come un oggetto asteroidale che si muove rapidamente e le è stato dato il nome “1991VG”. Questo oggetto ha un diametro di quasi 10 metri, ha elementi orbitali simili a quelli della Terra ed è stato scoperto dallo specialista della ricerca J.V. Scotti del Lunar and Planetary Laboratory (Università dell’Arizona, Scienze Spaziali). L’oggetto è definito dallo scopritore come un’astronave di ritorno, confermando così le dichiarazioni di uno specialista militare, il sergente Clifford Stone, il quale ha dichiarato che il 1991VG è un’astronave che sta ritornando.

- In Ungheria cadde dal cielo un blocco di ghiaccio di una tonnellata, come se si fosse staccato da un qualcosa di enorme che operava velocemente negli strati alti dell'atmosfera.

- Il 3 febbraio 1999, il Presidente americano Bill Clinton firma un ordine esecutivo sulla violazione non autorizzata dei cieli da parte di specie aliene invasive e potenzialmente pericolose anche dal punto di vista biologico (Documenti Presidenziali americani: Executive Order 13112 del 3 Febbraio 1999, Federal Register/Vol. 64, No. 25/Monday, February 8, 1999/Presidential Documents, pagine 6183-6185).

- Nel giugno 1999 a Chilbolton (inghilterra) compare in un campo d’orzo una serie di triangoli racchiusi in un rombo che rappresentano lo scheletro delle antenne di ricezione moderne, simile anche a quella del telescopio di Arecibo. Una figura conosciuta come "setaccio di Sierpinski", composta da 138 cerchi di tre metri l’uno, in un disegno di circa cento metri per sessanta. Vicino Chilbolton c'è l'osservatorio radiotelescopico di Arecibo che manda messaggi agli alieni.

fonte lo web